Michelin_Anakee3
APARTS

Vai indietro   Quellidellelica Forum BMW moto il più grande forum italiano non ufficiale > Boxer Aria Acqua > New R1200RT LC

Michelin_Pilot_Road


Share This Forum!  
  
Chiudi la discussione
 
Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
Vecchio 15-02-2016, 13:43   #1
managdalum
Mukkista Doc
 
L'avatar di managdalum
 
Registrato dal: 31 Aug 2004
ubicazione: Piacenza, in Bottega
Exclamation Pneumatici, le nostre prove

CONTINENTAL ROADATTACK 2 GT



SITO

Quote:
Originariamente inviata da esantic Visualizza il messaggio
le moto prodotte fino a fine 2013 montavano le RoadAttack 2 GT da gennaio hanno le PR4 GT

sulla mia sono montate le RoadAttack, mai utilizzate fino ad ora, e dopo 3500 km posso dire che hanno una tenuta eccezionale e sono molto maneggevoli e precise

quello che si evidenzia in particolare che sono molto confortevoli e assorbono bene le asperità del terreno

sulla precedente ho usato PR3 e le Z8 con specifica M/O, quest'ultime eccellenti

le prossime penso di provare le PR4
Quote:
Originariamente inviata da topcat Visualizza il messaggio
[...]

e vabbè vi dico che oggi, con 100 km sotto l'acqua fra autostrada e tangenziale ho avuto delle bruttissime sensazioni... ovviamente mappa rain... riproverò con la road... magari è troppo invasiva l'elettroinca... ma le sensazioni sono brutte
anche sull'anteriore tanto da indurre a aridurre l'andatura per mancanza di feeeling.... e comunque le curve si allargavano di traiettoria

(di guidare sul bagnato con la mappa dyna... x me non se ne parla )
sui fondi drenanti tipici delle nuovi asfalti autostradali nei cambi corsia non solo entrava l'antipattinamento ma la moto andava proprio via....

la mescola pare più che decente... il disegno con pochissimi intagli ,i crea qualche dubbio.....
le pr2 e pr3 a me non hanno mai dato queste sensazioni

sono a 4 mila km.... ne faccio 2 mila al mese... speriamo che fino a fine inverno non piova più se non mi sa che le cambio prima
Quote:
Originariamente inviata da topcat Visualizza il messaggio
devo dire che stamattina mi son fatto 100 km sotto il diluvio.... e a parte un paio di acquaplaning sulla A7 le gomme sono andate benino, forse anche perchè avendo poca fiducia ci sono andato mooolto cauto ( e poi stamattimna su tuuta l'autostarda ho visto solo 3 moto sottto il diluvio)

sicuramente ho corretto la pressione a 2,5 ant e 2,9 posteriore..
(prima col calo della tempertura avevano perso dai 3 ai 4 decimi di pressione...

con più pressione direi che vanno un po meglio... comunque le michelin sono un'altra cosa..
Quote:
Originariamente inviata da topcat Visualizza il messaggio
ho 9500 con le conti....
non mi interessa cambiare l'anteriore.... faccio ancora qualche girata e poi PR4

sono sensibili alla pressione... e sul bagnato scivolano... (è un prblema di disegno di battistrada che non drena a mio avviso) la gomma di per se non è malaccio...o

su asciutto sono buone e la spalla ha grip...
10 mila km le hanno fatte....
se non fosse stato per un paio di imbarcate all'anteriore sul asfalto drenante molto bagnato non mi lamenterei (Le michelin nella stesa curva bagnata non si sono mai mosse)
MICHELIN PILOT ROAD 4



SITO

Quote:
Originariamente inviata da paolo e monia Visualizza il messaggio
Ritirata con PR4 GT, ottima gomma su tutte le superfici, peccato che dopo circa 4000 km l'anteriore era diventato molto rumoroso in curva.
A 11500 km sostituite con le Dunlop Roadsmart II.
Sostituite mercoledì e fermata obbligatoria giovedì quindi non sono ancora riuscito a godermele per fare un raffronto!
Quote:
Originariamente inviata da Ancos Visualizza il messaggio
@fabiano , dal punto di vista del comfort , trovo le Mich piu' morbide ed assorbono meglio le asperità , in piega con le Conti dovevo "buttare giu' la moto " con le Mich và giù in modo più naturale e preciso , e fin quì posso esprimere una comparativa con impressioni che sono e restano del tutto personali ....
Altri punti a favore delle Mich , ma senza la controprova con nessun'altra marca , sul bagnato mi trasmettono molta tranquillità e sicurezza , al punto da non inserire mai la mappatura Rain , sto solo piu' attento nelle aperture ...
In uscita dai tornanti in condizioni di asciutto , anche aprendo a chiodo , e sentendo la perdita di aderenza del posteriore , riprendono subito il grip dandoti l'impressione di poter "osare" senza rischio alcuno ...
Spero di essere stato esaustivo ,rimarcando che non sono uno sponsor Michelin , ne tantomeno un pilota esperto
Quote:
Originariamente inviata da gonfia Visualizza il messaggio
4200 km, gomma anteriore (PR4GT) andata...
Presto tornerò alle mie amate Power3 ��, sono curiosissimo di provarle sotto l'LC! ��
Sono solo indeciso se mantenere il posteriore che ad occhio ne potrebbe fare altrettanti ma il bordo dei solchi è abbastanza scalinato e in curva oltre a fare casino ondeggia un po'...mi sa che cambio tutto e il posteriore lo metto in box!
Ecco, mi sono risposto da solo!!...
Quote:
Originariamente inviata da gonfia Visualizza il messaggio
Oggi Pit Stop...dal gommista! ��

