Per ulteriori approfondimenti è possibile consultare l’apposita pagina “Voucher baby sitting – asili nido". 32, primo comma, del d.lgs. Lavoratrici/lavoratori agricoli con contratto di lavoro a tempo determinato (O.T.D.) Per Lavoratrici autonome il congedo parentale spetta per un massimo di 3 mesi entro il primo anno di vita del bambino.In caso di adozione e affidamento sia nazionale che internazionale, il congedo parentale è riconoscibile per massimo 3 mesi entro 1 anno dall’ingresso del minore nella famiglia.Nel caso di parto, adozione o affidamento plurimo il diritto al congedo parentale è previsto per ogni bambino alle condizioni sopra indicate. INPS, cos’è?. Oltre all’opportunità di fruire del congedo parentale frazionato in ore, il decreto legislativo n. 80 del 15 giugno 2015, ha introdotto modifiche, inizialmente solo sperimentali. il padre può astenersi per un periodo, continuativo o frazionato, non superiore a 7 mesi; Le astensioni dal lavoro, se utilizzate da entrambi i genitori, non possono superare il limite complessivo di 11 mesi. Come utilizzare il congedo parentale Il congedo parentale può essere usufruito per un periodo intero o frazionato. La domanda di congedo parentale deve essere presentata all’Inps telematicamente, anche dalle lavoratrici e lavoratori assicurati ex IPSEMA dipendenti da datori di lavoro optanti per il pagamento delle indennità con il metodo del conguaglio (codice conguaglio “CA2G”)- ( Circolare INPS n. 173 del 23.10.2015), mediante una delle seguenti modalità: La domanda telematica va inoltrata prima dell’inizio del periodo di congedo richiesto; qualora sia presentata dopo, saranno pagati solo i giorni di congedo successivi alla data di presentazione della domanda. Il congedo parentale richiesto da un docente entro i 12 anni del figlio deve essere retribuito al 100% nei primi 30 giorni di fruizione. Congedo parentale: ecco le istruzioni per richiederli e il fac simile del modulo di domanda da consegnare all’Inps.. Prima di tutto però cerchiamo di capire quali sono regole, requisiti e chi può richiedere il congedo parentale e presentare domanda in una guida completa con tutte le istruzioni fornite dall’Inps. A) Congedo parentale (materntità facolatativa). 32, primo comma, del d.lgs. Rapporto di lavoro a tempo parziale in cui la riduzione non riguarda l’orario giornaliero, ma la limitazione a determinati periodi nel corso della settimana, mese o anno. Ricordiamo che il prolungamento del congedo parentale per l’assistenza dei figli con grave disabilità decorre a partire dalla conclusione del congedo parentale ordinario. La domanda è presentata in modalità cartacea dalle  lavoratrici e lavoratori assicurati ex IPSEMA dipendenti da datori di lavoro non optanti per il pagamento delle indennità con il metodo del conguaglio (codice conguaglio “CA2G”)- (Circolare INPS n. 173 del 23.10.2015). Il congedo parentale non spetta ai genitori disoccupati o sospesi, ai genitori lavoratori a domicilio e ai genitori lavoratori domestici. Questo spetta ai genitori naturali, adottivi o affidatari che hanno un rapporto di lavoro dipendente, fino al compimento del 12° annodi età del figlio. L’indennità è calcolata, per ciascuna giornata del periodo indennizzabile, in misura pari al 30% di 1/365 del reddito derivante da attività di lavoro a progetto o assimilata, percepito negli stessi dodici mesi presi a riferimento per l’accertamento del requisito contributivo. Congedo parentale continuativo o frazionato: ecco come si calcolano i sabati, le domeniche, i festivi e un periodo di sospensione delle lezioni La legge 28 giugno 2012, n.92 ha introdotto in via sperimentale, per il triennio 2013-2015, la possibilità di concedere alla madre lavoratrice, al termine del periodo di congedo di maternità, per gli undici mesi successivi e in alternativa al congedo parentale la corresponsione di voucher per l'acquisto di servizi di baby-sitting, ovvero per fare fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l'infanzia o dei servizi privati accreditati. Di Lalla. In modo continuativo, in questo caso verranno compresi anche i giorni festivi intermedi, il giorno libero e il periodo di sospensione delle lezioni. La Cassazione Civile, Sezione Lavoro, con ordinanza 22 luglio 2020, n. 15633, in tema di congedo parentale frazionato, ha statuito che l’articolo 32, comma 1, D.Lgs. Congedo