Skin_BMW_long_life_2018

APARTS


Vai indietro   Quellidellelica Forum BMW moto il più grande forum italiano non ufficiale > Vivere la Moto > Quelli che amano guardare il Panorama

Quelli che amano guardare il Panorama In questo forum si parla di MOTOTURISMO è dedicato a chi ama viaggiare e macinare km su km per visitare il mondo


Share This Forum!  
  
Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
Vecchio 12-10-2018, 00:15   #26
momi20
Mukkista in erba
 
L'avatar di momi20
 
Registrato dal: 29 Sep 2008
ubicazione: Modena
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da sibilo Visualizza il messaggio
Che avventura....complimenti
Vacanza...stabilito inizio, fine e ripresa del lavoro


31-08-18 venerdì

Il trekking al Canopy Walk Bridge costa 60 $, da pagare cash, in quanto la connessione
è un poco deboluccia. Ribadisco che comunque in vacanza, il contante è sempre
meglio averlo e i dollari USA vanno sempre bene.
Per prima cosa colazione


si parte



in mezz'ora siamo arrivati




beh che dire: impressionante la vista dall'alto. Inoltre sono 70 metri d'altezza, ma
alcuni alberi superano abbondantemente il ponte.








finita la passeggiata sul ponte si rientra e riesco a cogliere uno scatto di una scimmia


questa qui, invece, è quella che, mentre stavo smontando la tenda mi ha rubato i biscotti


verso mezzogiorno riprendo la strada verso il Burundi






ci siamo



Stavolta perdo un poco di tempo nel passaggio fra Rwanda e Burundi, per via della dogana
per il passaggio della moto. Mi pare per via del fatto che fosse noleggiata, mentre
pensavano che fosse di proprietà personale.

Questa la frontiera del Rwanda, abbastanza veloce.



qui invece dopo oltre un'ora e mezza sono entrato in Burundi



carne fresca e di sicuro a km 0



come fai a resistere ad uno spuntino ?





uno dei tratti migliori per arrivare alla capitale Bujumbura



La capitale è una città abbastanza triste e rinuncio subito a cercare una sim locale
spero in un qualche wifi, ma poi mi serve solo connettermi una volta,
memorizzare il percorso fino al confine con la Tanzania...e se non ci
riesco basta che mi diriga a sud e tenga sempre il lago Tanganika a destra.
Diventa buio presto, ma riesco a trovare un letto all'Hotel De l'Amitie. Anche senza
GPS o mappe dovrei riuscire a ritrovarlo: si trova in Avenue De l'Amitiè.



Alla reception mi chiedono 30 $ ed esco con la coda tra le gambe. Il ragazzo addetto alla reception mi chiede se mi fermo
Gli spiego che il prezzo è troppo alto. Mi consiglia di tornare dentro e di chiedere
per una stanza più economica. Al secondo tentativo spiego che non mi interessa il bagno
in camera, non voglio la colazione e che basta ci sia un letto. Ne hanno una per 15 $. andata, oltre a tutto
la connessione internet funziona benissimo.



il posto deve essere tranquillo se lo hanno scelto anche le Nazioni Unite



la zona comune è perfetta



alla sera esco a fare 2 passi, ma non ho scattato foto, c'è pochissima illuminazione. Polizia e militari sono decisamente presenti
e un soldato mi rimprovera aspramente perchè ho scavalcato una barriera di filo spinato alta 20 cm, invece di passare di lato.
Compro qualcosa da mangiare e anche un pezzo di formaggio, l'acqua, poi rientro in hotel a pianificare il giorno dopo

Pubblicità

__________________
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo
momi20 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 12-10-2018, 23:10   #27
momi20
Mukkista in erba
 
L'avatar di momi20
 
Registrato dal: 29 Sep 2008
ubicazione: Modena
predefinito

01-09-18 sabato

la notte è proprio trascorsa in un'attimo, anche per il fatto che una discoteca/balera vicina al mio hotel ha suonato musica
fino alle 5,00. Ero andato a fare un giretto verso le 2,00, data l'impossibilità di dormire. Non mi sono comunque lasciato
vincere dal sonno al mattino, aiutato anche dalle campane di una altrettanto vicina chiesa che alle 6,00
hanno iniziato a suonare a pieno ritmo. Sono quelle situazioni in cui non ti resta altro da fare che partire: è sempre meglio
adottare la filosofia cinese del giunco che si piega al vento del destino, invece che resistere come la quercia secolare che poi
però si schianta al suolo.
Guardate che bella luce morbida ha questa foto...ci credo sono a malapena le 6.30 am


assieme ai parrucchieri, la lobby delle farmacie deve essere una delle più potenti del Burundi: le vedi in ogni strada, onnipresenti.


cartolina da Bujumbura





Dopo un poco inizio a costeggiare il lago Tanganika e mi accorgo di cartelli che indirizzano a beach qualcosa. C'è sempre un buon motivo per una deviazione
Dopo 200 metri sono in riva al lago e mi ritrovo nella Burundi Beach







un mercato






ogni tanto, come vedete appaiono dei tratti parzialmente asfaltati







sosta dal meccanico per regolare frizione e freni









ora di pranzo







poco prima della frontiera ho visto una banca aperta (sabato ): mi sono fermato ed ho cambiato
gli scellini ugandesi con quelli della Tanzania



a metà della no men's land si cambia direzione di marcia: in Tanzania si guida a sinistra




arrivo a Kigoma con la luce e subito cerco una sim: qui in Tanzania mi servirà sicuramente. Arrivo alla stazione dei treni
ma i negozi dei cellulari di sabato pomeriggio sono chiusi. Domani è domenica peggio che mai. Il fatto è che i normali
negozi per le ricariche non possono stipulare i contratti per i non residenti, per cui occorre anche tutta una trafila burocratica legata
al passaporto. Davanti alla stazione c'è però un banchetto dove un ragazzo vende le sim anche per i non residenti. Perfetto, posso avere la
sim card, ma alla fine, data la lentezza della connessione, per aspettare ed inserire i vari codici legati
al mio contratto, ricevere le conferme e così via, ci vuole almeno un'ora.