Le mie PR4GT a 4350 km (pochini...��):

http://images.tapatalk-cdn.com/15/04...302f8ba68a.jpg

http://images.tapatalk-cdn.com/15/04...e646d9d15b.jpg

L'anteriore era praticamente liscio a metà della spalla e la guida era diventata molto pesante e poco prevedibile in piega...non mi fidavo più ; il tutto è avvenuto stranamente in manier piuttosto repentina negli ultimi 500 (ma forse anche meno) km, prima di allora tutto bene sia come guida che come aspetto della gomma... Boh!
Il posteriore invece era più omogeneo come usura ma il bordo degli intagli sui fianchi era molto slabbrato: il risultato era una gomma molto rumorosa e un appoggio "ondeggiante " in piega , tipo quando hai gli ammo scarichi...
MICHELIN PILOT POWER 3



SITO

Quote:
Originariamente inviata da gonfia Visualizza il messaggio
POWER3 A 4500 KM
Ho appena superato il chilometraggio a cui avevo dovuto togliere le PR4 ( vedi foto sopra),
le Power3 sono ancora abbastanza buone, soprattutto sono consumate in maniera omogenea e guidando l'usura non si avverte quasi...
A differenza delle PR4 il profilo dell'anteriore sta mantenendo una buona rotondità senza appiattirsi a metà spalla, e il posteriore è poco slabbrato sui bordi degli intagli e in piega non si muove di un millimetro.
Forse non arriverò alla soglia dei 6000 come speravo, più probabilmente verso i 5500, devo comunque dire che sono molto soddisfatto e le rimonterò sicuramente!
Se come me amate la guida un po' allegra è una gomma che pur essendo sportiva sta bene anche sotto una moto pesante come l'RT, con un ottimo feeling e una buona (per me ottima!) resa chilometrica...e sono ottime anche col bagnato!

http://images.tapatalk-cdn.com/15/06...d0bfab7297.jpg

http://images.tapatalk-cdn.com/15/06...86ca5e09b2.jpg
Quote:
Originariamente inviata da gonfia Visualizza il messaggio
Ieri giretto di 320 km tra Cisa, 100 Croci e Bracco, ho dato il colpo di grazia alle Power3, e domani le cambio...con altre Power3!
Iper-soddisfatto,alla fine ho superato i 5900 km, che per le strade che faccio abitualmente ho capito essere una buona percorrenza, ma la cosa più importante è che la moto si guidava bene fino a quasi la fine, diciamo un po' di impegno e imprecisione in più solo negli ultimi 500km se provavo a spingere di più. Questo grazie all'anteriore che ha mantenuto una buona rotondità di profilo, solo un accenno di maggior consumo sulla fascia laterale ma assolutamente nella norma...invece nessuna scalinatura. Adesso a 5900 sul fianco è liscio.
Il posteriore invece ha avuto un consumo assolutamente perfetto, omogeneo in tutti i punti, e il battistrada è arrivato ieri agli indicatori d'usura. Il bordo dei solchi è solo leggermente slabbrato ma questo non toglie nulla al l'appoggio e alla precisione. Rumorosità molto limitata sia di anteriore che di posteriore .
Ovviamente,e non ci sarebbe nemmeno bisogno di dirlo, il grip è sempre stato altissimo, sicuramente in esubero a quanto ne uso io su strada, sia su asciutto che su bagnato!

Mi viene spontaneo fare un confronto con le PR4 che ho dovuto togliere a 4350 km perché l'anteriore era distrutto sui fianchi e il posteriore impreciso e rumoroso per le scalinature: senza considerare il fatto che negli ultimi 400-500 km con le PR4 era un continuo braccio di ferro col manubrio per mandare la moto dove volevo io, con le Power3 ho avuto una percorrenza superiore del 35%!!
Inoltre le PR4 le ho usate da metà gennaio a metà aprile, quindi con temperature medie decisamente più basse che da metà aprile ad ora, periodo in cui ho usato le Power3... mi viene il lecito sospetto che a periodi invertiti la differenza chilometrica sarebbe stata ancora maggiore, che dite?

