Rai Way è la società a cui la Rai ha trasferito la sua rete di trasmissione, mentre Rai Com è la società che si occupa di promuovere l'immagine dell'Italia nel mondo attraverso le migliori produzioni radiotelevisive della capogruppo[84]. Le tecnologie sviluppate in questa struttura sono brevetti di proprietà del gruppo Rai e possono essere offerti su licenza a privati.[68]. Un database con 2.9 milioni di aziende italiane salvataggio archivi in formato CSV / EXCEL Online dal 2016 / Ultimo aggiornamento: Novembre 2020 [13] L'anno successivo, le azioni della SIPRA furono spartite tra IRI e RAI. La minoranza di lingua tedesca ha un proprio canale generalista dedicato, denominato Rai 3 bis, su cui opera la struttura Rai Südtirol (fino al 2014 Rai Sender Bozen), il cui orario di trasmissione varia quotidianamente (il lunedì le trasmissioni iniziano alle 6:30 e terminano alle 22:30) e che nei tempi morti ripete Rai 3. Nel maggio del 70 RAI, SIPRA e altri costituirono il Comitato Pubblicità Progresso, per campagne pubblicitarie di pubblico interesse. Nel 2015 venne lanciato il nuovo portale Rai dedicato ai giovani. Nei primi anni di trasmissioni, la terza rete adottò una sigla specifica, accompagnata dal brano Il cielo in una rete di Piero Piccioni. Su Tivùsat tutta l'offerta in HD è criptata e quindi ricevibile solo dai cittadini italiani, mentre solo alcuni canali in SD sono ricevibili anche dagli altri cittadini europei (alcuni programmi vengono comunque criptati). Nel 1926 La SIRAC e la URI fondarono la Società Italiana Pubblicità Radiofonica Anonima (SIPRA), per gestire la pubblicità radiofonica. Successivamente alla TGR, prevalentemente in italiano, viene diffusa la trasmissione "RAI Vd'A - Programmes", largamente in francese e spesso anche in patois valdostano, anche in questo caso senza sottotitoli per lo stesso motivo. È un periodico settimanale edito dalla Rai che si occupa della presentazione dei propri programmi radio-tv e che dal 2014 viene pubblicato solo in edizione digitale sul web aziendale. Nel 2016 entrò in vigore la nuova riscossione del "canone RAI", accorpato nella bolletta elettrica; il provvedimento governativo era stato introdotto nella legge di stabilità 2016. Rai 4 HD e Rai Premium HD sono trasmessi sul digitale terrestre italiano su un multiplex a copertura limitata a 4 città.[59]. A-A+. Sul portale RaiPlay, inoltre, sono disponibili i canali RaiPlay Sport, che vengono attivati in caso di eventi sportivi di particolare importanza. Nel 1991 la Rai organizzò l'Eurovision Song Contest 1991, tenutosi nel Teatro 15 di Cinecittà a Roma. Tutti i canali Rai Radio sono disponibili sul territorio nazionale con la radio digitale DAB+. Il 2 febbraio 2009, sul digitale terrestre, fu lanciato un nuovo canale tematico gratuito: Rai Storia. Il 27 settembre 2018 Marcello Foa viene nominato nuovo presidente della Rai. Nel lungo elenco dei super compensi dei dipendenti Rai che da oggi Viale Mazzini pubblica sul proprio sito ci sono anche loro: Carmen Lasorella e Francesco Pionati. [13] Il 25 aprile 1945 la sede bustocca dell'EIAR assunse la denominazione di Radio Busto Libera e per prima annunciò la caduta del Fascismo e l'insurrezione generale.