Trovo da dormire lì vicino al Mapinduzi Lodge per 6 €







__________________
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo
momi20 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 13-10-2018, 19:38   #28
momi20
Mukkista in erba
 
L'avatar di momi20
 
Registrato dal: 29 Sep 2008
ubicazione: Modena
predefinito

02/10/18 domenica

Questo l'itinerario seguito in Tanzania


Non ho delle tappe prefissate: devo raggiungere Arusha per poi dirigermi al lago Natron, dove
farò campeggio e andrò a vedere i fenicotteri. Sono un poco più di 1000 km , ma non dovrebbero essere
un problema. Dei motociclisti incontrati a Kigali, mi hanno detto che in Tanzania è come andare in
autostrada, tutto perfettamente asfaltato. Infatti







non ho indagato a fondo


prima deviazione a Uvinza: devo tenere la direzione di Tabora



il manto "autostradale" scompare e penso di aver sbagliato direzione



qui bisogna stare attenti a tenersi a sinistra della sinistra quando incroci un veicolo proveniente
in direzione opposta: la regola è che il più grosso ha sempre ragione



sosta pranzo







purtroppo il pesce l'ho notato in ritardo, altrimenti avrei ordinato quello



meno male si trattava di un tratto stradale con lavori in corso, nemmeno 70 km



i tratti stradali non completati si susseguiranno fino ad Arusha, senza ovviamente la minima
indicazione sulla loro lunghezza, del resto lavori in corso





vedo sul lato due motociclisti che stanno tentando di tirar fuori da un mucchio di sabbia un BMW (mi pare)
mi fermo e in tre riusciamo a liberare la moto. Vengono dalla capitale Dodoma





ahh dimenticavo: i tratti con sabbia ogni tanto arrivano. Da sempre la guida sulla sabbia rappresenta per me
uno dei maggiori ostacoli. Sono però riuscito a mettere a punto una mia personale tecnica, che, per quanto possa
disgustare i centauri provetti, mi ha permesso di evitare cadute. Riesco a controllareil mio primo istinto di
frenare con l'anteriore quando sono sulla sabbia e tiro la frizione. La moto rallenta dolcemente e se riesco
a controllarla scalo le marce e mi assesto, altrimenti la tengo tirata sino a quando la moto non è ferma. Poi
innesto la prima e riparto: lo so è vergognoso, ma almeno mi ha evitato i capitomboli.

Al quarto tratto coi lavori in corso, questi ragazzi mi danno la bellissima notizia che sono a nemmeno 40 km (di sterrato)
da Tabora.




arrivato faccio subito rifornimento



trovo il Victoria's Lodge per 12.000 scellini (2,74€), parcheggio custodito incluso



stanza ampia



c'è anche la televisione con l'antifurto



ahh il parcheggio custodito

__________________
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo

Ultima modifica di momi20; 13-10-2018 a 19:45
momi20 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 13-10-2018, 20:51   #29
momi20
Mukkista in erba
 
L'avatar di momi20
 
Registrato dal: 29 Sep 2008
ubicazione: Modena
predefinito

03-10-18 lunedì

Prima di partire mi fermo dalla stazione dei treni, che, stando alle informazioni raccolte su internet
è l'attrazione architettonica di maggior interesse a Tabora: un lascito dell'occupazione coloniale tedesca




avevo notato, mentre mi dirigevo alla stazione, dei bambini che stavano innaffiando delle piante lungo le strade.
Si tratta di un progetto della città: ogni scuola ha un certo numero di alberi che provvede ad innaffiare e tenere sotto controllo.
Un bel colpo d'occhio vedere i bambini con le divise della propria scuola indaffarati attorno alle piante.







qui sosta per la colazione:il bello di questi posti è che puoi sempre costantemente
monitorare la preparazione dei piatti









questi ragazzi mi offrono delle specie di arachidi..auguri con l'inglese





al solito se non ci sono distributori, la benzina comunque la trovate



ahh dimenticavo la solita alternanza fra asfalto e non-asfalto







ogni tanto conviene sconfinare nel tratto in costruzione che costeggia la vecchia pista



ogni tanto conviene e ogni tanto devi



quei punti che ti danno speranza







in teoria sono solamente 12 km di sterrato (secondo un boda boda locale) , poi tutto asfalto
fino a Singida: c'è luce ed è meglio proseguire. In realtà saranno 28 di sterrato






arrivo al Matee Lodge (circa 6€)




il ragazzo non mi fa firmare il registro: credo per il fatto che, essendo arrivato tardi, è rimasto
solo lui, quindi se non mi registra si tiene lui i soldi.

In questo shop vengono copiati ogni tipo di file mp3 o film o altro e poi trasferiti sulle chiavette USB
dei clienti. Ne approffitto per fare una copia delle foto.



Avevo notato una zona di mercato e ci torno per cenare. In un ristorante il piatto forte (oltre che unico) è la coda di bue
Fantastico, sono anni che non la mangio. Mi metto a sedere e mi portano immediatamente il piatto di sinistra con verdure, sale e limone.
Poi arriva la coda accompagnata dal brodo.