@fabianogs: le mie considerazioni sui due modelli valgono per me che abito in Liguria e faccio pochissima strada a moto dritta: in queste condizioni d'uso il Power3 per me batte nettamente il PR4 sul fronte del chilometraggio e della longevità delle prestazioni!
Se anche il tuo uso della moto è sbilanciato verso le curve mi sento di consigliarti il Power3 in tutta serenità , se viceversa fai più strade dritte che curve forse il PR4 potrebbe durarti di più e consumarsi in maniera più omogenea di come è successo a me...e come gusto di guida non perderesti molto nel confronto con Power3
...
BRIDGESTONE BATTLAX T30 EVO



SITO

Quote:
Originariamente inviata da topcat Visualizza il messaggio
Ho montato le bt30 da moro gomme x 295.... Non c e l anteriore PR4 fino a metà marzo...

Le Bt30 per ora sono ok... Là gomma sembra più appuntita della pr 4 .. Più simile alla pr3.
In velocità pare avere meno attrito... Il motore si sente più sprintoso Prende più giri ad alta velocità ... Accellera meglio oltre i 200 ... In cambio è più sensibile al vento laterale,p... Evidentemente ha men gomma a terra sul dritto
Quote:
Originariamente inviata da Ancos Visualizza il messaggio
Montate ieri le BT30 EVO GT , km percorsi 150 , le prime impressioni sono , moto che sembra pesi 100 kg in meno , specie in movimenti a fermo e manovre a bassissima velocità , scende in piega con una facilità disarmante , velocissima nel cambio direzione e molto precisa in inserimento curve , il profilo piu' appuntito della gomma dà ovviamente una guida piu' sportiva .
Rispetto alle Michelin PR4 , molto meno confortevoli , avendo la carcassa molto piu' rigida , si sentono molto di piu' le asperità e i buchi della strada , la moto pare molto piu' rigida ( ma anche stabile ) in curva .
Aggiungo a quanto scritto da Topcat , probabilmente a causa della minor superficie di gomma a contatto con l'asfalto , sento il freno posteriore meno efficace , ovvero , serve pigiare piu' a fondo il pedale ...
Ho percorso questi primi km con temperature sui 5/6 gradi e strade a tratti umide o bagnate , quindi , dato anche gli pneumatici nuovi , non ho osato piu' di tanto ,ad ogni modo , in fatto di tenuta mi hanno trasmesso buone impressioni . Aspetto la prova con pioggia e condizioni piu' estreme per esprimere un giudizio piu' preciso , sull'asciutto mi sento di dire già da subito che la BT30 EVO è una gran gomma .
Ribadisco il concetto che scendendo da una gomma finita , è difficile fare comparative obiettive , sarebbe bello avere la possibilità di provare piu' moto con gli pneumatici nuovi
Buona giornata
Quote:
Originariamente inviata da iakka60 Visualizza il messaggio
Ho le BT 30 da ottobre, ormai circa 4.000 km percorsi, e mi sento dire che con questa gomma Bridgestone ha fatto un grosso passo avanti nel settore touring

gomma prestazionale (certo non da paragonare a quelle piu' sportive, ma con una durata ridicola - 3/4.000 km) buona tenuta sul bagnato, ottima resa kilometrica

penso rimontare le stesse quando saro' alla frutta................
Quote:
Originariamente inviata da topcat Visualizza il messaggio
....

Tornando alle BT 30 sto scoprendo tante cose...
Il profilo perfettamente semicircolare da poco appoggio centrale e discesa in curva graduale... Le trovo molto diverse rispetto alle mie abitudini.. Le pr 3 molto più a pera scendono in piega in un attimo.. Le prime volte sembra cada la moto all interno... Con le pr4 di profilo più a u con base più larga e spalle più verticali. Hai più il controllo sulla discesa in piega...
Le BT30 invece devi tu buttarle giù... Ma è una sensazione micrometrica... Non sentì subito l appoggio... Appena inclini di più lei va giù di più... E te i tenerla giù... Mi sembra quasi di doverla guidare più rotonda...non riesco a forzare la discesa in piega... Poi quando sei giù ci sta benissimo e ti dà l impressione di poter spingere sempre più giù...
Si sente la struttura rigida... Per lo meno la sensazione e ' forte sull'anteriore ...
Le Michelin con carcassa tessile si deformano di più.. E si adattano alla strada... Queste sembrano di no invece..la curvatura della gomma sembra resti costante anche sotto carico...
tI invogliano a piegare ma non sentì l appoggio definito... Con le pr4 sentivo la gomma in appoggio e riuscivo a capire che il profilo della gomma era tutto sotto carico... Vicino a chiudere la gomma come si dice...
Qui il limite nn lo sento assolutamente... Sarà che devo abituarmi... Ma anche la mescola dura non mi sta aiutando a capire... Di certo il limite è' abbondantemente sopra le mie possibilità..
Il gommista dice che la bimestrale su questo gomma è sfumata e non a strisce come sulle Michelin... Quindi secondo lui non hai un centro resistente e le spalle morbide in modo ben definito... La mescola secondo me è più durata della Michelin... Ci dovrebbe mettere di più ad andare in temperatura è di inverno col freddo intenso non so... (Per la gomma invernale e da pioggia è sempre la pr 3 )

