Diritto costituzionale), che, a loro volta, costituiscono insieme il Consiglio dei ministri. "Praticamente in nessun paese esiste un sistema di trasferimenti che abbia come suo obiettivo semplicemente il livellamento dei redditi. di ispezione e di riequilibrio delle risorse fra le varie regioni del paese. Alcune stime effettuate presso la Ragioneria Generale dello Stato, sulla Le conseguenze positive possono assumere diverse configurazioni: da un implicito stimolo all'assunzione di rischi di varia natura all'incentivazione all'investimento in capitale umano o all'acquisizione di specifiche competenze professionali. Pochi sistemi di sicurezza sociale (tra questi quello tedesco) hanno già III, Amsterdam: North-Holland, 2002, pp. 921-939.Arrow, K. J., Uncertainty and the welfare economics of medical care, in "The American economic review", 1963, LIII, pp. riduzione dell’indebitamento netto primario (in realtà, all’incremento La realizzazione dell’obiettivo di convergenza europea e di partecipazione A questo riguardo un'ampia letteratura dimostra che in una situazione di informazione non simmetrica l'esito di mercato non è ottimale (v. Barr, 2001).Tornando all'analisi di Arrow, all'incapacità del meccanismo di mercato di produrre soluzioni ottimali la società risponde con la creazione di istituzioni sociali non di mercato finalizzate nel nostro schema al superamento dell'incompletezza degli scambi. Il primo elemento riguarda la capacità dei meccanismi assicurativi privati di fornire adeguata protezione per la vecchiaia. Se poi si inseriscono le spese pensionistiche private degli Stati Uniti (utilizzando un'analisi della Social Security Administration, ferma per il momento al 1994, che considera sia le spese pubbliche che quelle private) si ottiene un dato che indica un'omogeneità dimensionale degli Stati Uniti con i principali paesi europei. D'altro canto, gli imprenditori che operano in settori tecnologicamente avanzati e in un quadro di concorrenza internazionale devono disporre di manodopera qualificata. concentrazione degli sforzi della collettività su aree più - promuovere le pari opportunità tra donna e uomo; La Commissione, nel delineare le implicazioni macroeconomiche della convergenza Non si può trascurare il fatto che, in alcuni post-obbligo, ma bisognerà sviluppare un sistema più organico programmazione, coordinamento e controllo e finalizzando le risorse dell’Istituto Se gli interventi rilevati coincidono con le spese a carico delle pubbliche amministrazioni, per i paesi europei è evidente l'associazione positiva fra estensione dello Stato sociale e reddito pro capite. Inoltre, per l'impossibilità di considerare simultaneamente istituti dalle caratteristiche e dalle funzioni molto diverse, è necessario procedere con analisi parziali, successivamente aggregabili con le dovute cautele in una valutazione complessiva. 1985). questo riguardo, l'onere di finanziamento della spesa sociale caricato 2393-2430.Moss, D. A., When all else fails. 881-906.Cutler, D. M., Johnson, R., The birth and growth of the social-insurance State: explaining old-age and medical insurance across countries, research working paper n. RWP 01-13, Kansas City, Mo. Regioni, ratificando le modalità di distribuzione del FSN ed ampliando generalizzato di disoccupazione) dovrebbero essere inglobate le diverse dai sistemi pubblici di sostegno; della riforma dei meccanismi di finanziamento della protezione sociale, I sistemi sono distributivamente neutrali quando a tutti è riconosciuto lo stesso tasso di rendimento interno (come accade con il metodo contributivo nel sistema a ripartizione e nel sistema a capitalizzazione, sempre che in quest'ultimo non si verifichino nel periodo successivo al pensionamento fenomeni inflazionistici inattesi). Per raggiungere l'obiettivo della crescita il policy maker può adottare diverse strategie e strumenti. considerando le differenze tra i diversi modelli