Nel frattempo si erano accomodate delle altre persone: qui i tavoli li riempi del tutto.
Inizio con una bella cucchiaiata di verdura e a stento riesco a non svenire. Io tengo davvero bene il piccante, ma stavolta è come
aver mangiato un pezzo di brace. i miei commensali mi guardano con gli occhi spalancati. Forse ho masticato un peperoncino.Ho ancora un
poco di sensibilità nella lingua e assaggio la coda: ottima. Dopo un pò altra cucchiaiata del contorno di verdure: stavolta avverto proprio
il diavolo che mi sta bruciando la gola e come prima, quelli del mio tavolo che strabuzzano gli occhi. Adesso è difficile anche sorseggiare
il brodo. Arrivano anche i piatti delle altre persone e vedo che con un cucchiaino da caffè ( io avevo usto quello grande) mettono una puntina
delle verdure nella tazza del brodo. Ok, capito: quella è la dose per persona. Io con due cucchiaiate ho trangugiato una quantità sufficente
per una tavolata da 20. Dopo 20 minuti posso nuovamente gustare il cibo.metto la puntina di verdura nel brodo e finisco la coda. Qualunque battero abbia
ingerito nei giorni precedenti sono sicuro di averlo ucciso.
__________________
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo
momi20 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 13-10-2018, 21:47   #30
ettore61
Mukkista doc
 
L'avatar di ettore61
 
Registrato dal: 01 Jan 2009
ubicazione: brianza comasca
predefinito

letto tutto in un fiato, aspetto il resto.
per ora comincio a farti i complimenti.
__________________
il pensiero senza finalita' e' il vero pensiero ...
ex R1200RT
Africa twin RD03
GS 1200 lC
ettore61 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 13-10-2018, 22:47   #31
momi20
Mukkista in erba
 
L'avatar di momi20
 
Registrato dal: 29 Sep 2008
ubicazione: Modena
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da ettore61 Visualizza il messaggio
letto tutto in un fiato, aspetto il resto.
per ora comincio a farti i complimenti.
Ecco quà

04-10-18 martedì

Stamattina parto davvero presto e sono immediatamente nella direzione giusta: per forza, il cartello è a 20 metri dal mio albergo !



Tira un vento fortissimo e dopo 20 minuti mi devo fermare per indossare anche la giacca comprata in Kenya: troppo freddo.






per scattare questa brutta foto, non appoggio bene la moto sul cavalletto: mentre clicco sento lo sbadabang del mezzo per terra. Ho solo incrinato il vetro dello
specchietto di sinistra: dato che in Tanzania si guida a sinistra è più importante quello di destra.



colazione









Da Singida ad Arusha sono oltre 300 km e dopo poco più di 200 km si passa attraverso il parco nazionale del lago Manyara.
Qui bisogna veramente prestare attenzione agli animali.





all'improvviso mi attraversa la strada una gazzella: freno e l'animale prosegue dopo essersi arrestato per una frazione di secondo. Andavo ai 70 km/h e quindi nulla di troppo
pericoloso, ma decido di scendere ai 60 km/h per attraversare questa zona. Oltre il parco, prima di Arusha c'è un grande
incrocio da dove ci si può dirigere verso il Serengeti. Questo punto è un ritrovo per tutte le jeep dei tour: quindi si trova di tutto, dagli abiti al cibo alle scarpe.
Io mi fermo a mangiare





come al solito controllo la cucina: tutto a posto, anche se forse un controllo dell USL avrebbe sparato a vista







arrivo ad Arusha alle 14,00 e percorrendo la via principale, prima del centro vero e proprio, noto dei cartelli di Guest House: più ti
avvicini alla zona centrale e più i prezzi aumentano. meglio sentire da questa Namanga View Guest House





l'ngresso



il cortile interno



dato che l'edificio è tutto cinto da un muro, mi domando il perchè della voce View nel nome della Guest House
stavolta nei miei dati personali della registrazione, metto anche la tribù di appartenenza: ingegneri.
Ho in programma di fare la spesa, per i tre giorni che intendo trascorrere al lago Natron: poi ho letto che c'è un
angolo BBQ per accendere il fuoco. Sono tutti o quasi senza casco in moto, quindi esco senza. Al primo incrocio la polizia
mi ferma ed uno degli agenti inizia tutta una tiritera sul fatto che non ho il casco, che devo seguirli al commissariato
eccetera. Il solito preambolo per battere cassa, tanto vale provare a difendersi. rispondo che qui in città la gente
gira senza casco. No mi risponde, il passeggero, ma il boda boda che guida lo deve indossare, e io sono da solo. Mentre parla
passano decine di boda boda senza casco. Glieli indico e mi risponde che poi multeranno anche quelli...questo è un punto
a mio favore. Arriva anche un'ufficiale: a lui replico dicendogli che alla frontiera Burundi/Tanzania un militare del suo
paese mi aveva spiegato le regole del traffico e mi aveva detto che il casco era obbligatorio solo in città. faccio notare che
conosco perfettamente i limiti di velocità e che la moto è regolarmente assicurata. Ho lasciato il casco in camera perchè
mi era stato spiegato così. Alla fine la mia versione gli sembra credibile ( tutto inventato sul momento) e mi diccono di
andare a riprendere il casco. detto fatto in 10 minuti ripasso dall'incrocio col casco indosso: nemmeno mi fermano.