Al momento sono contento e la moto è molto maneggevole e leggera... Con l acqua va bene.. Drena bene. Ed è stabile Sopra i 200 è evidente la mancanza di attrito che si traduce in un prendere i giri in maniera molto celere Da200 a 220 ad esempio vien su in un attimo... Con le pr 4 faticava un po' di più...
Di certo al momento non riesco ancora a guidarla di forza... Né tanto meno vengono al momento i PIF PAF che sappiamo tutti con le pr3...
Quote:
Originariamente inviata da esantic Visualizza il messaggio
è un pneumatico neutro e per questo sembra meno facile ma è molto sicuro con una tenuta eccellente

poco confortevole per la struttura molto rigida ma con i fianchi decisamente morbidi, questo è il risultato in una giornata non particolarmente calda dopo aver percorso la Serravalle rispettando i tutor:
https://goo.gl/photos/GVF8hypz4bDJqXwZA
DUNLOP ROADSMART III



SITO

Quote:
Originariamente inviata da gonfia Visualizza il messaggio
Roadsmart3: questione di feeling! (lungo)
Ciao a tutti, tornato ieri sera da due stupendi giorni in moto, 1000 km tra Chianti, Pratomagno, Casentino e Mugello...che spettacolo di posti!!
Il tempo bello e l'asfalto ottimo mi hanno permesso di provare molto bene le Roadsmart3, e vi anticipo già che sono gomme FANTASTICHE!!!

Dal guidato del Chianti (Poggibonsi-Castellina-Quercegrossa è da urlo!), al "di tutto un po' " della Consuma, ai curvoni veloci del Valico dello Spino, ai togoga pazzeschi del Muraglione, Colla di Casaglia (un misto stretto serratissimo!) e passo Sambuca, ho provato un po' tutte le condizioni, e mi sono divertito come un pazzo!
Chi conosce quelle strade sa sicuramente cosa si prova a guidare lì!

N.B.: Parlo,come sempre, di mie impressioni, quelle di un comune motociclista, non un tester professionista, e pertanto soggettive e magari diverse da quelle che può avere un altro con la stessa gomma 😉

Dunque, dicevamo:


1) Leggerezza
Quando si fa il cambio gomme si passa da gomme usurate (ma và!!??) a gomme nuove: la moto appare SEMPRE subito più leggera!!
Ebbene, non intendevo quella leggerezza, o meglio, non solo quella!
La carcassa delle RS3, da buona tradizione Dunlop, è rigida, ed il profilo è piuttosto "rotondo"; la velocità di discesa in piega non è fulminea, ma nemmeno lenta...è "giusta": la moto è molto agile ma non solo per come scende in piega, ma anche e soprattutto per come risale dalla piega e affronta le inversioni di inclinazione, i cosiddetti pif-paf... la forza da applicare al manubrio è quasi zero, anche non muovendosi col corpo, e la moto sembra veramente molto più leggera, sia nel passeggio che nella guida allegra.

2)Gradualità
Come ho detto prima le RS3 non sono dei fulmini a scendere come certe gomme "resing", non cadono dentro la curva, non sparano la moto al punto di corda...ce la accompagnano, seguendo millimetricamente l'intenzione di chi guida, e lo fanno in una maniera che ci porta direttamente al punto 3...

3) Confidenza...totale confidenza con la moto!!
So che mi riderete dietro ma la sensazione che ho provato è come se il tempo fosse "dilatato" da quante sono le informazioni che ti arrivano dalle ruote...un vero trip!! 😂😂😂
Imposti la curva , scegli l'inclinazione in base alla velocità, correggi quando è il caso... ed in ogni istante, ad ogni grado in più (o in meno ) di piega percepisci chiaramente un appoggio molto solido ma soprattutto molto costante! Non cambia mai!!
Da quando inizi la piega a quando arrivi al bordo della posteriore con la pedana che sfiora l'asfalto non c'è un solo momento in cui "devi fidarti" perché non sai cosa farà la moto...farà semplicemente quello che tu le farai fare!