[5]. Segue gli eventi sportivi con notiziari e programmi diffusi sui tre canali televisivi generalisti, Rai News 24 e sull'. stipendi rai elenco . La struttura Rai Ladinia cura i programmi in lingua ladina, tra cui il notiziario locale, inserito alle 19:55 fra TGR e Tagesschau, della durata di 5 minuti e chiamato TRaiL (Televijion Rai Ladina), nonché un programma settimanale chiamato Paladina, della durata di circa 40 minuti. RAI: 13.000 dipendenti , 1.760 giornalisti, 8 testate, ma ultima nelle news online . Il 5 febbraio 1950 l'incontro Juventus-Milan 1-7 fu la prima partita di calcio a venire ripresa dalle telecamere[18][19]. C'è la incredibilmente ben pagata flotta dei corrispondenti, da Eugenio De Paoli (Rio de Janeiro - 290 mila), ad Antonio Preziosi (Bruxelles - 245 mila); a Pietro Marrazzo (Gerusalemme - … L'immagine era accompagnata da una nota continua: un Sol a 384 Hz per il monoscopio RCA, e a 400 Hz per il monoscopio Philips PM5544, che si alternava con una voce di una donna o con della musica. Iniziarono inoltre le sperimentazioni sulla radiovisione. Rai Radio 1, Rai Radio 2 e Rai Radio 3 sono gli unici canali radio ricevibili in FM su tutto il territorio nazionale. Nello stesso anno chiuse RaiSat Smash Girls, mentre RaiSat Gambero Rosso passò sotto la gestione diretta di Sky. ... Nucleo Gestione Covid ai dipendenti della Rai che fa il punto della situazione sui contagi accertati e il tracciamento nell'azienda. Poi c’è il tema delle sedi regionali: i 660 giornalisti fanno capo alla direzione Tgr, mentre le 22 sedi — con altrettanti direttori — che si occupano solo dei muri e dei tecnici, fanno capo a una fantomatica Direzione per il Coordinamento delle Sedi Regionali ed Estere. Durante il periodo dell'austerity (dicembre 1973 e buona parte del 1974), indetto dl Governo Italiano, le trasmissioni si concludevano entro le ore 23. Il 1º novembre la Rai iniziò a trasmettere gli spot pubblicitari in 16:9. L'azienda assorbì la società RaiSat. Nello stesso anno viene creato il Terzo Programma radiofonico, il primo tra quelli attivi a essere trasmesso in modulazione di frequenza. 30 aprile 1974, n. 113. La diffusione via cavo avviene principalmente fuori dall'Europa (ad eccezione di Svizzera, Germania e Paesi Bassi), e a differenza delle altre modalità di trasmissione è sempre a pagamento. Alla fine dell'anno, poiché non era stata ancora varata nessuna legge, venne fatta una proroga della concessione fino all'aprile dell'anno successivo. Nel mondo nessuna Tv pubblica ha tanti telegiornali nazionali. Rai Sport 1 HD, posizionato al canale 557, diventò Rai Sport + HD e passò al canale 57. Nel 2016 i contribuenti hanno versato alla Rai attraverso il canone 2,1 miliardi di euro[86]. Nel 1990 partirono le sperimentazioni delle trasmissioni satellitari, tramite RaiSat, riguardanti la radio ad alta definizione e i programmi televisivi in alta definizione e multilingua. Ci sono alcune delle più illustri new entry, come Carlo Verdelli (320 mila) e Gabriele Romagnoli (230 mila). Il compromesso raggiunto portò alla nascita dell'URI, Unione Radiofonica Italiana, costituita dalla fusione della Radiofono con la SIRAC, con capitale sociale di 1.400.000 lire (85% della Radiofono e 15% della SIRAC). Nel 2014 le trasmissioni televisive della Rai compirono 60 anni e quelle radiofoniche 90. Infine si stabilì che il consiglio di amministrazione fosse composto da "16 membri, di cui: sei eletti dall'assemblea dei soci; dieci eletti dalla Commissione parlamentare con la maggioranza di tre quinti dei suoi componenti, dei quali 4 scelti sulla base delle designazioni effettuate dai consigli regionali". Il Gruppo Rai comprende diverse società che operano nel mercato dei media e del broadcasting[83]. Per i Dipendenti nuovi assunti e relativi nuclei familiari l'inclusione in garanzia è regolata dal successivo art. Prendiamo spunto dalla ricerca “Le principali società italiane” di Mediobanca, per svolgere brevi considerazioni sulla produttività della Rai. Gestione dei servizi di radiodiffusione circolare, di televisione circolare, di telediffusione su filo e di radiofotografia circolare . Dalla primavera del 1971 