il punto centrale di Arusha, la torre dell'orologio





In un negozio di ricambi riesco a cambiare lo specchietto, poi trovo il mercato centrale e mi ci tuffo















immenso, trovate di tutto













vado in un vicino supermarket, perchè mi servono delle scatolette: come gli altri negozi è gestito da indiani.
in una specie di ferramenta compro anche una via di mezzo fra piatto e pentola, di alluminio, per poter cucinare al campeggio.



carico la spesa sulla moto e rientro in albergo



ho comprato viveri, posate contenitori in plastica e la pentola/piatto



riesco alla fine a far stare tutto nella borsa gialla



per cena vado in un ristorante a 100 mt dalla Guest House



giretto in moto per digerire e scatto ricordo della Arusha by night

__________________
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo
momi20 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 15-10-2018, 23:48   #32
momi20
Mukkista in erba
 
L'avatar di momi20
 
Registrato dal: 29 Sep 2008
ubicazione: Modena
predefinito

05-10-18 mercoledì

Quando mi sveglio avverto dolore ad un dente e alla gengiva, ma dalla parte oppostaa quello otturato. Ci penso un'attimo
a partire stamattina per il lago Natron: là sicuramente non ce ne sono di dentisti e io voglio passarci almeno due notti.
Alla fine decido che è meglio farsi controllare e partire domani: dalle mail scambiate col campeggio del lago
prima di partire so che sono più di 140 km di sterrato, più altri 70: non ce la farei in una mezza giornata. Ad Arusha
ci sono un paio di cliniche, scelgo quella della dott.ssa Tanya http://drtanya.afrobiz.org/
Arrivo davanti alla clinica alle 9 esatte quando aprono e mi visitano immediatamente


Niente di grave, del cibo (pollo) era rimasto incastrato e quindi il gonfiore.Facciamo comunque una lastra di controllo. Mi mette una medicazione (un filo)
e per prudenza mi dice di prendere un'antibiotico.Tanto ormai li sto prendendo da 3 settimane. devo però provare a cercare
il filo interdentale.
In un supermercato fornito di tutto (con prezzi ovviamente sopra la media) trovo addirittura gli archetti di plastica col
filo già teso. L'ideale srebbe lo scovolino, ma quello proprio non c'è verso.



Visto che la giornata la trascorrerò ad Arusha e ormai sono le 11,00 torno alla guest house: ormai è tempo di fare anche
il bucato.
Come faccio a stabilirlo ? Da questa foto capite l'utilità di andare in vacanza con capi d'abbigliamento dello stesso colore:
confrontandoli saprete sempre il momento esatto per lavarli



a sinistra le calze usate e a destra quelle mai indossate. Dato che la differenza di colorazione è ormai diventata abbastanza
evidente è il momento del bucato.



Dopo vado a gironzolare in città e mi viene l'idea di fermarmi alla biblioteca pubblica per studiare al meglio l'itinerario di
questi ultimi giorni. All'entrata però ho una brutta sorpresa: i non residenti devono pagare l'ingresso. Non ricordo con
esattezza, era una cifra ridicola, tipo 2 $,ma non ci penso proprio ad entrare a pagamento in una biblioteca. Noto poco dopo un ufficio
del turismo: entro e chiedo informazioni sul lago Natron. Imparo così che bisogna pagare una tassa di soggiorno qui ad Arusha e
presentare poi la ricevuta all'ingresso della zona ad una stazione di controllo. Il permesso devo andare a richiederlo alla
Wildlife Authority di Arusha.






La cifra è una mazzata: 30 $ al giorno per il permesso di soggiorno, + 10 $ per il permesso di usare la tenda...poi dovrò anche pagare il
campeggio. Non è che io abbia molta scelta, mica posso non andarci. Il pagamento (solo cash) deve essere effettuato alla NBC Bank e solo
in questa banca: da trovare è semplicissio è vicina alla torre dell'orologio. Ci vado subito:ovviamente c'è unalunga coda. Dopo 20 minuti un'impiegata mi chiede di cosa abbia bisogno e le mostro il foglio
della Wildlife Autority. Lo prende e va negli uffici: meno male, forse salto la fila. Poi la vedo andare avanti e indietro fra gli uffici e
le casse, col mio foglio in mano. Altri 20 minuit e torna dicendomi che loro non possono prendere il pagamento e che devo andare alla banca
convenzionata, la NBC: perchè io dove sono ? Ci avevo quasi preso, sono alla NBM, che sfortuna, per una sola lettera.



Comunque non sono troppo lontano



Questa banca ha anche gli schermi dove proiettano documentari del National Geographic per le persone in coda







Vado a letto decisamente presto: la gengiva si è già sgonfiata: buon segno.
__________________
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo
momi20 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 16-10-2018, 17:44   #33
beltipo
Mukkista doc
 
L'avatar di beltipo
 
Registrato dal: 09 Mar 2008
ubicazione: Ragusa
predefinito

Il Jump to, uno dei miei report di viaggio preferiti. PS come hai fatto a non piangere all'orfanotrofio dove i bambini tornano da professori? Mi sarei sciolto in lacrime dopo due secondi...
__________________
F.P.C. M05 'Principessa Elena' K1600 GT
F.P.C. M06 'Trovatella' ZR7
In moto, sempre in moto.
beltipo non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 16-10-2018, 17:59   #34
momi20
Mukkista in erba
 
L'avatar di momi20
 
Registrato dal: 29 Sep 2008
ubicazione: Modena
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da beltipo Visualizza il messaggio
Il Jump to, uno dei miei report di viaggio preferiti. PS come hai fatto a non piangere all'orfanotrofio dove i bambini tornano da professori? Mi sarei sciolto in lacrime dopo due secondi...
Mah, forse lavorando lì per un certo periodo, magari verrei coinvolto maggiormente, ma in quelle poche ore ho solo "visto" una bella reraltà e una bella festa. Tutti erano molto allegri.
__________________
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo
momi20 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 16-10-2018, 23:07   #35
momi20
Mukkista in erba
 