A proposito: alla chiusura completa del posteriore corrisponde circa mezzo cm ancora intonso all'anteriore, quindi...come da manuale!

http://uploads.tapatalk-cdn.com/2016...0d3dae6383.jpg

http://uploads.tapatalk-cdn.com/2016...a0dccae1e0.jpg

Ho fatto solo qualche tratto con strade umide ma sicuramente questa comunicatività e questo appoggio solido e costante aiutano tantissimo ad avere una maggiore confidenza anche quando il grip dell'asfalto non è ottimale.

Il miglior anteriore che abbia mai provato su una moto era lo Sportsmart1, e fino ad oggi, anche se mi ero trovato molto bene col Power3, non avevo più ritrovato lo stesso feeling cristallino dato da un appoggio così solido e al tempo stesso gestibile in maniera così millimetrica...le RS3 mi stanno facendo riprovare le stesse bellissime sensazioni!
Resta ovviamente da verificare la durata, ma secondo me queste RS3 formano un connubio perfetto con la grossa e pesante ( ma comunque agile e divertente!) RT, con una notevole vocazione touring ma assolutamente in grado di assecondare anche la guida allegra con un impegno fisico (e psichico...) ridottissimo, per quanto sono facili e sicure!
Bentornate Dunlop!!

Edit: pressioni 2.3-2.4 ant, 2.8 post
METZELER ROADTEC 01



SITO

Quote:
Originariamente inviata da gonfia Visualizza il messaggio
Settimana scorsa sono arrivate le mie Roadtec 01, mandate da Metzeler in specifica HWM al posteriore, senza specifica anteriore, come prescritto da Metzeler ed omologato da BMW per l'RT (tutti i modelli)



Venerdi' 22/7 le ho montate...

http://uploads.tapatalk-cdn.com/2016...3f6a2754b4.jpg
http://uploads.tapatalk-cdn.com/2016...825ac03c81.jpg
http://uploads.tapatalk-cdn.com/2016...12cfd17821.jpg

(Il mio gommista di fiducia col mitico trapanino per togliere il grosso della cera!)




Incidentalmente poche settimane fa avevo montato le Roadsmart 3, con cui ho fatto 2250 km per cui a livello prestazionale sono come da nuove, quindi l'iniziativa di Metzeler mi ha dato l'opportunita' di provare in sequenza sulla mia moto due importanti novita' 2016 del settore sport-touring, prodotte da due aziende che hanno solitamente clienti abbastanza fidelizzati (chi ama Metzeler spesso mal digerisce Dunlop, e viceversa...!) e poterle cosi' confrontare direttamente da nuove, quasi come fanno i tester "veri", anziche' andando "a memoria" come quando si cambiano le gomme perche' consumate.



Un doveroso grazie a Metzeler e un grazie particolare a Bumoto per avermi dato questa possibilita' !



Per massimizzare i benefici di questa opportunita' in mattinata mi sono fatto un centinaio di km con le RS3, giusto per stamparmele meglio in mente, poi ho fatto il cambio e nel pomeriggio altri 190 km con le R01...



Anche se abitualmente preferisco stare piu' basso di un paio di decimi, nel rispetto dell'iniziativa inizialmente entrambi i treni li ho gonfiati a 2.5-2.9, per vedere come lavorano alla pressione prescritta dalle case produttrici e da BMW; vedro' in seguito se giocare un po' col manometro...



Approccero' quindi questo test inizialmente come una comparativa tra le due gomme in questione, poi portero' le R01 alla fine valutandone la durata ed il comportamento con l'usura, aspetto che per me e' spesso critico all'anteriore, ed infine rimettero' le RS3 portandole alla fine e tirando le somme di tutto.



Ragazzi, una doverosa premessa: io non sono in grado di dare punteggi e stilare classifiche come fa Motorrad nelle sue belle comparative... Cerchero' di descrivere le mie impressioni piu' oggettivamente possibile ma...sono pur sempre le mie impressioni, ok!?



CONSIDERAZIONI STATICHE

Guardando le gomme si notano alcune differenze, quella piu' evidente e' il disegno del battistrada:



in confronto alle RS3, ma anche alle Z8 alle quali succedono, le R01 sembrano quasi delle gomme "Rain", tanta e' la scolpitura del battistrada! Metzeler dichiara per queste gomme un incremento delle prestazioni sul bagnato e guardando il disegno e la quantita' dei solchi la cosa sembra plausibile.

http://uploads.tapatalk-cdn.com/2016...4447f1d3dc.jpg



Anche Dunlop (ovviamente) dichiara lo stesso miglioramento sul bagnato ma, mentre l'RS3 mostra un filo conduttore coi modelli precedenti,

http://uploads.tapatalk-cdn.com/2016...d89451fe77.jpg

Metzeler abbandona il motivo a "Pi greco" dei suoi ultimi modelli (Z8, M5, M7RR ) per un disegno inedito e spiccatamente "acquatico" e drenante ; anche il nome del pneumatico cambia a testimoniare la novita' del progetto...quello 01 sembra voler dire: "si ricomincia da qui!"



