Vai indietro   Quellidellelica Forum BMW moto il più grande forum italiano non ufficiale > Vivere la Moto > Quelli che amano guardare il Panorama

Quelli che amano guardare il Panorama In questo forum si parla di MOTOTURISMO è dedicato a chi ama viaggiare e macinare km su km per visitare il mondo


Share This Forum!  
  
Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
Vecchio 10-02-2024, 21:11   #26
Fagòt
Mukkista doc
 
L'avatar di Fagòt
 
Registrato dal: 06 Feb 2008
ubicazione: Bergamo - A zonzo in Africa
predefinito

A forza di girare e chiedere in giro abbiamo trovato l’agenzia marittima che è agente della Maersk qui ad Aqaba.
Sabato di buon’ora ci presentiamo in ufficio con i nostri Bill of Lading e gli spieghiamo che domani saranno 2 settimane precise che cerchiamo di avere una soluzione al problema.
Il responsabile prende nota e poco più tardi arriva un superiore che messo al corrente della cosa fa un paio di telefonate: una intimidatoria ad Ali, nostro referente locale ed una alla sede della compagnia marittima nella capitale. Conta di risolvere la cosa in poche ore.

Scendiamo a mangiare qualcosa e a metà pomeriggio il tanto sospirato nuovo Bill of Landing Master ci viene consegnato con i 3 Slave per i singoli mezzi. Faccio mandare il tutto all’ALV via mail e poi chiamo Mamoun… “Aspettaci che arriviamo.”
Il solerte impiegato ci conferma che ora può far traslare finalmente il container dal porto e farlo aprire davanti a noi. Solo che l’orario di chiusura è prossimo… qui alle 17.00 vanno tutti a casa.
Per cui appuntamento alla mattina seguente per le 9.00.


Domenica attendiamo circa 3 ore prima che il camion si presenti alla sbarra.



Poi Mamoun ci fornisce tesserino e giubbino per poter entrare in magazzino dove aprono il 40 piedi e togliamo i nostri mezzi.



Ci fanno parcheggiare le auto nel cortile interno, mentre la mia moto resta a fianco del portone del capannone. Apriamo i bagagli e recuperiamo un po’ di vestiario e necessaire visto che siamo tutti in giro da 14 gg con uno zainetto e poca roba.



Pensavamo di poter uscire… ma Mamoun mi spiega che mancano ancora i permessi doganali. Il suo compito ora è finito, domani mattina ci affiderà ad Hani, dipendente dell’agenzia di sdoganamento Al Isra’a.
Con questa siamo a 4…All Over Shipping di Livorno… La Vega Logistics di Amman… la Ultra Marine Service di Aqaba. E non è ancora finita, a differenza della nostra pazienza.

Lunedì Hani arriva ovviamente con calma, ci fa entrare negli uffici dove tutti i galoppini come lui girano da uno sportello all’altro per ritirare o timbrare le pratiche e poi ci annuncia che ci sono problemi per le targhe… almeno questo quello che ci fanno capire alcuni suoi colleghi, visto che non parla una sola parola di inglese.
A metà mattina saliamo sul suo pick up e ci porta a fare l’assicurazione poco fuori ad Aqaba… tutto nella norma lo sapevamo. Poi giro ampio nelle montagne fino alle direzione delle dogane che si trova sulla superstrada che percorrono tutti i camion diretti ad Amman. Finalmente mi accompagna dal capitano della Guardia di Finanza giordana, un cinquantino con baffetti, che a parole e gesti mi spiega che vuole una traduzione giurata dei libretti di circolazione. Gli faccio vedere i carnet de passage, gli spiego che tutti i dati sono già presenti in lingua inglese e francese e che tale documento è riconosciuto dal Club Automobilistico Giordano, come riportato sul retro.

Niente da fare… non gliene frega una beata mazza.