L'avatar di momi20
 
Registrato dal: 29 Sep 2008
ubicazione: Modena
predefinito

06-09-18-giovedì

Secondo le indicazioni del sito del campeggio del lago, il World View Campsite http://www.worldviewcampsite.com/
il viaggio dura circa 5 ore e sono, seguendo la via per Longido, 80 km di strada asfaltata da Arusha a Longido e poi circa
140 di sterrato per arrivare. poichè indicano un viaggio di circa 5 ore, io, conoscendomi, ne metto in conto almeno 8.
Google Maps mi dava indicazioni fino a Ketumbeine, poi dovevo vedere. Vi ho riportato in questa mappa le indicazioni in mio
possesso: la traccia a pallini fino al campeggio è puramente indicativa



fino a Longido è tutto tranquillo



alè, dopo longido si comincia





Io sono andato a sinistra











dopo un'oretta di sterrato mi metto lo zaino sulle spalle: va decisamente meglio, il peso è più centralizzato



un villaggio Masai




ogni tanto ci sono dei gruppi di case/piccolo centro abitato











qui la strada arrivava a un'incrocio a T: nessun cartello, vai a dx o sx ? La mia mappa di Google Maps mi diceva che,
da dove arrivavo io, dovendo andare nella parte sud del lago, dovevo per forza andare a sx.
Ahh qui assenza di segnale





Ho incontrato questa coppia di turisti francesi e la loro guida mi ha confermato che ero nella direzione giusta.Ne ero
sicuro, ci avrei scommesso anche 5 euro.





sosta pranzo e approffitto del cestino da viaggio che mi avevano regalato prima i due francesi: il loro albergo gliene
aveva dato in abbondanza: chissà se l'hanno fatto per gentilezza o compassione



finalmente e, incredibile ma vero, senza cadute arrivo alla stazione di controllo di Engaresero, dove mostro il mio permesso



arrivo al campeggio



davvero bella la vista sul lago



preparare la tenda per la notte è questione di un'attimo: quando si è ordinati è tutto più semplice





faccio un salto nel paesino di Engaresero per comprare acqua e bibite





la pozza all'ingresso del paese



i ramen che mi preparo alla sera sono ottimi, rimane vivo anche il gatto



questi 3 devono sorvegliare il campeggio di notte e dormono qui per terra: il compito principale è di allontanare con una torcia
gli asini che vengono a mangiare i germogli degli alberi del campeggio

__________________
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo
momi20 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 19-10-2018, 00:37   #36
momi20
Mukkista in erba
 
L'avatar di momi20
 
Registrato dal: 29 Sep 2008
ubicazione: Modena
predefinito

07-09-18 venerdì

Il programma del mattino prevede la gita al lago Natron: in seguito scoprirò di esserci arrivato illegalmente. Ho chiesto informazioni
sulla strada da seguire (anche se il lago si vede dal campeggio): sono pochi km, ma sabbiosi, quindi le mie capacità di pilota lo
renderanno un percorso lungo e difficile. vengo ad inparare che il World View Campsite è una tappa fissa per i motoraid organizzati da
Avventure nel Mondo in questa zona d'Africa. I componenti devono essere davvero bravini: uno dei ragazzi del campeggio mi dice testualmente
:" Sono pazzi, volano sulla sabbia". Ovviamente volano è inteso nel senso che vanno a velocità pazzesche. Io di solito se volo è nel senso
che finisco a terra.

Colazione




passo un momento dal villaggio









e poi inizia la marcia d'avvicinamento











avvistato il lago



Due parole sul Lago Natron, il cui nome deriva da Natrum=Soda. Si tratta di un lago alcalino, cioè ricco di sali, in pratica il contrario
dell'acidità. Il lago è di tipo superficiale, dato che la profondità non supera i 3 metri, mentre la larghezza dipende dalla stagione delle
piogge. Durante la stagione secca, l'acqua evapora e aumentano i livelli di salinità, e alcuni microrganismi iniziano a prosperare, tra cui
i cianobatteri che col loro pigmento rosso conferiscono delle tonalità davvero suggestive al lago. Il lago è in pratica l'unica zona
riproduttiva per circa 2,5 milioni di Fenicotteri Minori (Flamingos) una specie presente solo in Africa e a rischio estinziaone. I predatori
trovano un'ambiente ostile e non riescono quindi a raggiungere i nidi: il sole può scaldare i fanghi fino a 50° e il PH arrivare fino
a 10,5.
Alcuni anni fa un servizio del fotografo Nick Brandt fece scalpore, in quanto degli animali morti sulle rive del lago Natron furono messi in
posizioni viventi
https://www.bioradar.net/bionews/tan...e-mummificate/

qui alcune delle foto scattate







Io mi sono imbattuto in questo



ma anche in questo e mi è sembrato di aver piantato la bandierina, che so sul K2 o al Polo Nord











per i fenicotteri ho fatto quel che potevo col mio zoom: già ad una ventina di metri iniziavano a muoversi









soggetto meno sfuggente, ma in controluce



tornando verso la moto non ho seguito esattamente lo stesso percorso dell'andata e in un'amen sono sprofondato
in un punto. Ok niente panico, ma estrema cutela: in fondo ero completamente da solo.



eccola



e cosa faccio adesso ? Non porto il mio Boxer a vedere il lago ?





ero esattamente qui



poi rientro



tornato al campeggio valuto la passeggiata alle cascate: perchè la guida, faccio per conto mio. Tanto si va a
piedi ed è sufficiente seguire il fiume. Detto fatto, lascio la moto e mi incammino











ci sono parecchi gruppi con la guida: ogni guida mi chiede dov'è la mia e dico che è tornata indietro con altre persone
che non se la sentivano di proseguire.