A giudicare dal battistrada si potrebbe azzardare la previsione che Metzeler possa essere piu' performante sull'acqua, e nel periodo freddo, Dunlop sull'asciutto...



Altra differenza importante, e vedremo infatti quanto influira' sulla guida, e' il profilo delle due gomme:

Le RS3 hanno un profilo tondeggiante, con un raggio di curvatura che sembra abbastanza costante.

Le R01 hanno la parte centrale piu' piatta, "spanciata",con un raggio di curvatura molto ampio; segue una sezione (nell'anteriore e' dove i solchi del battistrada si interrompono ) in cui il raggio di curvatura diminuisce in modo evidente per poi ridistendersi un po' sui fianchi, che sono piuttosto ripidi, forse piu' delle Dunlop. Quindi un raggio variabile.

A dire la verita' un profilo cosi' non e' una novita' assoluta, l'avevo gia' notato quando provai le "cugine" AngelGT, ma solo al posteriore... e quanto a resa complessiva e' stato uno dei migliori posteriori che abbia mai provato! L'anteriore invece l'avevo distrutto sui fianchi...

Le R01 invece sembrano avere lo stesso profilo anche all'anteriore...se tanto mi da' tanto la cosa promette bene! 😉



PRIMI CHILOMETRI E RODAGGIO

Esco dal gommista, faccio il pieno e finalmente parto!

La prima sensazione che mi arriva molto nitida riguarda il confort: kickback molto basso e scorrevolezza molto elevata, la moto sembra avere meno attrito sull'asfalto... meglio di Dunlop.

Penso dipenda dalla carcassa piu' morbida di Metzeler...ed una sensazione di leggerezza ancora maggiore!



Mentre noto questa cosa mi sovviene che alcuni hanno lamentato rumorosita' al rotolamento, presto orecchio e... per ora niente, la moto sembra scorrere sul velluto!



Dopo pochi km lascio i 32 gradi della Fontanabuona per dirigermi verso temperature e strade piu' gradevoli, la Val d'Aveto, via passo della Scoglina: iniziano le prime vere curve ed emergono altre differenze con le Dunlop...



Le RS3 sembravano "gia' rodate" appena uscite dal gommista, comportamento molto uniforme e molto prevedibile. Anteriore bello piantato e molto neutro.

Le R01 sono diverse: mentre le RS3 sembrano "incidere" la strada le Metzeler vi sembrano "appoggiate sopra", la moto si muove da destra a sinistra con maggior leggerezza ed ha una maggiore tendenza a scendere in piega e a chiudere la traiettoria... Parlando delle RS3 ricordo che qualcuno ha detto che tendono ad allargare...in confronto alle R01 sembra vero!

Ma devo ancora capire meglio, troppo pochi km...e non sto ancora osando molto.

Un pezzo di Val d'Aveto, scendo dal Passo della Forcella, la moto va che e' un piacere e si guida praticamente con lo sguardo, procedo piu' allegro di come faccio di solito in discesa,impegno zero! Piacevolissime!!



Arrivo a Mezzanego e prendo per il Passo del Bocco, un misto molto stretto : parto allegro e... a 60 km esatti dal montaggio arriva la prima grattata alla pedana sinistra, inaspettata e violenta al punto da farmi quasi spaventare! 😳



DIFFERENZE

Abituato alla graniticita' dell'anteriore Dunlop ho probabilmente spinto troppo e la moto, dopo la prima meta' della piega che e' avvenuta progressivamente, e' "caduta" in piega improvvisamente con piu' velocita'...e mi e' subito venuto in mente il profilo a raggio variabile!

Ma probabilmente erano ancora da rodare un pochino, ed io dovevo fare l'abitudine alla gomma diversa.

Nei 130 km successivi infatti questa tendenza si e' un po' stemperata, ho fatto la Val di Taro, il passo Montevaca' e soprattutto il Tomarlo ad andatura piu' che allegra (altri grammi di pedane lasciati per strada, ma con meno apprensione &#128521 con la massima soddisfazione e ancora pochissimo impegno, ma la differenza con Dunlop nel comportamento in piega rimane tangibile, e secondo me rispecchia fedelmente la differenza dei profili:



L'RS3 e' granitico, neutro e costante, non particolarmente veloce a scendere (tutto e' relativo!) ma calibrabile al millimetro: a tot di azione del pilota corrisponde tot di reazione della moto, su tutto l'arco della piega. Quindi massima prevedibilita' e feedback!!