parentale: ecco le istruzioni per richiederli e il fac simile del modulo di domanda da consegnare all’Inps.. Prima di tutto però cerchiamo di capire quali sono regole, requisiti e chi può richiedere il congedo parentale e presentare domanda in una guida completa con tutte le istruzioni fornite dall’Inps. Lavoratrici/lavoratori iscritti alla gestione separata (Legge 335/95) possono richiedere il congedo parentale a condizione che: Per il riconoscimento del diritto al padre iscritto alla gestione separata occorre che siano state versate almeno 3 mensilità di contribuzione nei 12 mesi precedenti l’insorgenza delle seguenti situazioni: Per Lavoratrici/lavoratori iscritti alla gestione separata, non iscritti ad altre forme di previdenza obbligatoria e non pensionati, spetta una indennità per congedo parentale, per massimo 3 mesi entro il primo anno di vita del bambino. Per le lavoratrici madri o in alternativa per i lavoratori padri, i primi 30 giorni, computati complessivamente per entrambi i genitori e fruibili anche in modo frazionato, non riducono le ferie, sono valutati ai fini dell'anzianità di servizio e sono retribuiti per intero. Il periodo di congedo può essere utilizzato in modo continuativo o frazionato; in questa ultima ipotesi, quando vengano chiesti singoli giorni, si devono includere tra i giorni di congedo anche i giorni festivi che rientrano interamente e senza soluzione di continuità nel periodo di fruizione. alle seguenti condizioni: Il congedo parentale non spetta ai genitori disoccupati o sospesi, ai genitori lavoratori domestici, ai genitori lavoratori a domicilio. per assistenza ai figli disabili. Art. Nel caso in cui il rapporto di lavoro in atto cessi all’inizio o durante il periodo di fruizione del congedo, il diritto al congedo stesso viene meno dal momento in cui è cessato il rapporto di lavoro. La domanda di congedo parentale su base oraria deve essere presentata all’Inps telematicamente attraverso gli stessi canali (web – contact center – patronato) del congedo parentale fruito in modalità continuativa, giornaliera o mensile, ma mediante un’apposita domanda.Per le lavoratrici e lavoratori assicurati ex IPSEMA dipendenti da datori di lavoro optanti per il pagamento delle indennità con il metodo del conguaglio (codice conguaglio “CA2G”)- (Circolare INPS n. 173 del 23.10.2015) anche la competenza territoriale alla gestione delle pratiche è quella prevista per la generalità dei lavoratori, determinata sulla base della residenza dell’assicurato.La domanda è presentata in modalità cartacea dalle lavoratrici e lavoratori assicurati ex IPSEMA dipendenti da datori di lavoro non optanti per il pagamento delle indennità con il metodo del conguaglio (codice conguaglio “CA2G”)- (Circolare INPS n. 173 del 23.10.2015). Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto. E’ preclusa la fruizione dei benefici da parte di entrambi i genitori nello stesso giorno . congedo parentale, continuativo o frazionato, non superiore a 6 mesi. Quando si vuole beneficiare del periodo intero fino al massimo previsto, vanno considerati anche i giorni festivi e prefestivi. 33, comma 1, del D.Lgs. Indennità di accompagnamento invalido, quando spetta? 75 n. 402), Cassa integrazione guadagni ordinaria industria ed edilizia, Cassa integrazione guadagni straordinaria, Fondo di garanzia previdenza complementare, Assegno per il nucleo familiare dei comuni, Invalidità civile: l'elenco dei medici certificatori, Trattamento speciale di disoccupazione per l'edilizia Legge n. 223/1991, Trattamento speciale di disoccupazione per l'edilizia Decreto-Legge 16 maggio 1994, n.299 convertito con modificazioni dalla Legge 19 luglio 1994, n.451, Trattamento speciale di disoccupazione per l'edilizia di cui alla legge n.427 del 1975, Fondo di garanzia TFR e crediti di lavoro, Assegno ordinario dei fondi di solidarietà, Servizi Gestione Dipendenti Pubblici (exInpdap), Servizi Gestione Fondi Gruppo Poste Italiane (exIpost), Circolare INPS n.179 del 23 dicembre 2013, se il periodo di congedo parentale è richiesto nel 1° anno di vita del bambino sono necessarie 51 giornate di lavoro in agricoltura nell'anno precedente l'evento che sarà indennizzabile anche per le astensioni che si protraggono nell'anno successivo;. vi sia l’effettiva astensione dall’attività lavorativa. Mio marito ha diritto a un periodo di congedo parentale? A loro volta madri e padri non possono superare questi limiti: 1. Il padre, può usufruire, anche durante il periodo di astensione obbligatoria della madre, di un periodo continuativo o frazionato non superiore a 6 mesi elevabili a 7. Il “Genitore solo” può usufruire di un periodo continuativo o frazionato non superiore a 10 mesi, di cui solo 6 indennizzabili al 30%. 