Non esiste un percorso unico da una parte del fiume, è un continuo attraversarlo da una sponda all'altra, ovviamente senza
indicaazioni, tanto c'è la guida. Dal colore di maglia e calzoni capite che io ho valutato male uno di questi attraversamenti







da qui si può nuotare sotto la cascata



poi il rientro, anche se già 2 guide mi hanno chiesto dove dormo









quando rientro non la scampo: il manager del campeggio mi dice che devo versare la quota di 20 $ come contributo locale per la visita
alle cascate. Nulla mi viene chiesto per il lago Natron, dato che ero proprio da solo
Preparo i noodles con pomodoro, margarina, formaggini, patè di carne e fagioli



cottura ok: confermata dal test del micio

__________________
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo
momi20 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 19-10-2018, 09:49   #37
ntonyee
Mukkista in erba
 
L'avatar di ntonyee
 
Registrato dal: 15 Dec 2008
ubicazione: Al pascolo tra il Salento e il Mondo
predefinito

Sempre più avvincente :-)
ntonyee non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 20-10-2018, 00:53   #38
MassimoP_VR
Mukkista in erba
 
L'avatar di MassimoP_VR
 
Registrato dal: 13 Nov 2012
ubicazione: (VR)
predefinito

Si ma meglio i mangiarini dei locals che quest'ultima zuppa di noodles con dentro tutto!

Inviato dal mio Nexus 9 utilizzando Tapatalk
MassimoP_VR non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 20-10-2018, 01:02   #39
momi20
Mukkista in erba
 
L'avatar di momi20
 
Registrato dal: 29 Sep 2008
ubicazione: Modena
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da MassimoP_VR Visualizza il messaggio
Si ma meglio i mangiarini dei locals che quest'ultima zuppa di noodles con dentro tutto!

Inviato dal mio Nexus 9 utilizzando Tapatalk
Mangiando quasi sempre riso a casa per me è un gran cambiamento
__________________
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo
momi20 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 20-10-2018, 01:03   #40
momi20
Mukkista in erba
 
L'avatar di momi20
 
Registrato dal: 29 Sep 2008
ubicazione: Modena
predefinito

08-09-18 sabato

Oggi nulla di particolare in programma e quindi me la prendo comoda: questo è il terzo e ultimo giorno del mio permesso al lago Natron.
Bisogna comunque stare attenti, è una zona minata: ho paura che mi chiedano una qualche tassa anche solo se mi
metto ad ammirare il panorama.







verso le 10,00 vado al villaggio per far regolare i freni e la frizione al meccanico





Poi decido di proseguire per un poco di km sulla strada che in teoria porterebbe a costeggiare la sponda ovest del lago, così, tanto per
guidare un pò.

















torno al villaggio nel primo pomeriggio e rimango a guardare il tran tran quotidiano









Poi vado alla stazione d'ingresso per chiedergli se mi lasciano usare il loro pc per copiare le foto sulle mie chiavette usb.
Purtroppo non hanno la password per l'accesso al pc: l'incaricato arriva domani. Allora vado al centro del turismo e un
ragazzo in ufficio mi lascia usare un pc: tanto non ho bisogno della connessione. il link del loro sito
http://www.engaresero.org/






Copiate le foto mi viene in mente che non ho ancora sfruttato l'angolo BBQ del camping, dove potrei accendere il fuoco per
prepararmi da mangiare.
Detto fatto: non mi rimane che raccogliere un poco di legna da portare con me.





Quando rientro al campeggio, scarico il tutto e uno dei ragazzi mi dice che se non riesco ad accendere il fuoco (quella legna
non è molto adatta) di chiamarlo che mi darà una mano. Piuttosto brucio i vestiti.





ricetta della serie "Bisogna finire tutto"





la parte più difficile è stata mantenere in equilibrio il piatto/pentola comprato ad Arusha



salvo: mangio anche stasera

__________________
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo
momi20 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 20-10-2018, 18:16   #41
giusto!
Mukkista doc
 
L'avatar di giusto!
 
Registrato dal: 21 Jul 2007
ubicazione: meina
predefinito

mai pensato di fare un film con Abatantuono?
__________________
Ad ogni modo meglio la carne del brodo
giusto! non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 21-10-2018, 14:17   #42
momi20
Mukkista in erba
 
L'avatar di momi20
 
Registrato dal: 29 Sep 2008
ubicazione: Modena
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da giusto! Visualizza il messaggio
mai pensato di fare un film con Abatantuono?
Mhhh mi sa che non ci penserebbe mai Abatantuono
__________________
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo
momi20 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 23-10-2018, 20:36   #43
ettore61
Mukkista doc
 
L'avatar di ettore61
 
Registrato dal: 01 Jan 2009
ubicazione: brianza comasca
predefinito

allora dove sei finito.
son qui ad aspettare il continuo.
__________________
il pensiero senza finalita' e' il vero pensiero ...
ex R1200RT
Africa twin RD03
GS 1200 lC
ettore61 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 24-10-2018, 00:13   #44
momi20
Mukkista in erba
 
L'avatar di momi20
 
Registrato dal: 29 Sep 2008
ubicazione: Modena
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da ettore61 Visualizza il messaggio
allora dove sei finito.
son qui ad aspettare il continuo.
Arrivo: un poco impegnato col lavoro e nel week end gita di lavoro imprevista di 700 km