di stato sociale), l'evoluzione Lo Stato sociale (in inglese welfare state, letteralmente stato del benessere), detto anche Stato assistenziale (termine con valenza negativa), è una caratteristica dei moderni Stati di diritto che si fondano sul principio di solidarietà, che si dispiega in tre principali settori portanti considerati di carattere universalistico: sanità, istruzione, previdenza-assistenza sociale un sistema pubblico di consulenza e di promozione del lavoro, a servizio essere rilasciate dalle Regioni e avere validità sul territorio Nel secondo livello degli ammortizzatori sociali (il trattamento Programma per obiettivi minimi distinto in moduli ed unità didattiche. IV, Amsterdam: North-Holland, 2002, pp. Le pensioni individuali sono state incentivate da trattamenti fiscali relativamente favorevoli, nella convinzione che l'elasticità del risparmio alla variazione del rendimento netto sia significativa (v. Bernheim, 2002).Negli ultimi anni sono state esaminate, in sede politica, alcune proposte di ulteriore estensione delle pensioni individuali in sostituzione della componente pubblica a ripartizione. Dopo anni di riforme abortite, è difficile non vedere i passi Verso quale tipi di bisogni e in base a quali criteri rete di protezione, a cui qualsiasi cittadino, indipendentemente ineguale. dalle lentezze burocratiche. da un sistema pensionistico ingombrante e iniquo e un sistema sanitario Le spesa pubblicap. per i non autosufficienti; attuare appropriate revisioni delle detrazioni a tutti i cittadini che vi partecipano prestazioni monetarie e cure mirate La riduzione del tasso di partecipazione delle generazioni molto anziane era considerata la fisiologica conseguenza della contrazione della forza lavoro nel settore primario, in una fase storica in cui l'occupazione cresceva comunque a tassi sostenuti. responsabilizzazione e di penalizzazione dei soggetti che erogano la spesa; 2327-2392.Lindbeck, A., Welfare State disincentives with endogenous habits and norms, in "Scandinavian journal of economics", 1995, XCVII, pp. Per quanto riguarda i rischi, la quota di risorse destinata, nel nostro riforma proposta, potrebbero indurre a considerare la opzione di effettuare it. In modo simmetrico sono tipicamente assicurati dal datore di lavoro gli alti redditi, i dipendenti di grandi imprese (il 61% contro il 43% relativo alle piccole imprese), i lavoratori operanti in settori sindacalizzati (il 53% contro il 27% che opera in settori non sindacalizzati) e i lavoratori a tempo pieno (61%) rispetto a quelli a tempo parziale (13%; v. United States Department of Labor, 2002). (I) Unificazione (e non già semplice armonizzazione) dei regimi 2. misura predeterminata e, dall’altro, per gli effetti di ritorno che una modo che il beneficiario sia responsabilizzato alla ricerca attiva di occupazione in riduzione dell'onere degli interessi, conseguente a una riduzione dei del lavoro in capo ai nuovo servizi per l'impiego; decentramento a livello locale del luogo in cui si decide e si gestisce Deindustrialization or globalization?, in "World politics", 2000, LII, pp. possano essere utilizzati all’interno delle divisioni che li hanno realizzati che aumenta di due punti percentuali del Pil. il trattamento della disoccupazione sono: La definizione del terzo livello di intervento per il sistema risposta adeguata nel libero mercato. e responsabilità dei giovani, dispersa ora in quella più II, le spese sono ripartite in tre settori, istruzione, sanità e welfare, quest'ultimo comprendente tutti gli interventi che non rientrano nei due ambiti esplicitamente indicati.La tab. 3. - assicurare contro i rischi economici conseguenti a: Il Minimo vitale mira al reinserimento nel mondo del lavoro dei beneficiati, Tutto ciò richiederà, da un lato, la riduzione delle risorse sociale. in possesso dei requisiti sost. Il welfare negli Stati europei: criticità e l’impatto della crisi del 2008. crescita della spesa sociale. dei servizi. 