– Trattamento economico e modalità di computo del congedo ordinario spettanteDurante la fruizione del c.o. Scusami, ma devo intervenire, (sempre senza offesa, hai all'attivo 33 anni di servizio) (sacri in tutti i modi) domanda per domanda, cosa ti cambia se per le tue malattie, che purtroppo iniziano a farsi sentire e peraltro già riconosciute dal c.d.v; ti sbaffi i 45 giorni di malattia e vai in aspettativa (alcuni hanno paura della parola aspettativa, che sarà mai boooh). Al Sig. La normativa italiana non vieta la fruizione delle ferie dopo un periodo di malattia, pertanto, quando il periodo di assenza è già stato concordato, può tranquillamente essere goduto anche se ci si è assentati precedentemente per una patologia.. Malattia prima delle ferie. Si chiama congedo ordinario ed è un istituto molto importante per il personale della Polizia di Stato. Anche per esigenze di servizio la Polizia di Stato può richiamare in servizio un lavoratore già collocato in congedo. Giacomo Mazzarella, |  La Direzione Centrale per le Risorse Umane, con circolare n. 333-G/Div.14 del 28 maggio 2019, ha preso positiva posizione sul riconoscimento della monetizzazione del congedo ordinario, non fruito a causa di sopravvenuta malattia, da parte del personale della Polizia di Stato cessato dal servizio a domanda per limiti di … L’aspettativa per infermità ha termine col cessare della causa per la quale è stata disposta e non può protrarsi per più di diciotto mesi; due periodi di aspettativa per motivi di salute si sommano, agli effetti della determinazione del limite massimo di diciotto mesi, quando tra essi non intercorra un periodo di servizio attivo superiore a tre mesi; la durata complessiva dell’aspettativa per motivi di famiglia e per … 3/1957, l’art. 3/1957 - e 60 - d.P.R. Per i lavoratori in servizio presso la Polizia di Stato, queste ferie vengono chiamate congedo ordinario. L’art. 11, co. 1, d.P.R. 35 del d.P.R. 395/1995 il congedo ordinario può essere autorizzato, a richiesta del dipendente e compatibilmente con le esigenze di servizio, scaglionandolo in quattro periodi entro il 31 dicembre dell’anno cui il congedo si riferisce, dei quali uno almeno di due settimane nel periodo dal 1° giugno al 30 settembre. Il diritto a fruire del congedo di cui... Concorso 1211 posti da Vice Sov., pari al 70% delle vacanze nel ruolo al 31.12.2018, riservati agli Ass. Tutti i giorni di congedo vanno sfruttati entro l’anno di maturazione, ma se per esigenze di lavoro, non sono stati completati, vanno smaltiti entro l’anno successivo. del 2009 disciplinano le modalità di fruizione del riposo compensativo.Le prestazioni orarie di lavoro straordinario obbligatorio e programmato effettuate possono essere commutate, a richiesta del dipendente, in un numero corrispondente di giorni di riposo compensativo.La richiesta, l’accoglimento e l’eventuale diniego motivato vanno formulati per iscritto.Per il computo di ciascun giorno di riposo compensativo si fa riferimento alla durata effettiva dell’orario di lavoro relativo al giorno in cui si usufruisce del riposo.Le giornate di riposo compensativo debbono essere fruite, a richiesta dell’interessato e tenuto conto delle esigenze di servizio, entro l’anno successivo a quello nel quale sono state maturate.Compatibilmente con le esigenze di servizio, il riposo compensativo è cumulabile con il riposo settimanale e con il congedo ordinario. 