09/09/18 domenica

Oggi inizia il rientro verso Nairobi.
Compro 3 litri di benzina dai ragazzi del campeggio e l'acqua a Engaresero e poi lascio la zona del lago Natron, che devo
dire mi ha lasciato un gran bel ricordo.



stavolta sulla via del ritorno incappo anche in qualche animale




qui non è ben visibile l'"animale" alla guida del pullman, che coi dadi delle ruote mi ha sfiorato la moto.









lavori in corso



a questo bivio ho aspettato che passasse qualcuno: dopo un pò si è fermata una jeep con una guida e due turiste. Mi ha detto di
andare a sinistra, convincendomi così a non seguire l'altra direzione, che era la mia prima intenzione. Male ho fatto a dargli retta
perchè alla fine mi ha mandato per la strada più lunga.




ritorno alla civiltà, l'asfalto





da Longido alla frontiera col Kenya a Namanga sono 24 km: arrivo poco prima delle 17,00 e decido di passare la frontiera e fermarmi
a dormire nel primo posto in Kenya.



alla frontiera è tutto molto veloce: come in Uganda gli uffici dei due paesei sono nello stesso edificio, dove riesco anche a cambiare



uno vorrebbe attenersi alla tabella di marcia, ma come si fa a non fermarsi a guardare questo accesissimo incontro di calcio ?
Non è un'amichevole domenicale, ma un'incontro di campionato con tanto di arbitro: non esistono le linee del campo, quindi il fuori
è sempre fischiato ad occhio, ma mai contestato.





a dispetto della forma fisica era quello coi piedi migliori, davvero un buon palleggio



l'arbitro a un certo punto ha sospeso l'incontro ed invitato il pubblico a retrocedere. Il tifo acceso aveva portato gli spettatori ad avvicinarsi
sempre di più


Verso le 18,30 sono a Mailtisa: bar ed hotel assieme al Watermark, il mio posto



camera singola





parcheggio moto custodito



doccia esterna alla camera:le taniche con l'acqua per lavarsi sono chiuse col lucchetto: le aprono alla bisogna





la movida a Mailtisa non è poi molto animata



ripiego quindi sul bar del mio hotel: il ristorante ha un piatto unico, nel senso che c'è solo quello: frittata con patate fritte.



conosco 4 persone più una che mi chiede di aiutarla per arrivare in Italia: auguri, ma è ubriaco e quindi gli lascio il mio cellulare italiano
tanto non potrà mai chiamarlo. Mi concedo anche una birra che casualmente è la più economica

__________________
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo
momi20 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 24-10-2018, 13:28   #45
Panzerkampfwagen
Finger power
 
L'avatar di Panzerkampfwagen
 
Registrato dal: 09 May 2010
ubicazione: if you walk through hell...keep walking.
predefinito

I resoconti dei viaggi di Momi sono come le stagioni del Trono di Spade.

Quando finisce una non vedi l’ora che inizi la prossima.

Solo che queste sono vere.

Numero uno. Tanta stima.


Sonoindecisotra ilsolitoaberrante pirla e fottutogenio. Boh.
__________________
QuadrupleBlack™"Giuseppe Ticozzelli" K100 capiteuncasso©
Panzerkampfwagen non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 24-10-2018, 15:16   #46
momi20
Mukkista in erba
 
L'avatar di momi20
 
Registrato dal: 29 Sep 2008
ubicazione: Modena
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Panzerkampfwagen Visualizza il messaggio
I resoconti dei viaggi di Momi sono come le stagioni del Trono di Spade.

Quando finisce una non vedi l’ora che inizi la prossima.

Solo che queste sono vere.

Numero uno. Tanta stima.


Sonoindecisotra ilsolitoaberrante pirla e fottutogenio. Boh.
A differenza però del Trono Di Spade, la mia programmazione prevede (purtroppo) una sola puntata all'anno, nel periodo di libertà condizionata = ferie.
__________________
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo
momi20 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 24-10-2018, 15:54   #47
beltipo
Mukkista doc
 
L'avatar di beltipo
 
Registrato dal: 09 Mar 2008
ubicazione: Ragusa
predefinito

e zero morti...che mi pare una bella differenza..
__________________
F.P.C. M05 'Principessa Elena' K1600 GT
F.P.C. M06 'Trovatella' ZR7
In moto, sempre in moto.
beltipo non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 24-10-2018, 23:55   #48
momi20
Mukkista in erba
 
L'avatar di momi20
 
Registrato dal: 29 Sep 2008
ubicazione: Modena
predefinito

10-11-18 lunedì

parto abbastanza presto da Mailtisa


Quando mi fermo per la colazione, suscito come al solito l'attenzione dei Boda Boda locali: sempre abbastanza stupiti che io abbia fatto quel percorso
col boxer Bajaj





Non ci metto molto ad arrivare alla periferia di Nairobi ed appena possibile ricarico la SIM che avevo comprato al mio arrivo





ho nuovamente prenotato al Manyatta Backpackers





al solito il problema di arrivare con abiti mai lavati (a parte il tuffo nel fiume del lago Natron) e di dormire in una camerata comune: bisogna evitare
il linciaggio degli altri ospiti e quindi priorità al lavaggio di me stesso e dei vestiti. Come da tradizione meglio fare tutto assieme e quindi vado nella
doccia coi vestiti.
Basta insaponare i vestiti, togliendoseli volta per volta e poi mentre ci si insapona, pigiare coi piedi sui vestiti: Si ottiene un discreto effetto lavatrice
e alla fine il risultato è sempre abbastanza soddisfacente.