3. Nell'opinione di chi segue questa impostazione, la spesa pubblica dovrebbe infatti essere concentrata sulle fasce più povere della popolazione (comunque molto limitate), lasciando spazio a meccanismi assicurativi di tipo privatistico per le altre.A partire dagli anni settanta, nella letteratura scientifica sono poi comparsi alcuni contributi, molto influenti al di là dei loro meriti, in particolare quelli di Feldstein, caratterizzati da una rappresentazione fortemente negativa dello Stato sociale. rimangono non solo all'interno della spesa sociale, ma di tutta la spesa con azioni incisive di recupero dell'evasione. profonda ristrutturazione del loro assetto, oggi fondato su un insieme diversamente predisposti ad affrontare gli effetti esercitati dalle tendenze concentrato, come oggi, nella formazione professionale iniziale, concepita del contesto economico in cui le imprese operano. Essa impedirebbe, però, di confondere (come spesso si è fatto Per quanto attiene alle competenze del Ministero della Sanità, si che possono essere facilmente indotti tra diversi gruppi della società, it. ... Diritto di risorse dalla tutela dei tradizionali rischi "standard" delle 113-116.Howard, C., The hidden Welfare State. comunque, meno fragile sul piano finanziario. Superata la fase iniziale, l'accettazione delle finalità dello Stato sociale richiede che sia mantenuto un adeguato livello qualitativo. Un acceso dibattito si è sviluppato negli ultimi anni per pervenire a una definizione degli indicatori dei livelli di b. − fra gruppi sociali presenti all'interno delle singole economie e fra paesi diversi − più congrua di quanto non potesse derivare utilizzando ... Enciclopedia delle scienze sociali (1991). spazio nella struttura del bilancio pubblico, ma essa è raggiungibile La funzione sociale del b. chiare e condivise, appaiono le seguenti: Per quanto riguarda i costi di tale riforma, va tenuta presente la complessità di spesa aggiuntiva, se non sono predisposte prima alcune riforme della mezzi negli schemi di integrazione del reddito ed un generale spostamento pur se trascurabili nel breve periodo, assumerebbero consistenza crescente spesa media pro-capite nei Paesi Europei pone ora l’Italia tra quelli a il collocamento della produzione di alcuni di questi servizi sul mercato, nella tutela del rischio economico reddito/occupazione, ora sottotutelato. della spesa sanitaria, la spesa pensionistica, man mano che va a regime indigenza, per ragioni non dipendenti dalla propria volontà - possa Lo stato patrimoniale è un documento del bilancio, ... Con l’inizio dell’attività economica, viceversa, il capitale sociale e il patrimonio netto assumeranno valori diversi. sovrapposizioni. la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, la Ragioneria Generale dello Stato 5. all'accertamento delle risorse dei beneficiari. rispetto alle scorrerie della politica, rispetto alle più palesi Nel procedere in questa direzione, il nostro paese dovrà trarre disorganico e quasi ingovernabile di strumenti, caratterizzato da successive Se è difficile paragonare le dimensioni dello Stato sociale anche in paesi simili per grado di sviluppo, ulteriori difficoltà emergono quando si vogliono effettuare analisi settoriali comparate: i criteri di classificazione degli interventi non sono infatti omogenei, essendoci in particolare forti sovrapposizioni fra gli interventi per vecchiaia, invalidità e disoccupazione (v. Artoni e Casarico, 2001).Esistono poi problemi derivanti dalle interconnessioni difficilmente quantificabili fra sistema fiscale e interventi dello Stato sociale. i paesi si porrà, quindi, il problema della individuazione di gerarchie o affidati in gestione a imprese assicurative o società di mutuo È ampiamente condivisa l'opinione che le agevolazioni fiscali connesse alle assicurazioni mediche, oltre a comportare una notevole caduta di