33 del T.U. ll congedo parentale INPS è un periodo di astensione dall’attività lavorativa che si aggiunge a quello obbligatorio di 5 mesi (di cui 2 prima del parto e 3 post), per il quale spetta una copertura economica a carico dell’INPS per i giorni di non lavoro. 151/2001 (fino a otto anni). in particolare sei mesi per la madre e sei mesi per il padre, aggiungendo che se il padre usufruisce del congedo per un periodo non inferiore ai 3 mesi il periodo a lui spettante sale a 7 mesi e non più a sei. L'ARAN ha pubblicato una faq riguardo al computo del sabato e della domenica, intermedi tra due richieste di congedo parentale ma per figli diversi. per assistenza ai figli disabili. In primo luogo il congedo parentale, disciplinato dalla legge sopra citata, consiste nella possibilità, da parte di ciascun genitore, di astenersi dal lavoro, anche in modo frazionato, per un ulteriore periodo rispetto a quello obbligatorio (per un totale di 180 giorni). Ciascun genitore ha diritto di astenersi dal lavoro (congedo parentale), secondo le modalità stabilite dal presente articolo, ai sensi e per gli effetti di cui al dlgs 151/2001, per ogni bambino, nei suoi primi dodici anni di vita. Giusto per confrontarmi : Una docente, in part time, mi chiede il congedo parentale frazionato. Congedo parentale frazionato: quando sabato e domenica restano festivi Renzo La Costa Secondo l'art. • se il periodo di congedo parentale è richiesto negli anni di vita del bambino successivi al primo e sino al 6° (ai fini dell’indennizzabilità) e sino al 12° (ai fini della fruibilità) è necessario che sussista lo status di lavoratore (iscrizione negli elenchi agricoli e 51 giornate di lavoro in agricoltura nell'anno precedente la richiesta del congedo oppure nello stesso anno purché le giornate di lavoro siano effettuate prima dell'inizio del congedo). Il congedo parentale compete, in costanza di rapporto di lavoro, ai genitori naturali entro i primi 12 anni di vita del bambino per un periodo complessivo tra i due genitori non superiore a 10 mesi, aumentabili a 11 qualora il padre lavoratore si astenga dal lavoro per un periodo continuativo o frazionato non inferiore a … Congedo straordinario retribuito per assistere il familiare con handicap grave possessore di legge 104 art. WhatsApp. In caso di adozione e affidamento solo preadottivo sia nazionali che internazionali, il congedo parentale è riconoscibile per massimo 3 mesi entro il primo anno dall’ingresso in famiglia del minore adottato/affidato. Il congedo parentale orario – per espresso dettato normativo ( cfr. Per i periodi di congedo parentale ulteriori, quindi oltre il sesto anno del minore, il congedo parentale è retribuito nella stessa misura fino all'ottavo anno di vita d… La documentazione ufficiale non è chiara. Qui ci sarà lo strumento per richiedere questa prestazione o servizio. La mia bambina ha 1 anno. siano iscritti alla gestione separata come, siano iscritti alla gestione separata in qualità di, possano far valere almeno 3 mesi di contribuzione nei 12 mesi presi a riferimento ai fini dell’erogazione dell’indennità di maternità/paternità;, sussista un rapporto di lavoro ancora in corso di validità nel periodo in cui si colloca il congedo parentale;. Il congedo parentale, disciplinato dall’art. and invest in CSS support. del D.Lgs. Come utilizzare il congedo parentale Il congedo parentale può essere usufruito per un periodo intero o frazionato. Il congedo parentale orario – per espresso dettato normativo ( cfr. sia alla Sede INPS di appartenenza che al proprio datore di lavoro per i lavoratori. 151/2001, per ogni bambino, nei suoi primi otto anni di vita. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi. assistente del corpo di polizia penitenziario della casa circondariale di Novaracontro il Ministero della giustizia, riguardante il congedo parentale richiesto in data 6 gennaio 2006. Detto periodo complessivo può essere fruito dai genitori anche contemporaneamente.Nell’ambito del predetto limite, il diritto di astenersi dal lavoro compete: Ai lavoratori dipendenti, genitori adottivi o affidatari, il congedo parentale spetta, con le stesse modalità dei genitori naturali, e cioè entro i primi dodici anni dall’ingresso del minore nella famiglia, indipendentemente dall’età del bambino all’atto dell’adozione o affidamento, e non oltre il compimento della maggiore età dello stesso. La frazionabilità, però, deve essere a giorni, settimane o mesi. La legge 24 dicembre 2012, n.228 ha introdotto la possibilità di frazionare ad ore la fruizione del congedo parentale, rinviando tuttavia alla contrattazione collettiva di settore il compito di stabilire le modalità di fruizione del congedo stesso su base oraria, nonché i criteri di calcolo della base oraria e l'equiparazione di un determinato monte ore alla singola giornata lavorativa.Il decreto legislativo del 15 giugno 2015, n. 80, attuativo della delega contenuta nel Jobs Act, prevede che i genitori lavoratori dipendenti, in assenza di contrattazione collettiva, anche di livello aziendale, possano fruire del congedo parentale su base oraria in misura pari alla metà dell’orario medio giornaliero del periodo di paga quadrisettimanale o mensile immediatamente precedente a quello nel corso del quale ha inizio il congedo parentale.Per le modalità operative di presentazione della domanda e di fruizione del congedo parentale su base oraria, si rinvia a quanto contenuto nella circolare INPS n.152 del 18 agosto 2015. novellato art. If you see this, leave this form field blank … Il congedo parentale, anche noto come maternità facoltativa, può essere richiesto anche nel 2019 presentando domanda INPS qualora si sia in possesso di specifici requisiti. Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente. n. 151 dei 2001, la fruizione del congedo parentale si interrompe allorché la lavoratrice rientra al lavoro e ricomincia a decorrere dal Grazie. genitori naturali, possono usufruire dell’indennità per congedo parentale: genitori adottivi o affidatari, possono usufruire dell’indennità per congedo parentale al 30% della retribuzione media giornaliera calcolata considerando la retribuzione del mese precedente l’inizio del periodo indennizzabile: Per ogni ulteriore approfondimento si rinvia alla Circolare INPS n.139 del 17 luglio 2015. affidamento esclusivo del bambino al padre; adozione o affidamento non esclusivi, qualora la madre non ne faccia richiesta. cit. Some of these cookies are essential to the operation of the site, while others help to improve your experience by providing insights into how the site is being used. Così ha deciso il Tribunale di Grosseto, con sentenza del 4 settembre, andando anche contro un parere ARAN del 2016, secondo il quale i primi 30 giorni di congedo parentale, alla luce del decreto legislativo n.80/2015, devono essere retribuiti per intero se sono fruiti dal lavoratore prima del compimento de… Indennità per congedo parentale per lavoratrici e lavoratori dipendenti. Congedo parentale frazionato: quando sabato e domenica restano festivi Renzo La Costa Secondo l'art. congedo parentale, continuativo o frazionato, non superiore a 6 mesi. Per i genitori di figli minori con grave disabilità in base alla legge 104, articolo 3, comma 3, è previsto il prolungamento del congedo parentale ordinario fino ad un massimodi 36 mesi (considerando nei 36 mesi anche la durata del congedo parentale ordinario). Quando si vuole beneficiare del periodo intero fino al massimo previsto, vanno considerati anche i giorni festivi e prefestivi. 15633/20) Il congedo parentale frazionato ad ore quindi non può essere fruito nei medesimi giorni in cui il genitore fruisce di riposi giornalieri per allattamento ex artt. Se ha già fruito, quindi, dei 6 mesi di congedo parentale ordinario ha diritto anche al prolungamento dello stesso fino al una durata massima di 36 mesi totali. Il Congedo parentale (maternità facoltativa) spetta a tutte le categorie sopra elencate di lavoratori e lavoratrici nella misura del 30% della retribuzione media giornaliera calcolata in base alla retribuzione del mese precedente l’inizio del periodo indennizzabile mentre a variare è … Per calcolare i giorni di congedo goduti si applicano quindi l e stesse regole previste per la maternità facoltativa (o congedo