Martedì Hani trova finalmente un notaio che possa farlo, quindi io e lui andiamo a far tradurre i libretti di circolazione e poi torniamo dal capitano.
In attesa di essere ricevuto dalla sala controllo, dove davanti ai monitor lavorano una ventina di doganieri, escono un paio di loro… il primo tutto entusiasta vuole selfie e fare 2 chiacchiere mentre il secondo mi chiede per quale motivo sia lì.
Spiegatogli della traduzione e mostratogli i carnet mi conferma che non era necessaria… entra nell’ufficio e lo indica o meglio cerca di farlo comprendere al suo superiore. Questi lo zittisce in un attimo e poi mi consegna 3 permessi di uscita sia per l’area doganale che per il paese. Poi butta a caso qualche timbro sui nostri carnet e ci invita ad uscire.
Ora tutti i documenti sono in regola. Hani mi porta nel suo ufficio e a video mi mostra i costi aggiuntivi per la giacenza del box oltre la prima settimana. Senza il saldo anticipato non ci accompagna all’ALV.
Visto che ormai è pomeriggio inoltrato e le banche sono già chiuse, ci aspetterà domani mattina fuori dall’albergo per fare il cambio e portarci per l’ultima volta al deposito.

17° giorno… non poteva essere diverso visto la sequenza infinita di problemi e contrattempi. Saldiamo, entriamo senza vedere Mamoun che stamattina è in ritardo, e dopo l’ennesimo controllo e ispezione doganale dei mezzi (targa, telaio, bagagli, attrezzature) varchiamo finalmente la sbarra in uscita dal deposito.
I doganieri italiani, quando hanno ispezionato la mia moto per verificare il telaio, hanno poi rizzato la ruota anteriore con la cinghia a tirare sulla valvola della camera d’aria. Per cui dopo solo 10 mt mi metto a cambiarla.







Alle 11.00 punto la moto verso sud e il valico doganale di Al Durra.
10 km ci separano dall’Arabia… “Yalla Yalla!...Dai andiamo!”
Se sento un altro “You are Welcome to Jordan!” potrei fare una strage a mani nude, per cui non mi tolgo il casco fino ai controlli dove vogliono vedere se il volto corrisponde alla foto sul passaporto e abbasso lo sguardo per evitare che al mio interlocutore venga l’insano istinto di augurarmene uno.

I sauditi si dimostrano subito cordiali e veloci, mi fanno passare la coda delle auto e mi offrono un caffè arabo mentre il cane antidroga annusa Fotty.



Nel pomeriggio aspettiamo che i negozi riaprano per fare la spesa, poi usciamo dalla cittadina di Haql e troviamo un posto dove fare il primo campo.
Mentre compravo una sim si affianca nel parcheggio un Dr650 con un ragazzo australiano in giro più o meno da circa 3 anni: sta scendendo verso sud a prendere un po’ di caldo dopo le americhe, tutta l’europa e gran parte del medio oriente.

Pubblicità

__________________
Abbi cura del tuo ospite che dio veglierà su di te nel deserto.

F 800 GS - Fotty
T700 - Tenery
Fagòt non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 10-02-2024, 21:59   #27
wgian1956
Mukkista doc
 
L'avatar di wgian1956
 
Registrato dal: 02 May 2008
ubicazione: Cuneo ma son nato a magnagatti city .
predefinito

Minghia!!! Un grande il nsDiego !

Inviato dal mio SM-A405FN utilizzando Tapatalk
__________________
. rt 1250.... אני אוהב את האופניים שלי
Gianluigi
wgian1956 ora è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 12-02-2024, 09:46   #28
matteo10
TV Sorrisi e Canzoni doc
 
L'avatar di matteo10
 
Registrato dal: 04 Jun 2007
ubicazione: Modena
predefinito

Alla faccia...
__________________
Immersi nelle difficoltà della vita, non sommersi.
matteo10 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 12-02-2024, 10:22   #29
Someone
Mukkista doc
 