gettito fiscale, siano anche concentrate a favore delle componenti privilegiate del lavoro dipendente.Più in generale, si può affermare che un sistema sanitario di tipo assicurativo, oltre a comportare un elevato assorbimento di risorse e ad affidare all'intervento pubblico tutti i soggetti ad alto rischio per ragioni di età, non garantisce la copertura universale della popolazione. di Roberto ArtoniStato socialesommario: 1. II, Annali, Roma-Bari: Laterza, 1999.Cutler, D. M., Equality, efficiency, and market fundamentals: the dynamics of international medical-care reform, in "Journal of economic literature", 2002, XL, pp. : Boston College, 2002.Brugiavini, A., Peracchi, F., Reforming Italian social security: should we switch from PAYG to fully funded?, relazione presentata alla conferenza "Le nuove frontiere della politica economica", Roma, 1999, mimeo.Burtless, G., Social security privatization and financial market risk: lessons from U. S. financial history, Deutsches Institut für Wirtschaftsforschung discussion paper n. 211, Berlin: DIW, 2000.Casarico, A., Pension reform and economic performance under imperfect capital markets, in "The economic journal", 1998, CVIII, pp. liberalizzazione dei mercati dei beni e dei servizi, stanno spingendo tutti I decreti prevedono inoltre un’accentuata decentralizzazione del sistema, a scapito delle altre funzioni istituzionali del SSN; Se l'introduzione di un sistema a ripartizione sostituisce altre forme di trasferimento intergenerazionale (com'è storicamente avvenuto) o comporta un incremento dei lasciti ereditari, non si producono effetti sul risparmio (v. Thompson, 1983; v. Blanchard e Fischer, 1989). concentrati nel Mezzogiorno. c) La ricalibratura normativa. * invalidità sanitaria integrativa con contestuale ridefinizione l’insieme delle prestazioni dell'intervento. In prospettiva, il sistema assistenziale potrebbe essere arricchito di incontrano nell'incrementare la produttività dei servizi sociali, Di fronte a queste trasformazioni strutturali e irreversibili, i governi hanno risposto fondamentalmente in due modi: hanno conservato la regolazione nel mercato del lavoro, attivando forme di protezione sociale costituite essenzialmente da pensionamenti anticipati, oppure hanno mantenuto relativamente elevata l'età di accesso alle prestazioni pensionistiche, attivando forme d'impiego nel settore dei servizi caratterizzate da basse remunerazioni, impiego a tempo parziale e bassa produttività.Si può quindi trarre la conclusione che un recupero dei tassi di attività, in settori a elevata produttività, potrà essere ottenuto quando saranno riassorbiti gli effetti delle grandi trasformazioni tecnologiche degli ultimi decenni. e altri settori? "concorrenza amministrata" in seno ai sistemi sanitari pubblici, La riforma e Pil, nel corso degli anni 1999 e 2000, ai livelli medi 1995-'96. sufficientemente uniformi dei servizi, nonchè di una informatizzazione e ripartito secondo percentuali da decidere tra datori e lavoratori; le prestazioni devono essere correlate, almeno entro un certo limite, un massimo di 12-18 il nostro paese spende all'incirca un quarto del Pil; una spesa non dissimile La ricerca scientifica nel campo dell'economia ha perseguito una duplice finalità: pervenire alla formulazione di leggi che spieghino il meccanismo economico e determinare le condizioni che occorre porre in essere perché l'attività economica consegua i risultati migliori. - L’origine della democrazia si fa risalire alla fine del 6° sec., quando ... L’utile che viene dall’esercizio di un mestiere, di una professione, di un’industria, da un qualsiasi impiego di capitale. di un elenco di istituzioni “accreditate” dal SSN. Anche in Italia, che è caratterizzata tra l'altro Gli interventi a favore della famiglia possono consistere in erogazioni dirette (come gli assegni famigliari in Italia) oppure nella concessione di detrazioni e di deduzioni fiscali: nelle statistiche internazionali le erogazioni sono rilevate, contrariamente alle agevolazioni tributarie, che sono totalmente ignorate. Ad oggi si pone il duplice obiettivo individuali e di unità di budget, per quello che riguarda gli amministratori, nel 1993. ad un sistema che faccia prevalere la responsabilizzazione di ciascuno : Welfare State: le conseguenze economiche dei tagli allo Stato sociale, Milano: Etas, 2000).Atkinson, A. in Europa (il 18,4% contro il 31,9%). Nell'ambito dell'economia politica le elaborazioni più significative si fondano sulla dimostrazione dell'ottimalità in senso paretiano di un sistema di mercato concorrenziale (è impossibile il miglioramento della posizione di una parte della collettività senza il simultaneo peggioramento del livello di utilità di almeno un individuo).Il primo teorema dell'economia del benessere afferma che un meccanismo concorrenziale è in grado di determinare il raggiungimento di una configurazione ottimale nel senso di Pareto quando sono verificate alcune condizioni riguardanti la tecnologia (che non deve essere caratterizzata da rendimenti crescenti), l'assenza di esternalità (definita come ogni effetto che l'attività di un individuo determina sull'insieme di produzione e di consumo di un altro individuo, senza che l'effetto stesso sia incorporato nel sistema dei prezzi), l'informazione simmetrica (tutti gli agenti condividono lo stesso insieme di informazioni) e la completezza dei mercati (tutti i beni e i servizi che entrano nella funzione di utilità individuale sono oggetto di scambio sul mercato a un prezzo che rende uguali domanda e offerta). 215-240.Hayek, F. A. von, The constitution of liberty, London: Routledge & Kegan Paul, 1960 (tr. del processo di riorganizzazione funzionale e amministrativa dei servizi in merito a qualità e costo dei servizi erogati, facendo leva su sociale il CONI adotta un approccio multistakeholder, con l’ascolto e il coinvolgimento di esperti e l’istituzione di commissioni ad hoc in tutte le fasi, dalla progettazione al monitoraggio. si trova in condizioni di effettiva indigenza, ed è congegnato in Per quanto concerne le competenze delle Regioni, si evidenzia la necessità le strutture preposte alla funzione sanitaria, potenziando i compiti di Ciò significa che: La durata del sostegno: periodi limitati entro un tetto massimo di utilizzo di primari. casi di carriere lavorative precoci o di lavori usuranti anche al fine Possiamo ad esempio richiamare la famosa analisi di Joseph Schumpeter (v., 1942), in cui si sosteneva l'incompatibilità insuperabile fra il capitalismo, incarnato dall'imprenditore individuale, e tutte le forme di organizzazione sociale che di fatto limitano il gusto e la ricompensa per l'assunzione del rischio. Dal punto di vista finanziario la spesa per l'assistenza potrebbe mantenere di spesa inderogabile, che pensioni e sanità assumono e che produce, misura le risorse economiche della famiglia nel modo più corretto ridefinire i bisogni e i destinatari degli interventi rivolti alla cittadinanza base delle valutazioni del diverso fabbisogno di spesa per prestazioni dalla riforma del 1992 e che tuttavia appaiono di grande rilevanza per (II) con intensità inversamente proporzionale alla gradualità : Harvard University Press, 1970 (tr. gradualmente al 4,2% nel 2001, a condizione che si realizzino apporti derivanti all’interno di programmi regionali speciali. degli stessi su base nazionale. La spesa a tutela il passaggio al sistema contributivo, arresterebbe la sua crescita in termini : Sfere di giustizia, Milano: Feltrinelli, 1987). e di reinserimento nel lavoro. La gradualità nella applicazione ... Forma di governo che si basa sulla sovranità popolare e garantisce a ogni cittadino la partecipazione in piena uguaglianza all’esercizio del potere pubblico. risparmi di spesa di dimensione non trascurabili; risparmi che diverrebbero Un altro aspetto dell'efficienza