parentale); ... Periodo frazionato, dove a giorni di congedo se ne alternano altri di lavoro o assenza ad altro titolo (malattia, infortunio, ferie, permessi solo per citare alcuni esempi). Congedo parentale e prolungamento: fino a quanti anni in totale? se uno solo dei due genitori ha diritto al congedo parentale o se è presente un solo genitore, allora spetta un periodo frazionato o continuativo non superiore a 10 mesi. Congedo straordinario retribuito per assistere il familiare con handicap grave possessore di legge 104 art. Per i periodi di congedo parentale di cui all'articolo 32, alle lavoratrici e ai lavoratori è dovuta fino al sesto anno di vita del bambino, un'indennità pari al 30 per cento della retribuzione media giornaliera, per un periodo massimo complessivo tra i genitori di sei mesi (art. Entrambi i genitori hanno diritto al congedo parentale per i primi dodici anni del figlio/a, per un periodo complessivo massimo di 11 mesi secondo questa modulazione: alla madre lavoratrice, dopo il termine del congedo di maternità, per un periodo, frazionato o continuativo, massimo di 6 mesi. Viene retribuito con un trattamento economico pari al 30% della retribuzione fino al sesto anno di età del bambino e per un periodo massimo di sei mesi complessivo fra i genitori; 39 e 40 del T.U. la madre lavoratrice dipendente si trova in astensione obbligatoria o facoltativa; la madre non si avvale dei riposi in quanto assente dal lavoro per sospensione (esempio aspettativa o permessi non retribuiti, pause lavorative per, adozione o affidamento di 2 o più bambini, anche non fratelli, entrati in famiglia anche in date diverse;, direttamente ed esclusivamente al datore di lavoro (nessuna domanda va presentata all’INPS) per le lavoratrici;. che non sia ricoverato a tempo pieno in una struttura specializzata, in caso contrario spetta solo de la presenza dei genitori è richiesta dai sanitari. 6 mesi: la madre lavoratrice dipendente; 1. cit. Hanno diritto, dunque, al congedo per ogni figlio i lavoratori dipendenti, con i figli di età fino a 12 anni, indipendentemente se padri o madri. Tale beneficio è stato prorogato, a parità di condizioni, anche per l’anno 2016 dalle legge 208/2015 (legge di stabilità 2016) ed è stato esteso anche alle lavoratrici autonome, con uno stanziamento specifico di 2 milioni di euro, per le quali, tuttavia, dovrà essere pubblicato apposito Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per disciplinare le modalità di accesso e fruizione del beneficio. Il richiedente svolge il suo lavoro di assistente penitenziario su turni giornalieri variabili nell’arco della settimana, i turni sono continuativi e articolati sulle 24 ore. La programmazione dei turni lavorativi e dei riposi avviene mensilmente. Io ho già usufruito di tutta la maternità obbligatoria (5 mesi) e dell'astensione facoltativa (6 mesi). Quale trattamento economico spetta a chi usufruisce del congedo parentale? 3 comma 3, frazionato a giorni. Oltre all’opportunità di fruire del congedo parentale frazionato in ore, il decreto legislativo n. 80 del 15 giugno 2015, ha introdotto modifiche, inizialmente solo sperimentali. Ricordiamo che il prolungamento del congedo parentale per l’assistenza dei figli con grave disabilità decorre a partire dalla conclusione del congedo parentale ordinario. Il congedo parentale ed il suo prolungamento, possono essere fruiti dai genitori di minori disabili a ore invece che in modalità continuativa? L’indennità corrisposta è pari al 30% della retribuzione convenzionale prevista per l’anno di inizio del congedo stesso. Pensioni anticipate, la conferma della Ministra Catalfo: entro giugno 2021 si decide la riforma, Lotteria degli scontrini, slitta l’inizio: si partecipa da febbraio 2021, Bonus occhiali da vista e lenti a contatto in LdB2021: ecco come funziona il nuovo voucher da 50 euro, al figlio in questione sia stato riconosciuto l’handicap grave, che il figlio non abbia compiuto ancora i 12 anni. L’istituto del congedo parentale (ex astensione facoltativa) istituito dall’art. Via libera, dunque, alla fruizione del congedo parentale su base oraria. Note trimestrali sulle tendenze dell'occupazione, Osservatori statistici e altre statistiche. Il congedo parentale è una forma di astensione facoltativa dal lavoro concessa ai genitori nei primi anni di vita del figlio, con retribuzione ridotta prolungamento del congedo parentale di cui all’ art. di Maria Carmela Lapadula, La Tecnica della scuola, 23.11.2020. A ciò deve aggiungersi che il congedo parentale frazionato è previsto esplicitamente dall'art. Per avere diritto al prolungamento del congedo parentale ordinario le condizioni sono che: Salve vorrei un informazione il congedo parentale per figlio disabile minore con 104 può essere richiesto anche ad ore?lavoro presso azienda privata grazie infinite. 