L'avatar di Someone
 
Registrato dal: 27 Dec 2011
ubicazione: topino di campagna
predefinito

Io di solito ho non ho più di 15 gg. di "ferie" per volta per cui sarei già dovuto tornare a casa.
O sarei in una delle loro galere
In arabia ci andai la prima volta una (?) ventina di anni fa.
Con un permesso di lavoro.
A fare sub...
__________________
L'errore di base è dare importanza a cosa la gente dice sui social (Cit.)
Ténéré 700 + HSQV 300 2T
Someone non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 12-02-2024, 10:57   #30
ivanuccio
Mukkista doc
 
L'avatar di ivanuccio
 
Registrato dal: 17 Apr 2008
ubicazione: Bolgiano(Mi)
predefinito

Questa degli australiani in giro da anni è frequente.Hanno un DNA da viaggiatori incredibile


Inviato dal mio M2102J20SG utilizzando Tapatalk
__________________
Io parto al mattino
ivanuccio ora è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 12-02-2024, 11:57   #31
nic65
Mukkista doc
 
L'avatar di nic65
 
Registrato dal: 05 Mar 2019
ubicazione: Massa
predefinito

vi invidio un po'...ma solo un po' tanto...
nic65 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 14-02-2024, 00:06   #32
Marko
Mukkista in erba
 
L'avatar di Marko
 
Registrato dal: 24 Jun 2007
ubicazione: lago maggiore
predefinito

Ora capisco bene la trafila del container su Aqaba e sono contento di aver seguito il consiglio che mi hai dato lo scorso anno di farmela via terra...

Ultima modifica di Marko; 14-02-2024 a 00:48
Marko non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 14-02-2024, 19:20   #33
Fagòt
Mukkista doc
 
L'avatar di Fagòt
 
Registrato dal: 06 Feb 2008
ubicazione: Bergamo - A zonzo in Africa
predefinito

ciauz Marco...

Il Regno

Gli oltre 2 milioni di kmq. con il 98% del territorio inabitabile fanno dell’Arabia Saudita il secondo paese desertico più vasto al mondo dopo l’Algeria. Dal confine giordano e iracheno fino a quello yemenita ci sono quasi 2000 km. in linea retta.
Direi che c’è spazio a sufficienza per trovare dei parchi giochi adeguati dove divertirsi.

Avevo previsto di entrare da nord e scendere attraversando il Nafud, il deserto sabbioso che dal confine si distende verso sud fino a Jubbah e Hail: 700 km da percorrere in 5/6 giorni.
Purtroppo il tempo necessario a farlo se lo sono preso i giordani per cui tocca rivoluzionare i tracciati e tagliare la parte ad est di Tabuk.

Da lì l’idea era di fare un salto a vedere il progetto Neom – The Line che sta sorgendo a partire dalle coste del Mar Rosso: una città orizzontale lunga 150 km. e alta 500 mt che si spingerà fino alle montagne della catena montuosa che corre parallela alla costa da nord a sud. Qui contano poi di realizzare il centro sciistico di Trojena alimentato da una futuristica diga.
Progetti faraonici che ambiscono a far diventare il Regno una meta turistica di lusso.
Meglio riuscire a vedere certi posti prima che arrivi lo scempio, ma abbiamo veramente poco tempo con tutto quello che c’è da vedere dopo.
Per cui prendiamo subito le tracce che avevo preparato della Hisma Valley.

Il territorio è la continuazione verso sud del Wadi Rum giordano e si estende per circa 200 km ad est del Jebel al Lawz. Picchi montuosi di arenaria adagiati in letti di sabbia… come l’ Akakus che si trova tra Libia e Algeria.

Pochi km di asfalto dal campo di ieri sera vicino ad Haql e subito pista.









Il link ad un piccolo video... l'icona di YouTube non funziona.

https://youtu.be/8lDndAjeU4k






Qualche sosta per il caffè o per un tè offerto da un beduino solitario.
















Prima del tramonto usciamo per fare scorta di acqua e benzina per la mia moto, le auto hanno serbatoi supplementari con gasolio per almeno 600/700 km., poi troviamo un canyon riparato dal vento e montiamo le tende. Fa ancora freddo a queste latitudini e il fuoco non guasta.





