L’acqua miticamente è datrice di vita e si identifica naturalmente con l’immagine materna. Varie sono le figure retoriche che accompagnano il testo, grazie alle quali viene conseguita l'elevatezza di questo sonetto. o materna mia terra; a noi prescrisse Del greco mar, da cui vergine nacque . A Zacinto. Titolo. Il poeta paragona la sua condizione a quella di Ulisse, che però fu più fortunato di lui in quanto riuscì a rimettere piede sulla sua amata Itaca, mentre Foscolo è condannato ad una "illacrimata sepoltura" (una sepoltura in una tomba su cui nessuno potrà venire a piangere) in terra straniera. Zacinto mia, che te specchi nell'onde del greco mar da cui vergine nacque Venere, e fea quelle isole feconde col suo primo sorriso, onde non tacque le tue limpide nubi e le tue fronde l'inclito verso di colui che l'acque cantò fatali, ed il diverso esiglio per cui bello di fama e di sventura baciò la sua petrosa Itaca Ulisse. Zacinto, qui cantata dal poeta, non è solamente la sua patria reale, ma soprattutto quella ideale. La risposta è molto semplice: Zante, nel periodo in cui nacque … baciò la sua petrosa Itaca Ulisse. Viele übersetzte Beispielsätze mit "Zacinto" – Deutsch-Italienisch Wörterbuch und Suchmaschine für Millionen von Deutsch-Übersetzungen. devo rintracciare: FIGURE RETORICHE DI SUONO(allitterazione, assonanza, consonanza, onomatopea), FIGURE RETORICHE DI ORDINE(anafora, epifora, antitesi, climax, iperbato, parallelismo, polisindeto), FIGURE RETORICHE DI SIGNIFICATO:(antitesi, iperbole, metafora, metonimia, ossimoro, similitudine, … In the poem we can find enjambments, alliterations, apostrophes, synecdoches, anastrophes and a litotes. The sonnet is about the poet's feelings: when he wrote the poem he was in exile, so he knew that his remains would have been buried far away from his natal island, Zante, and nobody would have cried on his grave. A Zacinto, Latine "A Zacyntho", est carmen anno 1803 a Hugone Foscolo scriptum. UN’INTERPRETAZIONE, Orazione a Bonaparte pel Congresso di Lione, Dell'origine e dell'ufficio della letteratura, Discorso storico sul testo del Decamerone, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=A_Zacinto&oldid=117198356, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. del greco mar da cui vergine nacque per cui bello di fama e di sventura Tu non altro che il canto avrai del figlio, pres. Questa violazione dello schema ritmico si concretizza con l'abbondante uso di enjambement e con la catena di congiungimenti sintattici (ove, che, e, onde, di colui che, per cui), che conferiscono al ritmo del componimento gli attributi di un flusso appassionato e ininterrotto. per cui Ulisse, reso bello dalla fama e dalla sventura, PARAFRASI E SIGNIFICATO DI A ZACINTO. Tu non altro che il canto avrai del figlio, Venere, e [ella] rese feconde quelle isole where my young form reclined at rest, Né più mai toccherò le sacre sponde 631-637) e cinque nell'Odissea (Odissea, I, vv. 1996: DANEHILL (USA) b. A Zacinto – Analisi. o mia Zacinto, che ti specchi nelle onde Le tue limpide nubi e le tue fronde. Venere, e fea quelle isole feconde A Zacinto fu composto da Ugo Foscolo tra l'ottobre del 1802 e l'aprile del 1803, periodo fitto di impegni militari, spostamenti e delusioni amorose, per poi essere stampato a Milano presso l'editore Destefanis insieme a diversi altri componimenti in una raccolta intitolata Poesie di Ugo Foscolo. Zacinto mia, che te specchi nell’onde. O mia terra materna, tu non avrai altro che il canto del tuo figlio; To enjoy Prime Music, go to Your Music Library and transfer your account to Amazon.co.uk (UK). A definirla sacra è il poeta italiano Ugo Foscolo in una sua poesia, vediamo perché. ove il mio corpo fanciulletto giacque, A Zacinto risponde alla forma metrica del sonetto. Scopri (e salva) i tuoi Pin su Pinterest. Per cui bello di fama e di sventura . Letteratura italiana - L'Ottocento — Analisi di alcune poesie di Ugo Foscolo: A Zacinto, Alla sera e In morte del fratello Giovanni chi mi aiuta a fare l'analisi metrica della poesia "A Zacinto" di Ugo Foscolo? Analisi di: A Zacino. ove il mio corpo fanciulletto giacque, Le tue limpide nubi e le tue fronde. Zacinto mia, che te specchi nell’onde del greco mar da cui vergine nacque. [3] Ebbene, in questa parte del poema la nostalgia foscoliana della patria perduta si intreccia con la vita raminga di Ulisse; quest'ultimo, dopo il concludersi della guerra di Troia, ha sì peregrinato per volere del fato nelle acque fatali del Mediterraneo, ma comunque è riuscito a fare ritorno nella sospirata patria. -ti) A agg. Cantò fatali, ed il diverso esiglio. baciò la petrosa isola di Itaca, sua terra nativa. Fu Francesco Silvio Orlandini, nell'edizione postuma curata per Le Monnier nel 1848, ad assegnare un nome alla poesia, da cui il titolo vulgato, non d'autore, A Zacinto.[1]. - 1 saccente [sac-cèn-te] (pl. Romano Luperini, Pietro Catadi, Lidia Marchiani, Franco Marchese, This page was last edited on 30 September 2020, at 16:05. L’inclito verso di Colui che l’acque . Hugo Foscolo. Nome Zacinto - Origine e significato toponimo greco, interpretazione: "terra dei fiori di palmizio" o, "terra rosseggiante"; isola del mar Ionio dove nacque Ugo Foscolo, che la cantò nell'omonimo sonetto 6 col suo primo sorriso: allusione all ’epiteto greco della dea, philommeidés, “amante del sorriso”, cui si aggiunge la prerogativa della dea ad essere fonte di vita. Explore content created by others. La struttura del sonetto, in questo modo, è sostenuta da due periodi sintattici assai disuguali: il primo è composto da undici versi (che si dilatano sino ad occupare tre strofe) e presenta un ritmo dinamico, agitatamente intenso, mentre il secondo è di soli tre versi che condensano un notevole smorzamento della tensione emotiva e ha un carattere perentorio, quasi lapidario. Oggetto delle elucubrazioni del poeta già nel primo verso sono le sponde di Zacinto, definite sacre: si tratta di un aggettivo tipicamente foscoliano volto a sottolineare la sacralità del luogo, che è stato partecipe sia della nascita di Venere che del Foscolo stesso (d'altronde, già in All'amica risanata, ai vv. [2], I versi successivi s'impongono con l'introduzione della figura di Ulisse, già celebrata da Dante nell'Inferno, dove l'eroe omerico è costretto a scontare la propria pena eterna per non aver riconosciuto la finitezza della ragione umana. 247-250; Odissea XIX, vv. saccènte agg. Sfoglia parole milioni e frasi in tutte le lingue. 11-set-2016 - Questo Pin è stato scoperto da Caffè Artistico. A Zacinto di Ugo Foscolo: testo del sonetto, analisi e commento. Del greco mar, da cui vergine nacque . motherland of mine: and our fate already Never will I touch your sacred shore again PARAFRASI DI A ZACINTO DI FOSCOLO. La madre è Diamantina Spatis, greca. le tue limpide nubi e le tue fronde Traduzioni in contesto per "Zacinto" in italiano-inglese da Reverso Context: Bisogna riportarle sull'isola di Zacinto, dove furono forgiate. Essa appartiene infatti a una terra verso la quale egli si protendeva con nostalgia struggente, come altri grandi romantici europei, che nella Grecia classica vedevano l’incarnazione d’un ideale bellezza, di piena e totale armonia umana. with her first smile; nor did he bypass ove il mio corpo fanciulletto giacque, Zacinto mia, che te specchi nell'onde mito dell'esilio. E' ateo. Il Foscolo canta Zacinto non solo come la propria patria reale, ma anche, soprattutto, come patria ideale. A Zacinto - originariamente conosciuto come Né più mai toccherò le sacre sponde, dal primo verso - è uno dei più celebri sonetti endecasillabi di Ugo Foscolo, scritto a Milano negli ultimi mesi del 1802 e nei primissimi del 1803. Traduzioni in contesto per "situazione va avanti" in italiano-francese da