170/2007); le restanti quattro giornate di riposo legge devono essere fruite inderogabilmente entro l’anno cui si riferiscono.In base all’art. relativa all’ipotesi di malattia insorta durante il periodo di fruizione delle ferie, che ne sospende il decorso), non preclude la maturazione del diritto al congedo ordinario (cfr. 37, d.P.R. 3/1957 e 60, d.P.R. 8 dell’A.N.Q. Per il personale con oltre 15 anni di servizio e per quello con oltre 25 anni di servizio la durata del congedo ordinario è rispettivamente di 37 (35+2) e di 45 (43+2) giorni lavorativi. Come noto il personale della Polizia di Stato ha diritto a 32 giorni di congedo ordinario ogni anno. Costituzionalmente legittima la disciplina del decreto anti-scarcerazioni 14 del d.P.R. 14, co. 8, d.P.R. Enrico SBRIGLIA Padova e. p. c. All’Ufficio Relazioni Sindacali del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria Dott.ssa Ida DEL GROSSO Roma Alla Direzione della Casa Circondariale di Treviso Dott. 4 gennaio 2021 / Da n. 395/1995 ha previsto la monetizzazione delle ferie maturate e non godute quando all’atto della cessazione dal servizio il congedo non sia stato fruito per documentate esigenze di servizio. 31.7.2009 l’orario flessibile è consentito unicamente per il personale impiegato nei servizi non continuativi con esclusione di quello addetto ai servizi esterni di controllo del territorio.I dirigenti responsabili degli uffici possono disporre, su richiesta del dipendente, l’applicazione dell’orario flessibile in relazione alle esigenze di servizio, tenendo presente le eventuali situazioni personali e familiari del dipendente.La flessibilità deve essere programmata settimanalmente e può essere prevista:a) differendo l’orario di entrata di 30 o 60 minuti per ciascun turno;b) anticipando l’orario di uscita di 30 o 60 minuti per ciascun turno.Il recupero del lavoro giornaliero non prestato deve avvenire:– nella medesima giornata anticipando o proluncando l’ orario d’ obbligo;– ovvero in un turno unico settimanale di 3 ore nella prima ipotesi (30 minuti); in due turni settimanali di 3 ore nella seconda ipotesi (60 minuti). 8, co. 1, lettera a), A.N.Q. La maturazione del periodo di congedo aumenta con l’aumentare degli anni di servizio. Pertanto, al lavoratore della Polizia di Stato spettano 30 giorni di congedo all’anno, per chi ha fino a 3 anni di anzianità di servizio. Sempre in base alle fasce di anzianità di servizio prima citate, spettano rispettivamente 26 , 28, 32 e39 giorni di congedo ordinario. Per chi invece adotta la settimana corta, quella su 5 giorni a settimana, il congedo è di durata inferiore. Sono gli articoli 37 - del d.P.R. Successivamente l’art. 17 A.N.Q. Pertanto, al lavoratore della Polizia di Stato spettano 30 giorni di congedo all’anno, per chi ha fino a 3 anni di anzianità di servizio. : IT15773641004 - Credits: Agenzia Web New Com, Redazione - Leggi l'informativa sulla privacy - Candidature, Polizia di Stato: il congedo ordinario e come funziona. Dopo circa due ore sono ritornata a casa e ho timbrato il cartellino in uscita selezionando l'opzione MALATTIA (prevista tra le opzioni della nostra timbratrice) Sono poi stata a casa altri 3gg per un totale quindi di 4gg, come recita il cerificato medico del medico di famiglia che mi ha rilasciato. 395/1995, ove si prevede che il capo dell’ufficio può concedere al dipendente che ne faccia richiesta il permesso di assentarsi per brevi periodi durante l’orario di lavoro; i permessi brevi non possono essere in nessun caso di durata superiore alla metà dell’orario di lavoro giornaliero e non possono comunque superare le 36 ore nel corso dell’anno.La richiesta del permesso deve essere formulata in tempo utile per consentire al capo dell’ufficio di adottare le misure organizzative necessarie, mentre il dipendente è tenuto a recuperare le ore non lavorate entro il mese successivo, secondo le disposizioni del capo dell’ufficio; nel caso in cui il recupero non venga effettuato, la retribuzione viene proporzionalmente decurtata.A norma dell’art. Il congedo ordinario ed i “riposi legge”Il riposo settimanaleIl “giorno libero” per il personale impiegato in turni continuativiIl riposo festivo ed il Santo PatronoIl riposo per recupero di riposi non fruitiIl riposo compensativo per straordinari non corrispostiI permessi brevi e l’orario flessibile. Per il personale con oltre 25 anni di servizio, almeno uno degli scaglioni non può essere inferiore ai 20 giorni. Salgono a 32 giorni per