__________________
Abbi cura del tuo ospite che dio veglierà su di te nel deserto.

F 800 GS - Fotty
T700 - Tenery
Fagòt non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 14-02-2024, 19:42   #34
GianniC
Mukkista doc
 
L'avatar di GianniC
 
Registrato dal: 13 Sep 2005
ubicazione: Piacenza
predefinito

Bravo Fagot, belle foto e complimenti per il reportage. Piacevolissimo leggerti.
__________________
GS 1250 HP
R 100 GS giallo e nero
QDE TRANS-PORT TEAM ... LA KASTA
GianniC non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 14-02-2024, 20:21   #35
gspeed
Mukkista doc
 
L'avatar di gspeed
 
Registrato dal: 07 Jun 2009
ubicazione: Padova
predefinito

@Fagòt bellissimo!!! E la Fotty si comporta bene?
__________________
https://mappite.org
Ho un gran dottore, ogni volta che lo vedo mi dice di fare più moto...
gspeed non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 14-02-2024, 21:25   #36
Fagòt
Mukkista doc
 
L'avatar di Fagòt
 
Registrato dal: 06 Feb 2008
ubicazione: Bergamo - A zonzo in Africa
predefinito

Grazie Gianni... è solo l'inizio, 115 km di sabbia.

Ciao Enrico... quella mattina mi è sovvenuto che era la prima volta che la portavo sulla sabbia senza 50/60 kg di bagagli appresso.
Che dire? Sui plateau compatti non si muove e puoi tirare tranquillamente i 100/120... nei solchi che ogni tanto si vedono la sabbia è sempre molle e le alternative sono solo due: o entri deciso a gas aperto oppure prendi il canale, ti siedi e la fai andare avanti adagio.
Alla soglia dei 60 ho preferito la cautela, che rompersi qualche ossicino ci vuole un attimo con 230 kg di moto. Ho visto troppa gente fratturata in mezzo al nulla e non mi sembrava il caso di guastare le ferie di tutti.

In ogni caso la moto è sempre più veloce delle auto, a parte 2/3 passaggi tra le dune o in corridoi tra le montagne dove lasciavo andare avanti loro, io facevo da apripista e gli altri seguivano a distanza la polvere alzata come riferimento.

Avrei preferito dei tassellati più spinti per la sabbia, ma in un'ottica da viaggio lungo ho montato le K60 Ranger. Uhmmm... non mi hanno convinto per niente, ma non si può avere tutto in una gomma sola. Ci penserò quando la riprendo.
__________________
Abbi cura del tuo ospite che dio veglierà su di te nel deserto.

F 800 GS - Fotty
T700 - Tenery
Fagòt non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 14-02-2024, 21:33   #37
steppenwolf
Mukkista
 
L'avatar di steppenwolf
 
Registrato dal: 03 Mar 2010
ubicazione: Val Seriana
predefinito

Ciao Diego.
Leggo solo adesso.
Pensavo fossi in zona invece sei leggermente fuori mano
Sempre al top.


Inviato dal mio SM-A346B utilizzando Tapatalk
__________________
Neanderthal della Val Seriana
steppenwolf non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 14-02-2024, 21:52   #38
Fagòt
Mukkista doc
 
L'avatar di Fagòt
 
Registrato dal: 06 Feb 2008
ubicazione: Bergamo - A zonzo in Africa
predefinito

Riguardo al progetto Neom, dimenticavo oltre Trojena anche Oxagon, Sindalah e il golfo di Aqaba con resort lungo la costa.
Tutti i progetti sono a fondo pagina in Regions.

https://www.neom.com/en-us/regions/theline
__________________
Abbi cura del tuo ospite che dio veglierà su di te nel deserto.

F 800 GS - Fotty
T700 - Tenery
Fagòt non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 14-02-2024, 21:58   #39
Fagòt
Mukkista doc
 
L'avatar di Fagòt
 
Registrato dal: 06 Feb 2008
ubicazione: Bergamo - A zonzo in Africa
predefinito

Ahahah... tranquillo Paolo... quelle foto sono di un anno fa.
Sono il preludio a quando ho ripreso Fotty a novembre.
__________________
Abbi cura del tuo ospite che dio veglierà su di te nel deserto.