Rispetto al rivale puo' sembrare piu' "faticoso" a chiudere la linea ( parliamo comunque di una gomma molto maneggevole ) e la carcassa piu' rigida cede qualcosina in termini di confort ma ripaga con un feeling grandioso anche alle inclinazioni piu' elevate.

Piu' sportivo direi, nonostante la minore velocita' di imbardata.



L'R01 e' piu' agile , maneggevole e "leggero", con una discesa in piega che inizia gradualmente ma che progressivamente diventa piu' rapida a parita' di azione delle pilota; per questo motivo forse offre un po' meno feeling oltre un certo grado di inclinazione ( ma siamo gia' a pieghe importanti ) , ma prende la corda e chiude la traiettoria veramente con molta facilità', piu' dell'RS3.

Mi sembra anche piu' confortevole, sia come assorbimento delle imperfezioni della strada che come scorrevolezza, e la sua maneggevolezza elevatissima rende la guida divertente e poco affaticante anche dopo tanti km , magari un po' piu' impegnativo se si va a cercare la massima piega.



Verso fine giornata, negli ultimi km mi e' parso di cominciare a sentire un po' di rumorosita' , che subito non c'era...ma verifichero' meglio in seguito...



SECONDO GIORNO, CON GOMME ORMAI RODATE...FEELING MIGLIORE!

Sabato ho fatto altri 200 km circa: il comportamento delle gomme si e' "stabilizzato" su quello che dovrebbe essere il loro standard.

Rimane una grande maneggevolezza e sensazione di leggerezza nella guida, ma la velocita' di discesa in piega si e' resa piu' omogenea, a beneficio del feeling!



Le conferme dal giorno precedente sono una maggior presenza di avantreno ( e, per me, maggior feeling...) a favore delle RS3 e una maggior propensione a chiudere la linea delle R01, ma sono entrambe gomme che rendono la guida facile ed intuitiva, accettano senza problemi correzioni di piega/traiettoria, permettono di mettere facilmente le ruote dove si vuole e non mi pongono limitazioni nella guida su asfalti asciutti, il limite...sono io (e la luce a terra dellRT ) !!



A proposito di feeling: con entrambe piego di piu' di quanto facessi prima con gomme sulla carta piu' sportive, e con le quali mi trovavo molto bene, le Michelin Power3!



Un'ultima cosa (per ora ) riguardo i profili:

a parita' di inclinazioni raggiunte (prendo come riferimento le pedane strisciate a terra) le RS3 avevano il posteriore chiuso completamente e circa 5-6 mm. liberi all'anteriore: questa cosa l'ho sempre apprezzata perche' mi piace pensare di avere maggior margine davanti nei confronti di un'eventuale perdita di aderenza.



le R01 invece hanno entrambe, anteriore e posteriore, circa 3-4 mm liberi: dovrebbe significare innanzitutto un buon accordamento dei profili, in confronto alle rivali significa che hanno dei fianchi leggermente piu' ripidi dietro e leggermente meno davanti.

in ogni caso il margine di sicurezza c'e' , la gomma potrebbe piegare ancora mantenendo un appoggio sicuro...

http://uploads.tapatalk-cdn.com/2016...2022cb5c25.jpg

http://uploads.tapatalk-cdn.com/2016...bb84dc1474.jpg





Ho fatto poca autostrada...una prima impressione e' una accennata leggerezza di sterzo, non proprio instabilita' , data forse dalle fascia centrale fortemente intagliata dell'R01 anteriore... da riverificare.



scusate la lunghezza, come vedete le gomme col tempo migliorano piu' della mia capacita' di sintesi! 😉

Edit: aggiornamento 27/7
È comparsa un po di rumorosità: non è un rumore ciclico, ma un fruscìo o sibilo continuo, tipo quello del vento attraverso una fessura... Avviene principalmente a moto dritta a velocità comprese tra i 30 e i 70 km/h, oltre i quali si perde negli altri rumori.

Per il momento raggiunge appena la soglia del fastidio...spero non aumenti, sarebbe seccante!
Quote:
Originariamente inviata da gonfia Visualizza il messaggio
Test concluso: 6750 km.

Premessa: capisco che a molti di voi 6750 km sembreranno pochi, ma per quella che è la mia esperienza con l'RT è un risultato che precedentemente ho eguagliato solo una volta, con le Roadsmart 1ª serie...quindi per me e per le strade che percorro è molto buono!
Complessivamente la percorrenza autostradale è di circa 1700-1800km, i restanti 5000 strade appenniniche e alpine.