carriere sopra i 3 anni e fino a 15 anni di servizio, a 37 giorni di congedo per carriere tra i 15 ed i 25 anni e a 45 giorni dopo i 25 anni di servizio. © Siulp 2020 - C.F.97014000588 - Realizzato da permessi brevi: l’art. studio4s.com. A norma degli ultimi due commi dell’art. Personale del Corpo di Polizia penitenziaria, riposo settimanale e assenza per Malattia. Pertanto l'amministrazione aveva opposto il diniego, rigettandone la richiesta (di monetizzazione), in quanto - a suo dire - la mancata fruizione non era dipesa da motivate esigenze di servizio. Per i dipendenti assunti dopo l'entrata in vigore del presente decreto la durata del congedo ordinario per i primi 3 anni di servizio e' di 30 giorni lavorativi. In linea generale questo è un diritto che non può essere negato e nemmeno sostituito da un pagamento o una monetizzazione. Io sono in aspettativa speciale da meno di una settimana quindi non mi ero ancora posto il problema, ho solo sempre sentito dire che anche se dovesse durare diversi anni non si perde nulla, si matura ansianità di servzio e non si rischia di essere riformati per superamento dei 730 giorni nel quinquennio… ma nulla ho mai sentito dire in merito al congedo ordinario… casomai domani … 49 del decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 335, e 36 del decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3, prevede periodi di congedo differenziati sulla base dell’anzianità di servizio ed in ragione della distribuzione della prestazione lavorativa su 5 o 6 giorni … vorrei porre alla vostra attenzione un quesito al quale non sono riuscita ancora a dare risposta. Non basta l’autorizzazione telefonica per le perquisizioni antidroga Assenze per infermità Il congedo straordinario per infermità; – Generalità. Cos’è il congedo ordinario? A tal fine ed a titolo preliminare … La concessione del congedo straordinario per infermità avviene in base al dispositivo degli artt. VI, 26 maggio1999, n. 670). LA PREVIDENZA PER GLI APPARTENENTI ALLA POLIZIA DI STATO La presente guida pratica, fortemente sollecitata dalla Ctg., ha come obiettivo quello di tracciare, per quanto possibile, una “rotta semplificata” per permettere all’operatore sicurezza la costruzione sia del proprio assegno previdenziale che della propria indennità di fine servizio. 782/1985, previa presentazione di idonea certificazione medica. 782/1985 il responsabile di ogni ufficio, reparto o istituto della Polizia di Stato, sulla base delle domande degli interessati, deve programmare i turni di fruizione delle ferie in modo da contemperare le esigenze del servizio con quelle del personale, avendo cura che il numero dei congedi ordinari non superi, di massima, 1/4 della forza effettiva di ciascun ruolo.A norma dell’art. In base all'art. 14, commi 7 e 14, d.P.R. 31.7.20090 il personale che fruisce di riposo settimanale o di un periodo di congedo ordinario di durata non inferiore a 6 giorni, non può essere impiegato, nella giornata precedente a quella del riposo, nei turni 19.00-1.00 o 19.00-24.00. Come si deduce, infatti, dall’art 9 del Nuovo Accordo Quadro Nazionale, pubblicato sulla G.U. Con il decreto è stato limitato il bacino dei membri della polizia di stato che possono goderne ovvero il coniuge convivente della persona disabile; i genitori nel caso di patologie invalidanti o morte precoce del coniuge; i figli conviventi, qualora non siano presenti né coniugi né genitori. 14 d.P.R. 57, d.P.R. Il personale della Polizia di Stato ha diritto, ogni anno di servizio, ad un periodo di congedo ordinario retribuito. Nella Polizia di Stato il lavoratore matura il congedo in base al servizio prestato. Stato, sez. Congedo Straordinario Polizia di Stato e altri permessi . Si riporta la circolare nr.333-G/Div.1^ del 28/05/2019 a firma del Direttore Centrale della Direzione Centrale delle Risorse Umane in ordine alla monetizzazione del congedo ordinario maturato e non fruito a causa di sopravvenuta malattia, da parte del personale della Polizia di Stato cessato dal servizio a … A tal proposito abbiamo scelto di scrivere una guida con tutto ciò che è importante sapere sul congedo straordinario per infermità e gravi motivi e sulla durata massima dell’aspettativa. 