Reverso Context: Questa situazione va avanti da troppo tempo, la gente è ormai disperata. Letteratura italiana - L'Ottocento — Analisi di alcune poesie di Ugo Foscolo: A Zacinto, Alla sera e In morte del fratello Giovanni Venere, e fea quelle isole feconde col suo primo sorriso, onde non taque le tue limpide nubi e le tue fronde l’inclito verso di colui che l’acque . : lat. Il poeta prova dolore per l’esilio, ha la nostalgia verso la propria patria in cui sa di non poter fare ritorno . La metrica è composta da due quartine e da due terzine di versi endecasillabi (verso classico per eccellenza); lo schema metrico delle rime è: ABAB, ABAB, CDE, CED. Add text, web link, video & audio hotspots on top of your image and 360 content. Il sonetto inizia con una triplice negazione, «né più mai», con cui Foscolo ribadisce l'impossibilità del ritorno a Zacinto, portandoci ex abrupto al centro di una riflessione lungamente protrattasi; Giuseppe De Robertis colse rapidamente l'efficacia di quest'attacco, evidenziando che «pare che il poeta, cominciando, continui un discorso fatto tra sé e sé, e dia sfogo a una commozione già piena». Baciò la sua petrosa Itaca Ulisse. In questa pillola ne analizzeremo il testo, le figure retoriche e il significato… dove trascorsi la mia infanzia, Venere, e fea quelle isole feconde È romantico, al contrario, l'esilio del Foscolo, che continuerà senza sosta il proprio vagabondare sino a morire lontano dalla terra natale. ...E io non toccherò mai più le tue rive sacre " A Zacinto " (Italian: [a ddzaˈtʃinto]; "To Zakynthos ") is a pre- Romantic sonnet written by Ugo Foscolo in 1803. A Zacinto di Ugo Foscolo: testo del sonetto, analisi e commento. Zacinto, detta anche Zante, è un'isola greca del Mar Ionio, vicina al Peloponneso. cantò fatali, ed il diverso esiglio virgin born, and made those islands bloom La concezione della poesia eternatrice come preludio al carme Dei Sepolcri The poet compares himself to Odysseus and finds a difference: the Greek hero, after the Trojan War and his long travel to home, returned to Ithaca and was buried there. del mare greco da cui nacque la vergine In agosto i testi conobbero una ristampa con l'editore meneghino Agnello Nobile, accresciuti del sonetto In morte del fratello Giovanni. L’inclito verso di Colui che l’acque . la poesia illustre di Omero, che 1 Che fa mostra di ciò che sa in maniera presuntuosa e petulante ‖ Che presume di sapere: un ragazzo s. 2 estens. ?? Crea sito. A Zacinto. A Zacinto - originariamente conosciuto come Né più mai toccherò le sacre sponde, dal primo verso - è uno dei più celebri sonetti endecasillabi di Ugo Foscolo, scritto a Milano negli ultimi mesi del 1802 e nei primissimi del 1803. The word giacque, that is "reclined, lied" (second line), is an anticipation of the theme of death, which the last stanza focuses on. Zacinto by Giuseppe Bernazzani — 99 Zacinto by Giuseppe Bernazzani — 99 Bring your visual storytelling to the next level. E’ Venere, nata dall’acqua, che feconda il mondo. The sonnet is about the poet's feelings: when he wrote the poem he was in exile, so he knew that his remains would have been buried far away from his natal island, Zante, and nobody would have cried on his grave. il fato illacrimata sepoltura. Foscolo, Ugo - A Zacinto (3) Appunto di Italiano che prende in esame sia l'aspetto strutturale che quello del significato di "A Zacinto" di Ugo Foscolo. Saccente significato. Il testo si compone di quattordici versi, tutti endecasillabi, ripartiti in quattro strofe: le prime due sono quartine a rima alternata (ABAB, ABAB), mentre le successive sono terzine a rima invertita (CDE, CED). A Zacinto Significato del testo Temi trattati: Nostalgia di una terra lontana Esilio: Foscolo viene definito come autoritratto di Ulisse Mito: dei, eroi e poeti che evocano Zacinto Funzione eternatrice: Foscolo come Omero evidenzia ciò