fino al 1973 le trasmissioni furono posticipate alle ore 21. n. 2207 si stabilì la trasformazione dell'URI nell'Ente italiano per le audizioni radiofoniche, conosciuto come EIAR, sotto forma di società anonima (società per azioni dal 1942)[8], la creazione di un comitato di vigilanza sulle radiodiffusioni e una nuova concessione. Un miliardo per dipendenti e consulenti. Nel 1939 iniziò la sperimentazione delle trasmissioni televisive nelle sedi di Milano, Torino e Roma, effettuate durante la XI Mostra della Radio e la XXI Fiera di Milano e terminate l'anno successivo a causa dell'entrata in guerra dell'Italia e al fatto che queste trasmissioni interferivano con le manovre di atterraggio teleguidato negli aeroporti di Ciampino e di Linate. Si tratta di un caso unico nel panorama delle minoranze linguistiche d'Italia, legato alla politica d'istruzione vigente, atta a non separare la società valdostana in comunità linguistiche. Nella prima metà del decennio vengono create, a seguito di una riorganizzazione aziendale generale, le nuove strutture della Rai dedicate ognuna ad una esigenza televisiva specifica: Rai Sport (che gestisce i canali sportivi Rai Sport 1 e Rai Sport 2, quest'ultimo fino alla cessazione delle trasmissioni nel 2017), Rai Gold (che gestisce i canali tematici dedicati a cinema e serie televisive Rai 4, Rai Premium e Rai Movie) e Rai Ragazzi (che gestiste Rai Gulp e Rai Yoyo oltre alla produzione di programmi per bambini e giovani e, a partire dal 2017, la produzione di cartoni animati) nascono nel 2010, Rai News (che si occupa dell'informazione Rai e gestisce il canale all-news Rai News24, il portale on-line Rainews.it ed il servizio teletext Rai Televideo) nel 2013 e Rai Cultura (nuovo nome di Rai Edu a partire dal 2015 al cui bouquet di canali si aggiunge Rai 5) che si vanno ad affiancare Rai Radio, Rai Teche, Rai Vaticano, Rai Quirinale, Rai Fiction e Rai Expo. [44] Dal 1º maggio Rai Yoyo, Rai 5 e Rai Storia furono le prime reti televisive italiane a trasmettere senza interruzioni pubblicitarie. A febbraio del 1996 la Rai creò il suo primo sito web www.rai.it e a fine 1997 lancia i primi canali tematici digitali via satellite: RaiSat 1 che si occupa di Cultura e spettacolo viene lanciato 27 ottobre 1997, RaiSat 2 rivolto ad un pubblico di ragazzi viene lanciato 29 settembre 1997, RaiSat 3 dedicato ai programmi di Rai Educational viene lanciato 13 ottobre 1997 oltre a RaiSat Nettuno Lezioni Universitarie (10 novembre 1997) che trasmetteva 24 ore su 24 lezioni universitarie. Il personale, esclusi i giornalisti, conta 8.501 dipendenti: 2.466 impiegati, 470 funzionari semplici, 293 funzionari di fascia superiore (media di 67.000 euro). Il motivo? Proprio quest'ultima nacque dalle ceneri delle etichette discografiche ufficiali gestite dalla Rai, mediante le quali venivano stampate e diffuse tutte le opere musicali legate alla TV a partire dal 1957 (prevalentemente colonne sonore e sigle): Cetra, poi fusa con la Fonit in Fonit Cetra, e successivamente in Nuova Fonit Cetra. Ancora oggi considerata la serie televisiva italiana più famosa nel mondo, le dieci miniserie hanno ottenuto grandi consensi di pubblico (una media di 10 milioni di spettatori e punte di 15 milioni) e sono state esportate con altrettanto successo in oltre 80 nazioni. In alcune regioni autonome sono attivi siti internet Rai propri in lingua: Rai.it consente di conoscere, in base ai diversi fusi orari, la programmazione dei quattro canali televisivi di Rai Italia diffusi nei quattro continenti. Il materiale grezzo viene buttato, perché nessuno lo cataloga. Dal 25 ottobre 1976 l'orario fu anticipato alle ore 12:30, con una pausa dalle ore 14.00 alle 17.00 (tranne nelle estati 1977 - 1980 dove la pausa durava fino alle 18:15). Nel 2000, a causa della liquidazione della holding pubblica IRI, il 99,5% delle azioni passarono a Rai Holding S.p.A., in mano al Ministero dell'economia. L'Orchestra, con sede a Torino presso l'Auditorium Rai di piazza Rossaro, realizza concerti sinfonici trasmessi prevalentemente da Rai Radio 3 e in TV da Rai 5. 