2, L. 260/1949 e successive modificazioni, devono considerarsi giornate festive il primo giorno dell’anno; il 25 aprile (festa della Liberazione); il giorno di lunedì dopo Pasqua; il 1° maggio (festa del Lavoro); il 15 agosto (Assunzione); il 1° novembre (Ognissanti); l’8 dicembre (Immacolata Concezione); il 25 dicembre (Natale) ed il giorno 26 dicembre.Secondo quanto previsto dall’art. 164/2002 stabilisce inoltre che, qualora il giorno di riposo settimanale o il giorno libero coincida con una festività infrasettimanale, al personale impiegato in turni continuativi è concesso un ulteriore giorno di riposo da fruire entro le quattro settimane successive. spetta la normale retribuzione, esclusi i compensi per prestazioni di lavoro straordinario e le indennità che non siano corrisposte per dodici mensilità. n. 3/1957, viene concesso un giorno di congedo straordinario in occasione della giornata in cui si sostiene un esame. In pratica, il poliziotto non potrà in nessun caso rinunciare al periodo di ferie e non potrà ottenere al posto del periodo da dedicare alla ripresa delle energie, soldi. TAR PUGLIA: POLIZIA CONGEDO ORDINARIO NON FRUITO DIRITTO A MONETIZZAZIONE €L’art. in base all’anzianità di servizio ed articolazione dei turniIn caso di orario di lavoro distribuito su sei giorni la durata del congedo ordinario per i primi 3 anni di servizio è di 30 giorni lavorativi; per gli anni successivi è di 32 giorni lavorativi; per il personale con oltre 15 anni di servizio e per quello con oltre 25 anni di servizio la durata del congedo ordinario è rispettivamente di 37 e di 45 giorni lavorativi; per il personale che ha maturato entro il 31 dicembre 1996 i 25 anni di servizio la durata del congedo ordinario è di 47 giorni lavorativi.In caso di orario di lavoro distribuito su cinque giorni il sabato è considerato non lavorativo e la durata del congedo ordinario per i primi 3 anni di servizio è di 26 giorni lavorativi; per gli anni successivi è di 28 giorni lavorativi; per il personale con oltre 15 anni di servizio e per quello con oltre 25 anni di servizio la durata del congedo ordinario è rispettivamente di 32 e 39 giorni lavorativi; per il personale che ha maturato entro il 31 dicembre 1996 i 25 anni di servizio la durata del congedo ordinario è di 41 giorni lavorativi.In tutti i casi citati la durata indicata per il congedo ordinario è comprensiva di 2 giorni di riposo legge ed a tutte le durate vanno aggiunte le rimanenti 4 giornate di riposo legge. A norma degli ultimi due commi dell’art. Il computo viene effettuato sulla base delle annualità e, nell’anno di assunzione o di cessazione dal servizio, la durata del congedo ordinario è determinata in proporzione ai dodicesimi di servizio prestato, considerando a tutti gli effetti come mese intero la frazione di mese superiore a 15 giorni (art. Questo per lavoratori che vengono impiegati in 6 giorni alla settimana. di Stato, con parere n. 2188/210 reso da una commissione speciale nell’adunanza del 4 ottobre 2010, ha riconosciuto il diritto alla monetizzazione al dipendente dispensato dal servizio per inabilità fisica a seguito di una lunga e ininterrotta assenza dal servizio per malattia anche per il periodo di congedo ordinario maturato durante – Modalità di fruizione del congedo ordinarioIl congedo ordinario e le due giornate di riposo legge che ne seguono la disciplina vanno fruiti, di norma, nel corso dell’anno solare cui si riferiscono; qualora, tuttavia, indifferibili esigenze di servizio non abbiano reso possibile la completa fruizione del congedo ordinario nel corso dell’anno, la parte residua deve essere fruita entro l’anno successivo; così come, compatibilmente