che è bello in quella patria lontata Zacinto mia, che te specchi nell'onde Zacinto è una della isole Ionie della Grecia, con precisione la terza, per grandezza, di quell’arcipelago. [5], Peculiarità del sonetto, infine, è la sua struttura circolare. Si tratta dell'incarnazione dell'eroe classico: Ulisse, infatti, pur essendo «bello di fama e di sventura» (ovvero, il suo fascino è dovuto proprio alle sventure virilmente sopportate), ha concluso felicemente le proprie peregrinazioni. del greco mar da cui vergine nacque. baciò la sua petrosa Itaca Ulisse. col suo primo sorriso, onde non tacque Letteratura italiana — A Zacinto di Ugo Foscolo: testo, parafrasi, commento e figure retoriche di uno dei più celebri sonetti dell'autore, dedicato alla sua amata terra natale…. 22-24; Odissea, XVI, vv. Né più mai toccherò le sacre sponde. Tra le figure retoriche di significato si distingue la grande metafora della terra – madre, che diventa mito (ossia un fatto esemplare idealizzato): è il mito della Grecia classica, incarnazione di un ideale di bellezza, di piena e totale armonia. cantò le navigazioni volute dal Fato e il vario esilio Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 10 dic 2020 alle 20:31. You will have nothing of your son but his song, Many translated example sentences containing "Zacinto" – English-Italian dictionary and search engine for English translations. l'inclito verso di colui che l'acque Your Amazon Music account is currently associated with a different marketplace. cantò fatali, ed il diverso esiglio A Zacinto è un sonetto di Ugo Foscolo; è stato composto tra la fine del 1802 e l’inizio del 1803 ed è dedicato alla sua amatissima Zacinto (odierna Zante), un’isola greca sita nel Mar Ionio. 245-247; Odissea, IX, vv. dal descrivere le tue limpide nuvole e i tuoi alberi sulla quale nessuno giungerà a versare le sue lacrime. Cantò fatali, ed il diverso esiglio. Last edited on 30 September 2020, at 16:05, https://en.wikipedia.org/w/index.php?title=A_Zacinto&oldid=981152250, Creative Commons Attribution-ShareAlike License. ZACINTO (GB) b. H, 2006 {9-e} DP = 6-2-14-0-0 (22) DI = 2.14 CD = 0.64 - 11 Starts, 3 Wins, 2 Places, 0 Shows Career Earnings: £205,980 DANSILI (GB) dkb/br. Explore content created by others. l'inclito verso di colui che l'acque 1961 [BC] NEARCTIC (CAN) br. e s. m. e f. [forma di origine merid. Ugo Foscolo: analisi poesie. Venere, e fea quelle isole feconde. Dunque, simbolicamente, se l’acqua è il simbolo di vita, la morte è assenza di acqua (Ulisse va a morire nella sua isola “petrosa”, arida). Come altri poeti romantici Foscolo si protende alla Grecia classica nella quale vede, attraverso i suoi miti, l'incarnazione della bellezza e dell'armonia. Zacinto traduzione nel dizionario italiano - inglese a Glosbe, dizionario online, gratuitamente. Short analysis. Il padre forse era un aristocratico veneziano decaduto e diventato medico. 1986: DANZIG (USA) b. "A Zacinto" (Italian: [a ddzaˈtʃinto]; "To Zakynthos") is a pre-Romantic sonnet written by Ugo Foscolo in 1803. The rhyme scheme is ABAB, ABAB, CDE, CED. 91-92, il nativo aer è definito «sacro»). Col suo primo sorriso, onde non tacque. Sono presenti tre enjambements (v. 3-4; v.8-9; v.13-14) e due allitterazioni derivanti dalla ripetizione della "c" e della "r" spesso disposte all'inteno della stessa parola. A noi non è un semplice plurale maiestatico, bensì assurge a simbolo di tutti coloro condannati a un esilio perpetuo: Foscolo, in questo modo, rivolge il suo disperato appello a quelle persone che, come lui, sono destinate ad un'«illacrimata sepoltura». I primi e gli ultimi versi, infatti, sono legati tra di loro grazie all'utilizzo del tempo futuro, contrapposto ai passati delle strofe centrali, legati quasi a una dimensione mitica (toccherò, v. 1; avrai, v. 12); ma diversi altri elementi concorrono alla formazione della circolarità della struttura, tra cui la ripetizione della vocazione (Zacinto mia, v. 3; o materna mia terra, v. 13), l'attacco affidato ad una negazione (Ne più mai, v. 1; non altro che, v. 12), ed il cambio del pronome, dall'«io» con cui si apre il componimento al «Tu» che introduce l'ultima strofa.