53 del d.lgs 165/2001 e s.m.i. Il 31 luglio, i canali RaiSat passarono da Sky Italia al digitale terrestre e alla nuova piattaforma satellitare Tivùsat, gestita da Tivù Srl, fondata da RAI, Mediaset, Telecom Italia[39], Confindustria Radio Televisioni e Aeranti-Corallo. Il 26 ottobre 1944, tramite decreto legislativo luogotenenziale, l'EIAR fu riaperta nell'Italia liberata con la nuova ragione sociale Radio Audizioni Italiane, che aveva come socio di maggioranza la SIP. In questo periodo la Rai aveva vari complessi artistici stabili. I canali Rai vengono diffusi attraverso la televisione digitale terrestre, tramite satelliti, in streaming attraverso una piattaforma dedicata e, all'estero, anche via cavo, attraverso accordi commerciali stipulati con le singole piattaforme televisive. [32] Si decise inoltre l'aumento di capitale, che triplicò. A cominciare dai primi anni ottanta ci furono diversi cambiamenti. Al riguardo, il piano prevede la creazione di una nuova struttura interna all’azienda dedicata ai nuovi format contemporaneamente al potenziamento del CRIT (Centro ricerche e innovazione tecnologiche) di Torino. Trasmettiamo il concerto di inaugurazione della prima stazione radiofonica italiana, per il servizio delle radio audizioni circolari, il quartetto composto da Ines Viviani Donarelli, che vi sta parlando, Alberto Magalotti, Amedeo Fortunati e Alessandro Cicognani, eseguirà Haydn dal quartetto "Opera 7", I e II tempo.[7]». Dal gennaio del 1964 in tutta Italia vennero effettuate prove quotidiane per l'industria.[5]. Nel 1965 e nel 1991 la Rai ha organizzato il concorso. La diffusione satellitare avviene principalmente in Europa attraverso la piattaforma Tivùsat (Hot Bird 13° est) e, limitatamente a Italia, Francia, Austria, Svizzera e Slovenia, anche su Eutelsat (5° ovest). Elenco delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto economico consolidato individuate ai sensi dell'articolo 1, comma 5, della legge 30 dicembre 2004, n. 311. Gli edifici sono faraonici, con interi piani inutilizzati, ma la qualità della cronaca locale non è sempre brillante: potenzialità enormi, inefficienza cronica. La Rai diffonde anche su altri satelliti fuori dall'Europa, solitamente a pagamento. Il Centro di coordinamento informazioni sulla sicurezza stradale "viaggiare informati" è un servizio di pubblica utilità della Rai nato nel 1990. Le due cose non coincidono quasi mai. [13] Il primo direttore della società fu Arturo Carlo Jemolo, il quale rimase in carica solo un anno, dal 1945 al 1946, quando divenne direttore Giuseppe Spataro. Rai Radio 3 Classica in FM è diffusa solo in cinque città: Roma, Torino, Milano, Napoli e Ancona mentre Rai Isoradio, in FM analogico, può essere ascoltata sulla rete delle autostrade italiane (tranne Autovie Venete) nelle città metropolitane di Roma, Milano, Torino, Palermo e a Messina. Sono trasmesse in definizione standard, ma ricevibili solo da dispositivi abilitati all'alta definizione. La riforma del 2015 ha modificato anche la nomina del presidente del CdA (scelto ora dal CdA stesso tra i suoi membri), e ha introdotto la figura dell'amministratore delegato. elenco incarichi autorizzati ai sensi dell'art. Il primo fu l'eliminazione della pausa fra le 14:00 e le 17:00, avvenuta