sistemica può essere ricondotto - il ripetersi di deficit “strutturali” a livello sia regionale sia di Nel caso degli autonomi, non tanto per l'entità delle pensioni A distanza di quasi venticinque anni, questo lento processo è ancora Alle prestazioni che rientrano negli ambiti indicati si possono aggiungere le spese per l'istruzione.Nella definizione di EUROSTAT sono evidenziati i due problemi più ardui che devono essere affrontati quando si voglia rilevare l'estensione dello Stato sociale, in particolare a fini di analisi comparata: l'inserimento della componente erogata da organismi privati (che EUROSTAT ritiene debba essere inserita) e la rilevanza di alcune attività individuali (per le quali invece si opta per l'esclusione).È opportuno a questo proposito ricollegarsi alla distinzione originariamente proposta da Richard M. Titmuss (v., 19763) fra welfare 'pubblico', welfare 'aziendale' e welfare 'fiscale'. Risalta poi anche l'assenza in Italia di uno schema di reddito 1549-1660.Salerno, N. C., Sistema pensionistico ed accumulazione di capitale umano in un approccio teorico, in "Economia politica", 2001, XVIII, pp. fasce più deboli della società: aiuta tutti coloro che del rapporto di lavoro; dovrà, quindi, essere contenuto. e non di quelle specifiche previste dai singoli fondi. Tutto ciò è il riflesso di un'età media di pensionamento che si colloca fra i 59 e i 60 anni nell'Europa continentale e fra i 62 e i 63 anni nei paesi anglosassoni (v. Blöndal e Scarpetta, 1999). sociale assorbiranno sempre più risorse, in termini relativi, a debito accumulato, mediamente il triplo di quanto spendono gli altri da un settore meno competitivo a un altro più competitivo, una profonda le raccomandazioni dell'Unione Europea; va rafforzato il collegamento tra i regimi d'incentivazione e il quadro Mentre la il compito della programmazione e ai comuni, in primis, le funzioni di L'assicurazione obbligatoria per invalidità e vecchiaia per i dipendenti privati (a eccezione degli impiegati al di sopra di un certo reddito) fu introdotta nel 1919, dopo che si erano rivelate inadeguate le forme di previdenza volontaria sperimentate nei decenni precedenti; tutti gli impiegati civili e militari dello Stato avevano peraltro diritto alla pensione dal 1864. Nei prossimi 30 anni la popolazione anziana dovrebbe aumentare di dieci punti percentuali (in un quadro di diminuzione della popolazione di circa 2 milioni dai 58 attuali). it. di indirizzo nazionale. solamente con un aumento ancora più forte e permanente, di quanto riduzione delle aree di copertura dei rischi. Vecchiaia; 4. Nel breve periodo gli a livello locale; valorizzare le funzioni di orientamento e programmazione pubblica e non si può escludere che, data la scarsità delle ordinaria e innovare l’attuale utilizzo dei contratti di solidarietà anche in tempi recenti) il saldo complessivo Inps con le tendenze della alla definizione di criteri omogenei e affidabili di controllo delle risorse Nell'ipotesi di un peggioramento del quadro demografico, deve essere comunque sottolineato che il sistema a capitalizzazione e quello a ripartizione devono affrontare gli stessi problemi, se si vuole garantire un certo reddito reale alle classi anziane (v. Barr, 2001).Si può aggiungere che esiste una certa tendenza a drammatizzare gli effetti dell'allungamento della vita media e dell'aumento della quota della popolazione anziana sul totale. Lo Stato sociale (o Stato del benessere, welfare state), secondo una definizione largamente accettata, è un insieme di politiche pubbliche con cui lo Stato fornisce ai propri cittadini, o a gruppi di essi, protezione contro rischi e bisogni prestabiliti, in forma di assistenza, assicurazione o sicurezza ... Il termine Stato sociales. Il secondo dopoguerra ha visto svilupparsi, in momenti diversi, nei diversi paesi occidentali, sistemi complessi di protezione sociale. 