F 800 GS - Fotty
T700 - Tenery
Fagòt non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 15-02-2024, 10:12   #40
Someone
Mukkista doc
 
L'avatar di Someone
 
Registrato dal: 27 Dec 2011
ubicazione: topino di campagna
predefinito

Io ora ho su le Mitas E07 "Dakar", ma, a parte il nome, sulla sabbia temo sarebbero state peggio...
__________________
L'errore di base è dare importanza a cosa la gente dice sui social (Cit.)
Ténéré 700 + HSQV 300 2T
Someone non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 15-02-2024, 12:43   #41
Fagòt
Mukkista doc
 
L'avatar di Fagòt
 
Registrato dal: 06 Feb 2008
ubicazione: Bergamo - A zonzo in Africa
predefinito

La E07 è l'unica gomma posteriore che ho buttato dopo 4k... non mi è piaciuta per niente e mai più presa in considerazione.

Questa è la Ranger dopo 5k di Arabia:



Avendo usato parecchi K60 da cui deriva, mi aspettavo qualcosa di più sulla durata. Forse ci arrivo a Dubai.
__________________
Abbi cura del tuo ospite che dio veglierà su di te nel deserto.

F 800 GS - Fotty
T700 - Tenery
Fagòt non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 15-02-2024, 12:45   #42
Someone
Mukkista doc
 
L'avatar di Someone
 
Registrato dal: 27 Dec 2011
ubicazione: topino di campagna
predefinito

Pensa che ce ne ho già fatti 7k (fuoristrada e strada, purtroppo)...proprio vero che ognuno guida a modo suo.
Comunque la tua di battistrada ne ha ancora...le tele sennò a che servono?
__________________
L'errore di base è dare importanza a cosa la gente dice sui social (Cit.)
Ténéré 700 + HSQV 300 2T
Someone non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 15-02-2024, 12:59   #43
Fagòt
Mukkista doc
 
L'avatar di Fagòt
 
Registrato dal: 06 Feb 2008
ubicazione: Bergamo - A zonzo in Africa
predefinito

Uhmm... già così nei ghiaioni vulcanici mi ha fatto sudare più del dovuto. Per fare strada va bene tutto.
__________________
Abbi cura del tuo ospite che dio veglierà su di te nel deserto.

F 800 GS - Fotty
T700 - Tenery
Fagòt non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 15-02-2024, 15:52   #44
eruzione
Mukkista
 
L'avatar di eruzione
 
Registrato dal: 08 Jul 2014
ubicazione: Brianza velenosa
predefinito

Fai come con le auto, girale con quelle davanti
Comunque a occhio i 10.000 dovresti farli se stai morbido col gas
__________________
Tenerè 700 Rally - la sgarzolina

Ultima modifica di eruzione; 15-02-2024 a 15:54
eruzione non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 15-02-2024, 19:21   #45
Fagòt
Mukkista doc
 
L'avatar di Fagòt
 
Registrato dal: 06 Feb 2008
ubicazione: Bergamo - A zonzo in Africa
predefinito

L’aria è ancora gelida nel canyon quando ci muoviamo di prima mattina, però il cielo è terso e il sole lascia intendere che comincerà a scaldarci durante la giornata.
500 mt e la macchina di Franco ammutolisce.