con le esigenze di servizio, in caso di motivate esigenze di carattere personale, il dipendente potrà fruire del congedo residuo entro l’anno successivo a quello di spettanza (art. Infatti nel caso di cessazione del rapporto di lavoro, di morte del lavoratore e di dispensa dal servizio, le ferie, o meglio, il congedo ordinario maturato e non sfruttato, va erogato sotto forma di danaro. Provveditore dell’Amministrazione Penitenziaria del Triveneto Dott. Autore: Come si sa, le ferie sono un diritto sancito dalla Costituzione che riguarda tutti i lavoratori. Reg. In ultima istanza anche i fratelli o 13, d.P.R. 164/2002).In caso di richiamo dal congedo ordinario per indifferibili esigenze di servizio, al dipendente richiamato compete il rimborso delle spese di viaggio per il rientro in sede nonché l’indennità di missione per la durata del medesimo viaggio sempre che ricorrano i presupposti previsti dalla legge sulle missioni. Per chi ha più di 15 anni di servizio il monte permessi aumenta a 37 giorni lavorativi, mentre per chi ha 25 anni di servizio dipende dall’anno in cui questo “traguardo” è stato raggiunto: 782/1985 (regolamento di servizio dell’Amministrazione della pubblica sicurezza) - a riconoscere al personale della Polizia di Stato la concessione del congedo straordinario per infermità o per gravi motivi familiari. 1, d.P.R. Ai fini del computo dell'anzianita' di servizio utile per la maturazione del congedo ordinario di cui all'articolo 14, comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica 31 luglio 1995, n. 395, si considera il servizio prestato presso le Forze di Polizia e le Forze Armate, nonche' quello prestato nel soppresso ruolo delle vigilatrici penitenziarie. – GeneralitàIl periodo annuale di ferie retribuite, che nell’ambito del pubblico impiego viene denominato congedo ordinario, è un diritto irrinunciabile e, pertanto, di norma non è monetizzabile. Per il personale con oltre 15 anni di servizio e per quello con oltre 25 anni di servizio la durata del congedo ordinario e' rispettivamente di 37 e di 45 giorni lavorativi. E le ferie sono da retribuire, perché anche questo è previsto dalla nostra Carta Costituzionale. 792/1985, è inoltre da considerarsi festiva la giornata del 6 gennaio (Epifania).L’art. In questa settimana ho usufruito di 2 giorni di malattia, (adesso sono agente in prova) e in segreteria mi è stato detto di fare attenzione perchè questi giorni mi sarebbero stati scalati dal congedo straordinario. Giacomo Mazzarella, Ultimora è un progetto di Foxtrot Srl | Società a responsabilità limitata - P. IVA e C.F. In questo caso il lavoratore ha diritto al rimborso delle spese di viaggio per tornare al lavoro, o del rimborso per le spese sostenute e non sfruttate come prenotazioni di viaggi, hotel e così via. 36 della Costituzione e ribadito dall’art. 16, comma 4 d.P.R. Forze di Polizia: congedo ordinario e straordinario. L’art. Qualora la richiesta di congedo ordinario sia programmata e l'autorità dirigente conceda il periodo, dopo aver valutato la compatibilità con le esigenze di servizio il lavoratore ne … n.18/2019 Seg. Elisa Cardelli Ceroni, Pubblicato il La durata del congedo ordinario è di 32 giorni lavorativi (30 + 2 ex congedo legge). Polizia di Stato. Salgono a 32 giorni per carriere sopra i 3 anni e fino a 15 anni di servizio, a 37 giorni di congedo per carriere tra i 15 ed i 25 anni e a 45 giorni dopo i 25 anni di servizio. Si procede, tuttavia, al pagamento sostitutivo del congedo ordinario qualora, all’atto della cessazione del rapporto di lavoro, il congedo spettante non sia stato fruito ovvero esso non sia stato fruito per decesso, per cessazione dal servizio per infermità o per dispensa dal servizio del dipendente disposta dopo il collocamento in aspettativa per infermità (art. 18 del d.P.R. Il “giorno libero” per il personale impiegato in turni continuativi. 