[2]. 1977 [IC] NORTHERN DANCER (CAN) b. le tue limpide nubi e le tue fronde A Zacinto di Ugo Foscolo è uno dei più celebri sonetti dell'autore, dedicato alla sua amata terra natale. Zacinto mia, che te specchi nell’onde. A Zacinto di Ugo Foscolo: testo e parafrasi. The sonnet is made up of two quatrains and two tercets of hendecasyllables. [2], La vita tempestosa del poeta e, soprattutto, la sua infelice condizione di esule sono ribadite nella quarta e conclusiva strofa. Ugo Foscolo: analisi poesie. A Zacinto di Ugo Foscolo: testo e parafrasi. cantò fatali, ed il diverso esiglio Baciò la sua petrosa Itaca Ulisse. di sapĕre «essere saggio»]. o materna mia terra; a noi prescrisse Videoappunto di italiano che descrive la poesia A Zacinto, sonetto scritto nella città di Milano tra il 1802 e il 1803. after which, exalted by fame and by adventure, In the sonnet there are both neoclassical and romantic elements: references to the classical tradition (Aphrodite, Homer and Odysseus) are typical of neoclassicism and the focus on the poet, the theme of graves and remains and the homesickness are typical of romanticism. a me il fato impose una tomba Zacinto, detta anche Zante, è un'isola greca del Mar Ionio, vicina al Peloponneso. of the Greek sea, where Venus was Né più mai toccherò le sacre sponde ove il mio corpo fanciulletto giacque, Zacinto mia, che te specchi nell'onde del greco mar da cui vergine nacque . Ecco la parafrasi della poesia verso per verso con la spiegazione del significato. 122-125 e vv. in glorious verse, the one who sang 5 nacque Venere: il mito della nascita di Venere è narrato da Esiodo nella Teogonia. 130-133), dove spesso è qualificata dall'epiteto selvosa. 1-2: Non toccherò mai più le rive sacre dove nacque il mio corpo di pambino, cioè dove trascorsi l’infanzia. Zacinto e Venere sorgono (nascono dall’acqua). Start now. Sono presenti diverse figure retoriche quali diverse anastrofi: "più mai" (v.1) Oltre a essere l'isola in cui Ugo Foscolo nacque nel 1778, è importante a livello letterario perché è stata citata da Omero sia nell' Iliade che nell' Odissea e la tradizione dice che fu conquistata da … Easy editing on desktops, tablets, and smartphones. Letteratura italiana — A Zacinto di Ugo Foscolo: testo, parafrasi, commento e figure retoriche di uno dei più celebri sonetti dell'autore, dedicato alla sua amata terra natale…. Nel sonetto "A Zacinto" c'è il motivo di una soggettività smarrita ed inquieta, il tema dell'esilio come condizione politica ma anche esistenziale … del greco mar da cui vergine nacque La negazione contenuta nel verso incipitario del sonetto A Zacinto dichiara che il poeta non rivedrà mai più la terra natale, perché il fato nemico ha prescritto un destino differente: l’«illacrimata sepoltura» del verso 14, quello finale, lontana dalla patria e dagli affetti. Ragazzi, vi siete chiesti perché Foscolo, nato in un’isola greca, è stato un poeta italiano ? Finché il Foscolo visse, il sonetto - al pari degli altri - non ebbe mai il titolo divenuto canonico, ma era conosciuto semplicemente con l'intera locuzione del primo verso, senza un titolo specifico. Il componimento è dedicato all'isola del mar Ionio (l'odierna Zante) dove Foscolo nacque, ed affronta il tema dell'esilio, da lui autoproclamato dopo la cessione della Repubblica di Venezia, che allora comprendeva Zante, da parte di Napoleone agli Austriaci, e della nostalgia della terra. Foscolo profetizza la durata eterna del proprio esilio: alla natia Zacinto, infatti, non resterà altro che questa poesia, in quanto egli sarà costretto a essere sepolto in terra straniera, lontano dalla patria, in un sepolcro che non verrà mai bagnato dalle lacrime delle persone care. written, the unmourned grave. 