ufficialmente il 5 ottobre 1980 (eccetto nelle estati del 1981 e del 1982, dove ancora vigeva la pausa pomeridiana, stavolta però fino alle ore 17). Alla fine della seconda guerra mondiale erano rimaste solo 12 stazioni a onde medie e due a onde corte. Il 21 maggio il Ministero della Pubblica Istruzione e la RAI firmarono una convenzione per potenziare le trasmissioni radiotelevisive a carattere formativo, come Telescuola. I membri del Consiglio d'Amministrazione hanno un termine di mandato di tre anni anche se possono essere nominati di nuovo. Di tutti, ancora di più). In totale 129 contratti in sei mesi firmati da Campo Dall'Orto per un totale di 340 milioni di euro — La lettera dell’Usigrai, la replica di Milena Gabanelli, includes2013/SSI/notification/global.json, /includes2013/SSI/utility/ajax_ssi_loader.shtml. Questi erano affiancati dai dipartimenti: trasmissioni scolastiche ed educative per adulti; tribune e accesso; servizi giornalistici e programmi per l'estero. La Rai si è specializzata negli ultimi anni anche nelle produzioni cinematografiche Rai Cinema, con la quale è spesso presente in prestigiosi concorsi cinematografici internazionali con altrettanto prestigiose coproduzioni. Ma, essendo i tg regionali luoghi in cui sindaci e governatori esercitano la loro influenza, oltre che bacino di consenso per il potente sindacato Usigrai, si tira a campare. In ottemperanza al contratto di servizio viene anche proposto l'espansione dell'offerta con un canale in inglese (Rai English) e uno di natura istituzionale (Rai Istituzioni). [55], La società presenta sei aree operative principali.[57]. di Milena Gabanelli. Quotidianamente si trasmettono TG e GR regionali e si producono le rubriche Mediterraneo, Buongiorno Regione e il Settimanale della TGR. Di conseguenza, il 10 aprile, la Radio Audizioni Italiane S.p.A. cambiò la denominazione sociale in RAI - Radiotelevisione Italiana S.p.A.. La proposta principale che viene avanzata per risolvere questo problema è di svincolare almeno parzialmente la Rai dal controllo dei partiti politici adottando norme specifiche per la governance, come avviene in altri paesi europei. RAI alla data di effetto del contratto. Realizza programmi di natura parlamentare, sia televisivi che radiofonici, che vengono trasmessi sui tre canali TV generalisti e su Rai Radio 1. n. 11 del 15 gennaio 1925 pp. Nel 2016 vengono ristrutturati e ammodernati gli studi radiofonici e le sale di via Asiago 10 e del centro di produzione di Saxa Rubra: regie video, ledwall e apparati tecnologici all'avanguardia danno vita alle nuove dirette “radiotelevisive” sul web. Istituto Superiore di Sanità - Roma: CRAL Taxi - Roma: CRAL INPS Roma Provinciale: CRAL ENAC - Roma Per quanto concerne la parte relativa all'informazione, il Piano si articola in tre fasi: la prima prevede il rafforzamento di un polo all news con la creazione di una testata digitale; la seconda contiene il potenziamento della testata digitale con lo sport e l'informazione istituzionale; la terza fase realizzerà l'integrazione dei poli informativi in una news room di flusso ma mantenendo i brand di punta dell'informazione Rai rafforzandone la loro storica identità. Il 26 gennaio 1952 il Governo firmò una convenzione con cui venne concessa alla RAI l'esclusiva delle radioaudizioni circolari, della televisione e della filodiffusione fino al 15 dicembre 1972. RAI - DIPENDENTI Contratto collettivo di lavoro 16/07/2007. Lei: "Struttura Delta, indagate su di me e verificate". Il 25 giugno 1946, giorno dell'insediamento dell'Assemblea Costituente, iniziarono le trasmissioni di Oggi al Parlamento[14]. Possono essere assicurati anche i nuclei familiari dei