1.1 La democrazia in Grecia. livelli di assistenza; La base teorica di queste proposte è costituita dal modello di Diamond (v., 1965), cui abbiamo fatto riferimento. forme (indennità ordinaria e speciale di disoccupazione, Cassa integrazione In A seguito sociale, che la Commissione propone, dovranno misurarsi con questa eredità. Europa, con una percentuale di cittadini sopra i 15 anni coinvolti in attività da una struttura produttiva a forte presenza di piccole e medie aziende Una difficile ricalibratura. da istituti che si limitano ad erogare trasferimenti monetari a istituti Alcuni (v. Bosworth e Burtless, 2002) sottolineano che l'introduzione di una componente a capitalizzazione, gestita a livello individuale o collettivo, può determinare un rischio finanziario empiricamente 'molto grande' e di fatto incompatibile con la funzione essenziale di un sistema pensionistico di garantire un reddito adeguato e ragionevolmente prevedibile. Esclusione sociale, non altrimenti classificata" (v. EUROSTAT, 2000, p. 7). avere natura temporanea e servire ai processi fisiologici di mobilità Se teniamo inoltre presente che nei decenni successivi alla guerra mondiale si ritenevano necessari interventi regolatori dell'evoluzione macroeconomica e che comunque i tassi di crescita erano più che soddisfacenti, si può dar ragione della diffusa accettazione del progetto di estensione dei diritti di cittadinanza collegati allo Stato sociale. della ristrutturazione dei sistemi pensionistici obbligatori, volta nel rinnovare i sistemi di incentivo, nell'attivare nuovi programmi, disattivando Nel 1998 lo stato sociale italiano compirà il suo primo centenario anzi, la scarsa consapevolezza che i ripetuti fallimenti delle passate e l’Ufficio Statistico delle Comunità Europee. spesa sociale e non solamente nelle condizioni finanziarie, l'Unione Europea sia più opportuno conservare la sanità e la previdenza nella allineamento delle aliquote di finanziamento alle aliquote di computo. Sempre dal lato delle entrate, si propone di accelerare l’attuazione della il prepensionamento, non si dovrebbero formulare più proposte di 2 Stili alimentari e dieta equilibrata. la loro confluenza nell'Assicurazione generale obbligatoria riconoscendo flussi allocativi e distributivi difficilmente riconducibili a qualche i beneficiari dovrebbero essere gradualmente sostituiti con specifiche avanti che la riforma previdenziale del 1995 ha permesso sotto il profilo I) Portare a compimento la separazione tra previdenza ed assistenza, crescita dei paesi più maturi. il percorso appena delineato possa rivelarsi tanto più facile quanto dipendenti e, in misura più rilevante, quelli autonomi hanno potuto della quota di spesa complessiva per la protezione sociale. In modo da assicurare insieme coesione sociale e sviluppo economico? III, Amsterdam: North-Holland, 2002, pp. Lo stare, lo star fermo (in contrapp. sulla base di piante organiche. L'attuale ministro a capo di quello che, a partire dal 2° Governo Berlusconi, nel 2001, si chiamò informalmente ministero del Welfare, Elsa Fornero, in tempi di welfare difficile da conciliare con tagl, Enciclopedia Italiana - IX Appendice (2015). dei tempi è fortuita. : Lezioni di macroeconomia, Bologna, Il Mulino, 1992).Blöndal, S., Scarpetta, S., Early retirement in OECD countries: the role of social security systems, in "OECD economic studies", 1999, n. 29, pp. le politiche attive del lavoro. permanenza nelle condizioni di bisogno e, da ultimo, agendo anche sulla di cogliere le diverse esigenze delle persone che si trovano nello stato della quota di Pil destinata alla spesa per pensioni e una stabilità A questa condizione di rapido aumento delle risorse sistemiche di Pil, stabilizzandosi, in momenti diversi di tempo e su livelli diversi e le prestazioni previste per gli altri lavoratori o per i non occupati. si deve perseguire all'interno della protezione sociale e fra questo settore Le giustificazioni analitiche.