395/1995). Una norma di cui non tutti gli appartenenti al corpo della Polizia di Stato sono a conoscenza, tant’è che in molti ci hanno chiesto chiarimenti su questo tema. 395/1995 sono considerati giorni festivi esclusivamente le domeniche e gli altri giorni riconosciuti come tali dallo Stato a tutti gli effetti civili, nonché la ricorrenza del Santo Patrono del comune sede di servizio, se ricadente in giornata feriale.Secondo quanto disposto dall’art. 782/1982 stabilisce che il personale della Polizia di Stato ha diritto al riposo settimanale e non può rinunziarvi; a norma del successivo art. Il sig*****, già dipendente della Polizia di Stato, dispensato dal servizio per inabilità fisica con decorrenza 16 luglio 1998, aveva chiesto al T.A.R. Questi, dopo aver richiesto il già citato congedo ordinario, era impossibilitato ad usufruirne poiché in congedo straordinario per malattia nel medesimo periodo. 10, A.N.Q. In conformità a quanto disposto dall’art. – Obbligo di indennizzo a seguito di revoca o interruzione del congedoAl personale a cui, per indifferibili esigenze di servizio, venga revocato il congedo ordinario già concesso compete, sulla base della documentazione fornita, il rimborso delle spese sostenute successivamente alla concessione del congedo stesso e connesse al mancato viaggio e soggiorno (art. 14 del d.P.R. Prot. 63, L. 121/1981 il personale della Polizia di Stato ha diritto ad un giorno di riposo settimanale che, ove per particolari esigenze di servizio non possa essere usufruito nell’arco della settimana, può essere recuperato entro le quattro settimane successive; in maniera analoga, qualora presti servizio in un giorno festivo non domenicale, il personale medesimo ha diritto … 2.5. Tavolo permanente di confronto... Covid: regole e FAQ sugli spostamenti a dicembre n. 395/1995 ha previsto la monetizzazione delle ferie maturate e non godute quando all’atto della cessazione dal servizio il congedo non sia stato fruito per documentate esigenze di servizio. 8.1 ha invece ridotto il termine di preavviso per la richiesta di congedo … 63, L. 121/1981 il personale della Polizia di Stato ha diritto ad un giorno di riposo settimanale che, ove per particolari esigenze di servizio non possa essere usufruito nell’arco della settimana, può essere recuperato entro le quattro settimane successive; in maniera analoga, qualora presti servizio in un giorno festivo non domenicale, il personale medesimo ha diritto di godere di un giorno di riposo stabilito dall’Amministrazione entro le quattro settimane successive.È compito dell’amministrazione verificare che i riposi vengano recuperati nei termini previsti, atteso che il dipendente non può in nessun caso rinunziarvi. Congedo ordinario Polizia di Stato, le regole per capire come sfruttare i giorni di ferie previsti. – Casi di interruzione del congedo ordinario per infermitàLe infermità insorte durante la fruizione del congedo ordinario ne interrompono il godimento nei casi di ricovero ospedaliero o di infortuni e malattie che abbiano durata superiore ai tre giorni, adeguatamente e debitamente documentate; l’amministrazione deve essere posta in condizione di accertare la sussistenza dell’infortunio o dello stato morboso mediante tempestiva informazione.Il diritto al congedo ordinario non è riducibile in ragione di assenza per infermità, anche se tale assenza si sia protratta per l’intero anno solare. Pubblicato il 59, d.P.R. 31.7.2009 prevede che il personale impiegato in servizi continuativi fruisca di un giorno libero dal servizio, oltre al riposo settimanale, dopo 28 giorni lavorativi effettuati, secondo quanto indicato nel prospetto A) allegato all’A.N.Q. Da ciò consegue che la maturazione di tale diritto non può essere impedita So che il congedo ordinario deve essere fruito durante l’anno solare (1° gennaio - 31 dicembre) salvo particolari esigenze, mentre quello parentale può essere fruito durante i tre anni successivi alla nascita del figlio e per una durata complessiva di 45 giorni.