predetti Dipendenti, nei termini previsti dall’art. 231/2001 Parte Generale, Quest'inno nazionale avrebbe potuto accompagnare solo la sigla di apertura, mentre in chiusura avrebbe potuto far da sigla il brano, Non trasmette programmazione ufficiale, ma è un canale di test, La Rai cambia casa e va in via Cavalli ma il centro di produzione resta dov’è, Rai vende brevetti nel mondo. Con il referendum del 1995 venne abrogata la disposizione di legge che riservava esclusivamente alla mano pubblica il possesso delle azioni Rai, tuttavia non si procedette mai alla privatizzazione. Stando ai dati più recenti disponibili, nel 2016 le uscite per il personale sono ammontate a 847.551.467 milioni di euro per un totale di 12.039 dipendenti. F.A.S.I. Per questo motivo, la diffusione in digitale terrestre e in streaming (tramite RaiPlay) è disponibile solo in Italia, San Marino e Vaticano. La sede Rai Sicilia ha due dislocazioni, la principale a Palermo e l'altra a Catania. Nel 2008 Denise Pardo in un articolo su L'Espresso accusa la Rai di una cattiva gestione che avrebbe portato continui sprechi e una struttura interna elefantiaca tali da pregiudicare la produzione ottimale dei programmi radiotelevisivi di servizio[88]. [61], Dal 18 dicembre 2020 sono disponibili su Tivùsat i canali Rai 3 TGR Tagesschau (Rai Südtirol) e Rai 3 TGR Friulanija Julijska Krajina (Rai 3 BIS), con LCN 308 e 310. A ottobre 1983 vennero rinominati i canali televisivi: Rete 1, Rete 2 e Rete 3 diventarono RaiUno, RaiDue e RaiTre e vennero realizzate nuove grafiche. In Sardegna vi sono due sedi della Rai: la principale a Cagliari e un'altra a Sassari, in entrambe si trovano gli archivi che custodiscono le teche di Rai Sardegna, aperti al pubblico dal 2005, o visionabili on line dal sito della biblioteca digitale della Sardegna [74], dopo un lavoro di recupero e catalogazione del materiale radiofonico e audiovisivo, prodotto in circa 50 anni di attività dalle due sedi Rai. Lei: “Struttura Delta, indagate su di me e verificate”. Il 27 novembre 1924 il governo assegnò alla società privata URI la concessione, in esclusiva, del servizio delle radioauzioni circolari per la durata di sei anni (prorogabili per altri quattro), assegnazione sancita dal R.D. Il 6 agosto venne promulgata la Disciplina del sistema radiotelevisivo pubblico e privato, con la quale veniva riorganizzato anche il consiglio di amministrazione RAI, che sarebbe stato rinnovato a ogni inizio di legislatura da parte della Commissione di vigilanza.[33]. L'apertura e la chiusura delle trasmissioni erano annunciate tramite delle apposite sequenze di sigle, occasionalmente realizzate da grafici e musicisti di fama nazionale e internazionale. Rai 3, che inizialmente aveva gli stessi orari del secondo canale, vide variare gli orari di inizio di programmi negli anni successivi. (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale - legge finanziaria 2005) – Enti ed … La rete azzurra aveva sede a Torino con uffici decentrati a Milano[15] e comprendeva le stazioni di Torino I, Milano I, Genova I, Bologna, Venezia, Verona, Padova, Bolzano, nonché quelle di Roma II, Napoli II e Bari II[16]; mentre la rete rossa aveva sede a Roma con uffici a Firenze[15] e comprendeva le stazioni di Roma I, Napoli I, Bari I, Firenze, Palermo, Catania, San Remo, nonché Torino II, Milano II e Genova II[16]. per garantire il pluralismo della società. I programmi della sede vengono trasmessi su tutto il territorio provinciale dell'Alto Adige. Il primo che venne utilizzato era in bianco e nero, ideato da Fulvio Brugia, basato sul monoscopio RCA e rielaborato dal grafico pubblicitario Erberto Carboni, lo stesso che creò il logo