Ho tutto il giorno a disposizione ed anche la moto che devo restituire domani: quindi mi do da fare per l'ultima fatica, i souvenir. da anni mi sono orientato sui
magneti: di solito ne compro una cinquantina e quello diventa il mio regalo per tutti, parenti, amici ecc...Ormai lo sanno tutti e quindi nessuno può dire di aver
ricevuto un regalo più importante. Ci sono alcuni mercati a nairobi dove davvero potete trovare di tutto









torno verso il centro e trovo quello che cerco al City Market







c'è una zona in cui su due piani trovate ogni tipo di oggetto ricordo che vi possa venire in mente. Il primo negoziante mi dice che i magneti costano 5 $ l'uno.
Ma siamo impazziti ? Gli dico 50 magneti per 30 $: non se ne parla mi risponde. Vado oltre : infatti al secondo piano mi danno i 50 magneti per 30 $





Non male la pizza al taglio di Nairobi












Rientro un poco dopo l'ora di cena: Esco dopo mangiato e vado a zonzo per un paio d'ore in moto, poi a nanna.
__________________
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo
momi20 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 25-10-2018, 20:02   #49
Visca
Mukkista doc
 
L'avatar di Visca
 
Registrato dal: 04 Feb 2010
ubicazione: Monza
predefinito

grande!!!
Visca non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-10-2018, 00:17   #50
momi20
Mukkista in erba
 
L'avatar di momi20
 
Registrato dal: 29 Sep 2008
ubicazione: Modena
predefinito

11-12/09-18

Tutto inizia e tutto finisce e arrivo quindi all'ultimo giorno: il 12 non conta molto ho l'aereo per il ritorno alle 04.45 am
Ho trovato una strada in cui ci sono parecchi concessionari di moto e quindi vado là per sistemare la frizione e i freni, prima
di restituire la moto nel pomeriggio
La zona è anche un grande punto di partenza di pulman e minibus da 9 a 15 persone













pienamente d'accordo con la regola delle uniformi a scuola: tutti uguali e via le differenze fra chi può permettersi l'abito
firmato e quelli che non possono.







questa è una catena, ne ho visti alcuni in giro per Nairobi: vuoi non fare uno spuntino ?







Concessionario ufficiale Bajaj





Vedete i pulmini di cui vi avevo parlato ? Meno passeggeri porta. più il prezzo sale: hai più posto a tua disposizione





Poichè la produzione e vendita di sacchi di plastica per la spazzatura è vietata, ho avuto un colpo di fortuna: in questa
libreria universitaria, oltre ad una mappa dell'East Africa(la mia l'avevo lasciata a casa e volevo segnare il percorso fatto
prima di rientrare), trovo anche un grande telo di plastica. Li vendono alle scuole per proteggere dalla polvere i libri.



foto di rito coi Boda Boda ufficiali di Nairobi



pranzo nel ristorante appena fuori dell'ostello





poi penso che devo anche pulire la moto: e invece che andare in un punto dedicato, lo lasacio fare al ragazzo che lavora
all'ostello. Sono un poco stronzi quelli dell'ostello: gli danno pochi scellini e lui deve arrangiarsi a dormire all'aperto.
10 $ e a momenti mi erige una statua. Gli regalo anche i miei stivali di gooma.





dopo vado a riportare la moto a Steve: lui la controlla, tutto a posto. Mi restituisce la cauzione e un suo amico mi accompagna in moto
ad un centro commerciale, dove cambio in dollari gli scellini.
Tento di arrivare in areoporto con i mezzi pubblici.


Arrivo in centro a Nairobi, ma poi scopro che la mia linea per l'areoporto termina le corse
alle 18.30...sono le 19.00. Devo prendere un taxi. In linea teorica ci si potrebbe avvicinare molto all'areoporto, ma usando 3 bus diversi e rimanendo
poi con 6 km da fare a piedi, di notte coi bagagli. Taxi.

Un solo ristorante aperto all'areoporto



ultimo pranzo di lusso



poi metto tutta la roba da spedire in stiva nello zaino, lo avvolgo nel telo di plastica e rigiro bene col nastro da pacchi. Nella borsa gialla tengo
il casco, macchina fotografica. tablet, souvenir e poco altro. Il volo parte puntuale e il 12 sono a casa. Finita anche quest'anno.
Già rientri e magari inizi a pensare con invidia a quelli che invece stanno in giro per anni, anche non in moto, che hanno avuto il coraggio di mollare tutto
e che adesso addirittura vivono dello spostarsi. Magari hanno un blog, raccolgono soldi coi banner, oppure sono diventati degli influencer o dei travel coach.
E' vero che ci penso, ma è solo per un'attimo. Io rientro perchè ho delle responsabilità a casa e mi considero comunque un fortunato ed un privilegiato a
potermi permettere una vacanza del genere e spero di poter continuare a farlo. Col piacere/dovere di poter scrivere qualche riga e pubblicare delle foto
quando torno: non ho amici stretti con la passione delle 2 ruote e le conoscenze dirette e virtuali dei forum sono per me sempre dei bellissimi momenti. Vi
ringrazio del tempo che mi avete dedicato e se avete qualche domanda sarò felicissimo di rispondervi. Ho anche fatto qualche breve video e li sto sistemando: appena possibile
li pubblicherò tutti assieme.
Un saluto a tutti
Momi

__________________
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo
momi20 non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato

Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 00:51.
www.quellidellelica.com ©

Powered by vBulletin versione 3.8.4
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana Team: vBulletin-italia.it