Il battesimo di Giovanni consisteva in un rito penitenziale, era un segno della volontà di convertirsi, chiedendo perdono dei propri peccati. Ma Gesù è Dio, perché Gesù si fa battezzare? Perché Gesù si è fatto battezzare? Il Battista stesso enuncia, solennemente, la grande differenza fra il suo battesimo e quello di Gesù. Egli dimostrava assai maggiore venerazione per quella piccola. Gesù, allora, afferma che con quel gesto di umiltà egli vuole rappresentare pubblicamente la sua adesione al progetto divino di salvezza: facendosi battezzare in mezzo agli uomini peccatori, Gesù si fa solidale con loro, rivela l’incarnazione, si fa prossimo all’umanità e al suo peccato, proprio com’era nel disegno del Padre celeste. Lui rovescia tutto ciò che è ingabbiato nei nostri schemi mentali, la sua scelta fa parte del mistero della Kénosi, qui riceve il nome di Figlio da parte del Padre, e il suo essere Figlio lo porta a essere fratello. Ma come si può far battezzare il proprio bimbo Leggi tutto… Ma Gesù è Dio, perché Gesù si fa battezzare? Quest’anno sono stati ben trentaquattro. Per Gesù il battesimo rivela una scelta di vita. la sua cappella. battesimale. Perché Gesù si fa battezzare? Battezzare il proprio bambino vuol dire permettergli di entrare nel regno di Dio. Anche quest’anno, nel giorno in cui la Chiesa cattolica celebra il battesimo di Gesù Cristo da parte di Giovanni nel fiume Giordano, cioè il 7 gennaio, papa Francesco ha ripetuto il rito dell’amministrazione del battesimo ad un nutrito gruppetto di bambini. Il battesimo di Giovanni consisteva in un rito penitenziale, era segno della volontà di convertirsi, di essere migliori, chiedendo perdono dei propri peccati. Infatti Giovanni Battista cerca di opporsi, ma Gesù insiste. La convinzione era già presente nell’Antico Testamento quando si dice che sarà lo Spirito Santo a liberare la comunità dalle sue infedeltà come un’acqua purificatrice. Perché? Questa è la novità radicale del Signore. v.11) o al carattere del battesimo di Giovanni «per la conversione». E comunque Gesù si sottopone al Battesimo non perché ne avesse bisogno ma per santificare quel gesto secondo quanto intuirono i Padri della Chiesa, che dicono che Cristo col suo Battesimo santificò le acque! Gesù, dunque, si fa battezzare nel Giordano dal Battista. Gesù non ne aveva certo bisogno. Per lui non era “togliersi il peccato” e forse, se ci pensassimo bene, non lo dovrebbe essere neppure per noi. Se Gesù si è fatto battezzare significa che il battesimo non è legato al peccato. Infatti Giovanni Battista cerca di opporsi, ma Gesù insiste. Attraverso l’immersione nell’acqua il piccolo diventa un cristiano ed entra a far parte della Chiesa. Infatti Giovanni Battista cerca di opporsi, ma Gesù insiste. Perché? Il dialogo tra Giovanni e Gesù si trova solo in Mt 3,14-15 e indica un certo imbarazzo da parte di Giovanni a battezzare Gesù. Gesù non ne aveva certo bisogno. Ovviamente per trovare un senso al battesimo bisogna credere in Dio perché altrimenti non si … È da sottolineare che Gesù … L'imbarazzo può essere attribuito alla superiorità di Gesù e del suo battesimo percepita da Giovanni (cfr. Ma perché Gesù si fa battezzare? Il santo re Luigi IX di Francia (t 1270), fu battezzato nella cappella del castello di Poissy e consacrato re nel duomo di Reims. Gesù non era peccatore. Gesù non ne aveva certo bisogno. Perché? Il battesimo di Giovanni consisteva in un rito penitenziale, era segno della volontà di convertirsi, di essere migliori, chiedendo perdono dei propri peccati.