Rai anni 50 a lettere squadrate, inizialmente solo per la radio, e che poi aggiunse nel 1954 le due lettere TV sovrapposte. Le due reti si espansero fino a coprire tutto il territorio nazionale[14]. Inoltre il TG1 e il TG3 iniziarono a trasmettere in 16:9 e in HD. Il 23 luglio il direttore generale della Rai, Luigi Gubitosi, annunciò il lancio di tre nuove reti radiofoniche, Rai Radio 6 Teca, Radio 7 Live (dal 7 settembre) e Rai Radio 8 Opera (dal 6 agosto), e il cambio di nome di altre due reti: Rai Radio FD4 sarebbe diventata Rai Radio 4 Light e Rai Radio FD5 sarebbe diventata Rai Radio 5 Classica. E ovviamente i direttori di rete, anche queste arrivate da poco, come Irene Bignardi a Rai Tre, e Ilaria Dallatana a Raidue (entrambe 300 mila euro). Per la musica classica le tre orchestre e cori delle sedi regionali di Torino, Milano e Roma (cui nel 1957 si aggiungerà l'Orchestra da Camera "Alessandro Scarlatti" di Napoli). [53][54], Nel 2020, per far fronte alle difficoltà per la didattica dovute alla pandemia di COVID-19, Rai Cultura in collaborazione con il MIUR lancia l'offerta didattica multimediale de La scuola non si ferma. [34] Nel 1996 l'azienda inaugurò la trasmissione dei programmi televisivi, in tecnica digitale, via satellite Eutelsat Hotbird 13°est. Tale controllo avviene tramite la nomina di persone chiave scelte dai partiti politici, in un'ottica di lottizzazione. Nello stesso anno 1949 la RAI riprese, dopo dieci anni, la sperimentazione delle trasmissioni televisive: dapprima a Roma, successivamente a Torino, dove fu costruito anche uno studio di registrazione[14]. Due importanti scultori italiani hanno realizzato monumenti equestri per le due sedi principali della Rai nella Capitale: Nel periodo natalizio dei primi anni '90 (escluso il 1990) c'era un altro bumper che chiudeva i promo dove c'era una macchina da presa seguiva un albero di Natale e quando arrivò in cima all'albero apparve il logo di Rai 1, dato che veniva trasmesso sempre su Rai 1. Su Rai 1 andò in onda una puntata speciale di Techetechetè per festeggiare il sessantenario. shadow. Che senso ha, visto che ogni rete ha già gli spazi dedicati agli approfondimenti e ai talk, proprio per rappresentare le diverse letture dei fatti? Iniziative. Inoltre i loghi di tutte le reti vennero spostati nell'angolo superiore sinistro del teleschermo come già in uso da settembre 2016 per le prime quattro reti. La trasmissione viene prodotta ogni anno in un luogo diverso e nel 2002 ha avuto luogo a Merano ed è stata organizzata dal Sender Bozen. Tipologia Denominazione ... CASSA DI PREVIDENZA - FONDO PENSIONE DEI DIPENDENTI DELLA RAI RADIOTELEVISIONE ITALIANA SOCIETÀ PER AZIONI E DELLE ALTRE SOCIETA' DEL GRUPPO RAI: 1309 : Fondo preesistente - Sezione 1 : FONDO PENSIONE INTERAZIENDALE AXA MPS : Proprio la Radiofono, il 20 marzo 1924, installò a Centocelle una stazione di prova, ma il 25 marzo non riuscì a trasmettere un discorso pronunciato da Benito Mussolini al teatro Costanzi di Roma, forse a causa di profonde interferenze elettriche interne.[5][6]. [12] Il 23 marzo 1933 la SIP divenne azionista di maggioranza della società. Circolo Dipendenti C.N.P.A.D.C. L'Eurovisione è il circuito dell'UER che si occupa della trasmissione in tutta Europa di alcuni programmi di valenza nazionale e internazionale. La Rai ha partecipato inoltre a tutte le edizioni estive di un'altra fortunata produzione EBU, Giochi senza frontiere. [36] Il 1º marzo RaiWay, grazie all'assorbimento della sezione DTD, divenne operativa. Ma non ci sono certo andati da soli: tra le prime file dell’Ariston erano presenti anche mogli, fratelli, amici di amici e membri dello staff.. L’elenco.