In dogana aveva già fatto un paio di volte questo scherzetto mentre eravamo in fila, ieri nulla a parte una lieve mancanza di potenza come se il turbo non lavorasse a pieno regime. Ora invece non ne vuole proprio sapere di ripartire.
Egidio, meccanico ed elettrauto, tira fuori la diagnosi “africana” appresa da un collega del Congo: si apre la scatola dei relè, si fa cavallotto con un cavo tra due contatti precisi e la spia motore del quadro lampeggia. A seconda del numero dei lampeggi la centralina indica più o meno dove sta il problema, in questo caso alimentazione gasolio.
La pompa elettromeccanica che ci ha fatto dannare prima della partenza fa le bizze… porta in dote 4 spinotti elettrici che registrano il flusso di minimo, massimo, giri motore e apertura del turbo… ad uno di questi un paio di fili si sono rotti.
Per fortuna ho un piccolo saldatore a gas con cui riesce a rimediare, altrimenti era già pronto a infilare stuzzicadenti in legno negli spinotti come da manuale africano.

Gli scenari della mattinata sono stupendi, con passaggi a sabbia molle tra le gole dei rilievi.
















Poi nel pomeriggio ampi plateau più scorrevoli con un sacco di archi naturali da scoprire. Ci sarebbe per gironzolare almeno altri 2 giorni.


















A metà pomeriggio tagliamo verso ovest alla ricerca dell’Altare di Mosè: un po’ tutti i paesi circostanti reclamano almeno un punto in cui sia passato e l’Arabia non vuole essere da meno identificando due rocce con sopra una lastra di pietra come luogo dove abbia ringraziato per essere riuscito ad attraversare il Mar Rosso.

La pista diventa completamente rocciosa ed estremamente veloce, ma arrivati al wp scopriamo che l’attrazione turistica è stata inghiottita dal cantiere stradale che sta portando l’asfalto.

Per cui tiriamo dritti e rientriamo verso la fine della Hisma Valley, giusto in tempo per goderci il tramonto da una duna.

170 km di giostra. Peccato che il 90 continui a singhiozzare e sembra privo completamente di turbo.









__________________
Abbi cura del tuo ospite che dio veglierà su di te nel deserto.

F 800 GS - Fotty
T700 - Tenery
Fagòt non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 15-02-2024, 19:57   #46
mag27
Mukkista doc
 
L'avatar di mag27
 
Registrato dal: 15 Mar 2020
ubicazione: Roma
Thumbs up

@,Fagot, Grazie, bellissime emozioni oramai per me da vivere solo in video...
mag27 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 15-02-2024, 22:36   #47
barney 1
Mukkista doc
 
Registrato dal: 19 Mar 2012
ubicazione: Trentino
predefinito

[QUOTE=Fagòt;11077937]
Ciao Enrico... quella mattina mi è sovvenuto che era la prima volta che la portavo sulla sabbia senza 50/60 kg di bagagli appresso.

Sin dalle prime foto ho pensato che deve essere uno spettacolo guidare senza carico!
__________________
७ सिलिण्डराः
barney 1 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 16-02-2024, 14:35   #48
Fagòt
Mukkista doc
 
L'avatar di Fagòt
 
Registrato dal: 06 Feb 2008
ubicazione: Bergamo - A zonzo in Africa
predefinito

Provo a descrivere ...

immaginate una distesa infinita di terra o rocce o sabbia o erba, natura pura e davanti a voi un punto da raggiungere, non importa quale, un picco, una duna, un'oasi, un fiume, una falesia da cui godere il tramonto... la pista c'è, è una linea guida come il tracciato sul Gps che ti tiene puntata la bussola sulla destinazione, ma nella maggior parte dei casi puoi ignorarla e decidere di prendere a destra o sinistra per qualche chilometro che tanto la ritroverai senza problemi.

Posso paragonare il viaggiare in fuoristrada allo sci d'alpinismo, dove sali a fatica per poi scendere lungo i pendii che più ti ispirano oppure alla navigazione in mare aperto, dove cerchi il passaggio migliore o la rotta più proficua in base ai venti.

Per questo motivo la scelta degli itinerari è fatta partendo dalle "cose" da vedere fuori dai percorsi asfaltati... esistono luoghi che difficilmente si possono vedere da un nastro di asfalto che in genere predilige minori costi di realizzazione e congiunzione tra centri abitati. In questa scelta le immagini satellitari sono la base di partenza.