Ieri mattina ho fatto l'ultimo giro con le R01; alla partenza le gomme avevano 6500km, e l'anteriore era così :
http://uploads.tapatalk-cdn.com/2016...7d0c52abc9.png
http://uploads.tapatalk-cdn.com/2016...4cb0c5c4e5.png
Ho fatto -come spesso accade- 250km quasi solo di curve, eccetto una decina di km di autostrada e un pezzo di fondovalle molto scorrevole; per il resto Bracco, 100 Croci, Tomarlo (2 volte! ☺️ ) , Val d'Aveto, Forcella e Scoglina...un bel cocktail insomma!

La guida è sensibilmente cambiata negli ultimi km, con poco feeling e sterzo molto duro: dovevo lavorare molto sia di braccia che di spostamenti del corpo.
Sapendo che oggi era l'ultimo giro sono sceso con l'anteriore a 2.3 e impostato l'ESA su Hard, ritrovando una guidabilità accettabile.

A fine giro le gomme avevano questo aspetto:

http://uploads.tapatalk-cdn.com/2016...d22bb3e1ef.png
http://uploads.tapatalk-cdn.com/2016...5c7339d108.png
http://uploads.tapatalk-cdn.com/2016...2ee40e24e2.png
http://uploads.tapatalk-cdn.com/2016...8e3b65b43f.jpg

L'anteriore ha sofferto molto negli ultimi 1000km e - come a me accade sempre con Metzeler e Pirelli - si è spianato sui fianchi compromettendo velocemente la qualità della guida...
Alla fine era veramente cotto, ho anche avuto un paio di perdite di aderenza, per fortuna leggere.

http://uploads.tapatalk-cdn.com/2016...3eb431b6e0.jpg
http://uploads.tapatalk-cdn.com/2016...e97f5fbd66.jpg
http://uploads.tapatalk-cdn.com/2016...9696aa52bf.jpg

Il posteriore è consumato in maniera perfetta!!
Nessuno scalino sul bordo del profilo e pochissima slabbratura sul margine dei solchi.
Potrebbe tranquillamente fare altri 2000km, forse di più...
Il grip a e la trazione in piega erano ancora ottimi, il Traction Control non l'ho mai visto lampeggiare, neppure in mappa Rain che taglia molto anticipatamente!
Con le concorrenti PR4 che avevo di 1º equipaggiamento (finite a 4350km!! ) alla fine il cruscotto sembrava l'albero di Natale!
L'R01 invece davvero eccellente dall'inizio alla fine, forse il miglior posteriore che abbia mai provato!

IN CONCLUSIONE , questi secondo me gli aspetti positivi delle Roadtec 01:

- Facilità e leggerezza di guida: tranne che nell'ultimo 15-20% di chilometraggio la moto si guidava con una disinvoltura impressionante, anche a pieno carico.

- Grande maneggevolezza e capacità di chiudere la traiettoria.

- Ottimo confort, inteso come assorbimento delle asperità della strada e scorrevolezza; purtroppo non silenziosissime.

- Grip molto elevato, su strada è quasi impossibile (almeno per me! ) metterle in crisi.

- Eccezionali sul bagnato!!! ...mai provata una simile sicurezza, nemmeno con le PR4 che già erano ottime! Assolutamente fantastiche...

- Mantenimento delle succitate qualità di guida praticamente inalterate fino ad almeno l'80% del chilometraggio.

Queste ultime Metzeler sono indubbiamente un deciso passo avanti rispetto ai prodotti precedenti...

Alcuni aspetti tuttavia secondo me potrebbero essere migliorati, e riguardano tutti lo pneumatico anteriore:

- Una leggera rumorosità dell'anteriore, che per una gomma touring stona un po'...

- Feeling ( questo è molto soggettivo!) buono ma non ottimo: personalmente sacrificherei un briciolo di agilità a favore di una maggiore consistenza d'appoggio dell'anteriore.

- Degrado prestazionale e... "battistradale" troppo repentino!
Almeno il 20% dell'usura dei fianchi dell'anteriore avviene troppo rapidamente, anziché gradualmente.
È un problema che potrebbe mettere in difficoltà chi, ad esempio, parte per un viaggio pensando di avere ancora le gomme buone e rischia di ritrovarsi sui passi alpini con l'anteriore finito!

Ritengo le R01 ottime gomme, ma se Metzeler riuscisse a migliorare almeno quest'ultimo punto ( che per me è un loro problema cronico ) sarebbe davvero in grado di offrire un prodotto veramente completo e ancora più competitivo!

__________________
K50
"Manag è ... la fotocopia sputata di quel demente nel suo avatar" (cit. Boscaiola)

Ultima modifica di managdalum; 11-10-2016 a 16:21
managdalum ora è in linea  
Chiudi la discussione

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato

Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 22:42.
www.quellidellelica.com ©

Powered by vBulletin versione 3.8.4
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana Team: vBulletin-italia.it