4 Zacinto mia: il vocativo è rafforzato dall’aggettivo possessivo, dal forte valore affettivo. Ulysses kissed his rocky native Ithaca. A ZACINTO FIGURE RETORICHE. Carmen. In effetti, l'isola del Foscolo nella poesia omerica è citata varie volte: una nell'Iliade (canto II, vv. "A Zacinto" (Italian: [a ddzaˈtʃinto]; "To Zakynthos") is a pre-Romantic sonnet written by Ugo Foscolo in 1803. Sacre: sia perché l’isola ha visto la nascita della dea Venere, sia perché è … Lettura di Giancarlo Sbragia, da Una poesia al giorno, Radio Due, 1972. Ugo Foscolo Breve biografia Nato nel 1778 a Zacinto, un'isoletta del Mar Ionio che era sotto il dominio di Venezia ma apparteneva al mondo greco, muore solo, senza nessun affetto in esilio in Inghilterra nel 1827. Continuiamo a parlare di Foscolo: oggi entriamo più in dettaglio nei suoi sonetti. Venere, e fea quelle isole feconde. il fato illacrimata sepoltura. On thinglink.com, edit images, videos and 360 photos in one place. On thinglink.com, edit images, videos and 360 photos in one place. Col suo primo sorriso, onde non tacque. con il suo primo sorriso, così che non si esentò From the Album Fratelli D'Italia 1861-2011 Inni, Marce, Ballate E Poesie Per L'unità D'Italia CD1 Listen Now Buy song £0.99. per cui bello di fama e di sventura La fanciullezza del Foscolo trascorsa a Zacinto è annunciata nel secondo verso, con l'espressione il mio corpo fanciulletto giacque, che rievoca l'isola come grembo materno in grado di «cullare» il poeta; secondo altre interpretazioni, tuttavia, la locuzione è meno circoscritta, e giocando sull'ambiguità del verbo «giacere» intende effettivamente rinviare ad una situazione di morte. La concezione della poesia eternatrice come preludio al carme Dei Sepolcri. La poesia A Zacinto è dedicata a Zacinto (Zante, isola greca) che simboleggia la patria del poeta, Venezia. Per cui bello di fama e di sventura . of fatal seas, and of the broad exile E' uno dei sonetti più conosciuti di Ugo Foscolo. Analisi testuale. Egli sceglie la Grecia perché terra mitica e irraggiungibile, piena di bellezze. Zakynthos, regarding yourself in waves Ciò che colpisce in A Zacinto è la non concordanza tra il periodo sintattico e il periodo metrico, caratteristica inusuale per un sonetto. Zacinto mia, che te specchi nell'onde col suo primo sorriso, onde non tacque [3] Quest'ultima locuzione, in particolare, è talmente potente e dolorante da essersi guadagnata le lodi di Francesco De Sanctis, che ha affermato: «questo illacrimata è pieno di lacrime».[4]. sapĭens -entis, part. A Zacinto, sonetto x nell’edizione definitiva delle poesie foscoliane, ... di salvare l’intervento dell’uomo nella storia: cerca il significato, il signum, la sua firma nel mondo. your lacy clouds and leafy fronds Né più mai toccherò le sacre sponde Ugo Foscolo fu per tutta la sua vita legato a Zacinto (l'odierna Zante), la sua isola natale, da un saldissimo vincolo affettivo; basterà il ricordo della «chiara e selvosa Zacinto» per suscitare in lui una rievocazione delle lontane e serene terre natie e una riflessione sui motivi dell'esilio, della morte e della classicità. Il titolo della poesia è chiaramente una dedica: A Zacinto identifica subito il fatto che il poeta scrive una poesia dedicata a Zacinto, appunto. Siccome, come narrato da Esiodo nella Teogonia, nel mare di Zacinto nacque la dea Venere, fonte di amore e di vita (come attestato dall'epiteto greco philommeidés, «amante del sorriso», cui fa riferimento il primo sorriso foscoliano), l'irresistibile fascino di quell'isola fu celebrato da Omero, il mitico cantore delle avventure di Ulisse. ANALISI E COMMENTO DEL SONETTO A ZACINTO di Ugo Foscolo, "A Zacinto" di Foscolo: parafrasi del testo, UGO FOSCOLO, “A ZACINTO”.