La necessità successiva è stata quella di apprendere e sviluppare un'esperienza di guida in off, che tenendo conto dei miei limiti e di quelli del mezzo da portare con relativi ricambi e sussistenza, mi permettesse di allungare sempre di più le tappe tra un asfalto e l'altro. Sia laterite rossa del sahel, sabbia, hammada roccioso, una mulattiera balcanica, un plateau argilloso, una fangaia appeninica, viaggiare in fuoristrada apre un'orizzonte infinito di spazi e panorami in genere preclusi per il timore di essere lontano dalla civiltà, e non è di certo la paura di cadere, di perdersi, di riparare una foratura o un guasto meccanico a fermarmi.
Anzi a volte la soddisfazione di aver passato un guado, essere salito su una pietraia di rocce taglienti, aver attraversato un chott coperto di sale o aggirato un campo di dune, rende l'arrivo a destinazione (qualsiasi essa sia) quasi una banalità... una semplice sosta in attesa di riprendere a viaggiare.

Io adoro partire di prima mattina con l'aria ancora gelida, fermarmi in mezzo al nulla solo per togliermi il pile o fumarsi una sigaretta.... il ta-ta-ta-ta-ta dei sassi sparati dall'anteriore sul paramotore oppure il drrrrrrrr del posteriore che derapa su sabbia e ghiaia.... l'incontro strada o pista facendo con la gente del posto... il crogiolarmi appoggiato ad una pietra mentre mangio una barretta sotto il sole di mezzogiorno... bere un caffè seduto sul marciapiede di un benzinaio osservando l'umanità che mi passa davanti...sentire la pioggia che mi inzuppa per un temporale improvviso, beandomi del calore che sale dai cilindri del motore... cogliere gli "odori diversi" quando attraversi un centro abitato... arrivare in un posto fuori dall'ordinario e decidere di piantare la tenda solo per godere del silenzio e della solitudine che mi circonda.

E il senso di "Libertà" che ne deriva e che respiro in ogni km passato in piedi sulle pedane o seduto sulla sella, rimpicciolisce e fa scomparire del tutto il disagio dei giacigli, la mancanza di una doccia o le lunghe tappe di trasferimento su insignificanti tratti asfaltati.
__________________
Abbi cura del tuo ospite che dio veglierà su di te nel deserto.

F 800 GS - Fotty
T700 - Tenery
Fagòt non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 16-02-2024, 14:41   #49
brag
Mukkista doc
 
L'avatar di brag
 
Registrato dal: 08 Jan 2010
ubicazione: bragalandia
predefinito

Che bel racconto

Ricordo la prima volta in Tunisia quando mi fermai nel nulla per ascoltare il silenzio

Non faccio fuoristrada, sono una pippa di pilota, ma riesco a capirti e t'invidio nel senso più sano e bello
__________________
Ɛ/⇂ ဌᴚ & S06ᴚ & Ʇᘔ Ɔᘔ ɔɔ0 ဌᘔ ᴉllǝuǝᗺ & Ǝ0 ဌ⇂XԀ ɐdsǝΛ & S⅁008Ⅎ
https://www.brag.one/
brag ora è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 16-02-2024, 22:44   #50
Marko
Mukkista in erba
 
L'avatar di Marko
 
Registrato dal: 24 Jun 2007
ubicazione: lago maggiore
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Fagòt Visualizza il messaggio
Provo a descrivere ...

E il senso di "Libertà" che ne deriva e che respiro in ogni km passato in piedi sulle pedane o seduto sulla sella, rimpicciolisce e fa scomparire del tutto il disagio dei giacigli, la mancanza di una doccia o le lunghe tappe di trasferimento su insignificanti tratti asfaltati.
questo è la pura essenza della vita , la libertà di stare la fuori, lontano da tutto e tutti, è una malattia da cui non si può guarire, ma solo assecondarla di tanto in tanto
Marko non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato

Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 12:06.
www.quellidellelica.com ©

Powered by vBulletin versione 3.8.4
Copyright ©: 2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana Team: vBulletin-italia.it
noleggio HP ducati