34). Il congedo parentale è un periodo di astensione facoltativo dal lavoro concesso ai genitori per prendersi cura del bambino nei suoi primi anni di vita e soddisfare i suoi bisogni affettivi e relazionali. 6 mesi: il padre l… Attenzione! entro i 6 anni dall'ingresso in famiglia del minore, indipendentemente dalle condizioni di reddito del richiedente, per un periodo di congedo complessivo di sei mesi tra i due genitori; dai 6 anni e un giorno agli 8 anni dall'ingresso in famiglia del bambino nel caso in cui i genitori non ne abbiano fruito nei primi 6 anni dall’ingresso in famiglia , o per la parte non fruita anche eccedente il periodo massimo complessivo di 6 mesi, il congedo verrà retribuito al 30% solo se il reddito individuale del genitore richiedente risulti inferiore a 2,5 volte l'importo annuo del trattamento minimo di pensione; dagli 8 anni e un giorno ai 12 anni dall’ingresso in famiglia del bambino il congedo non è mai indennizzato. Il congedo parentale e, analogamente anche il congedo per la malattia del bambino, possono essere fruiti:. Il 6 gennaio 2006, D.A. Quale trattamento economico spetta a chi usufruisce del congedo parentale? non riesco a capire il motivo? Congedo parentale: si tiene conto dei giorni festivi solo se rientrano interamente e senza soluzione di continuità nel periodo di fruizione (Cass. alla madre lavoratrice dipendente, per un periodo continuativo o frazionato non superiore a 6 mesi; al padre lavoratore dipendente, per un periodo continuativo o frazionato non superiore a 6 mesi, elevabile a 7, dalla nascita del figlio, se lo stesso si astiene dal lavoro per un periodo continuativo o frazionato non inferiore a 3 mesi. Cosa è il Congedo Parentale 2019 Il congedo parentale (o astensione facoltativa), nel diritto del lavoro italiano, è un periodo di astensione dal lavoro di un genitore. Ma purtroppo la frazionabilità ad ore, per il congedo parentale e per il suo prolungamento, non è prevista. 32, primo comma, del d.lgs. Se si riferisce, invece, al congedo straordinario COVID-19, cosa di cui dubito visto che la fruizione dello stesso è consentita solo fino al 31 agosto 2020, può essere utilizzato anche frazionato ad ore (ma solo dal 19 luglio in poi). n. 151/2001, onsiste nella possiilità, da parte di ciascun genitore, di astenersi dal lavoro, anche in modo frazionato, per un ulteriore periodo rispetto a quello obbligatorio (per un totale di 180 giorni). In particolare il congedo parentale COVID-19 prevede 15 giorni di congedo con indennità corrispondente al 50% della retribuzione per genitori con figli fino a 12 anni. 3 comma 3, frazionato a giorni. o come Congedo parentale Frazionato. La durata complessiva del congedo parentale non può superare i 10 mesie nel computo sono compresi sia i mesi che i giorni e le ore di permesso. Forum name: Italian. Il congedo parentale viene retribuito con un indennizzo da parte dell’INPS, ed è fruibile tanto dal padre che dalla madre per un periodo complessivo di 10 mesi, che possono però essere anche 11 in determinate condizioni. Il congedo parentale può essere fruito anche su base oraria, come stabilito dalla legge 228/2012 (Legge di Stabilità per il 2013); è da qualche anno, quindi, che ai lavoratori è stata data la possibilità di frazionare ad ore il congedo parentale come alternativa ad un intero giorno di permesso, tuttavia ancora oggi ci sono dei dubbi sui quali è bene fare chiarezza. In primo luogo il congedo parentale, disciplinato dalla legge sopra citata, consiste nella possibilità, da parte di ciascun genitore, di astenersi dal lavoro, anche in modo frazionato , per un ulteriore periodo rispetto a quello obbligatorio (per un totale di 180 giorni). Per quest’ultima modalità di fruizione si intende che il periodo di astensione dal lavoro può essere diviso in mesi, giorni o ore … Assegno invalidità (legge 222 del 12 giugno 1984).